Wikia

Javapedia

Wilhuff Tarkin

Commenti0
2 451pagine in
questa wiki
Wiki Questo articolo è per ora soltanto una bozza.

Questo articolo richiede una revisione. Ampliandolo, aiuterai a migliorare Jawapedia.

Eras-legends30px-Era-impEras-legends30px-Era-rib

Wilhuff Tarkin

Wilhuff Tarkin

Pianeta di origine:

Eriadu

Data di nascita:

Eriadu, 64 BBY

Data di morte:

Morte Nera presso Yavin, 0 BBY

Razza:

Umana

Sesso:

Maschio

Altezza:

1,80 metri

Capelli:

Rame (poi grigi)

Occhi:

Blu

Epoca:
Affiliazione:
"Così stritoleremo la Ribellione con un solo rapido colpo!"
―Wilhuff Tarkin sulla Morte Nera[src]

Wilhuff Tarkin era un ufficiale maschio umano proveniente dal sistema di Eriadu e divenne il primo Grand Moff (Gran Governatore) dell'Impero Galattico.

BiografiaModifica

Sotto la RepubblicaModifica

Nato in una famiglia molto influente, Tarkin visse una vita lussuriosa nell'anello esterno della Galassia. Successivamente, divenne Moff (Governatore) del pianeta per ordine di Palpatine, che aveva piena fiducia in lui. Qui si fece numerose amicizie potenti, come lo stesso Raith Sienar. Infatti poco prima della Battaglia di Geonosis, Sienar mostrò a Tarkin i suoi progetti per una stazione spaziale progettata denominata Planetoide di Spedizione da Battaglia. Tarkin presentò a sua volta tale progetto all'allora Supremo Cancelliere Palpatine. Quest'ultimo, con l'aiuto del Conte Dooku e delle Industrie Geonosiane, ordinò la costruzione di quella che poi sarebbe diventata la famosissima Morte Nera.

Durante le Guerre dei Cloni Tarkin coordinò il quartier generale del Grande Esercito della Repubblica (GAR) sul suo pianeta Eriadu, una delle poche roccaforti repubblicane nell'Orlo Esterno. Promosso al grado di Capitano, fu trasferito allo Star Destroyer di classe Venator del Maestro Jedi Even Piell, in una pericolosa missione nell'Orlo Esterno alla ricerca di informazioni su una possibile via iperspaziale segreta, capace di collegare i principali pianeti Separatisti con altrettanti pianeti repubblicani nota come Rotta di Nexus. Trovate le informazioni che andavano cercando, la loro nave venne attaccata e abbordata dalla flotta Separatista. Poco prima di essere catturati, però, Piell ordinò a Tarkin di imparare a memoria una delle due metà di questa rotta mentre il Jedi avrebbe imparato solo l'altra. In questo modo il Jedi si assicurò che le informazioni fossero inutili in caso fosse stato catturato uno solo dei due, anche se questo avesse ceduto alle torture. Tarkin e il resto dell'equipaggio vennero arrestati e condotti nella prigione separatista Citadel, progettata allo scopo di contenere i Jedi. Dopo una spericolata missione di salvataggio, venne soccorso da Anakin Skywalker, Obi-Wan Kenobi e Ahsoka Tano, che guidavano un battaglione formato dai cloni della 501esima Legione e del 212° Battaglione d'attacco. Sempre in questo periodo, con l'emendamento di Palpatine che istituiva i governatori locali in appoggio alle truppe repubblicane, divenne Moff del Settore Seswenna. Poco tempo dopo Skywalker espresse forti simpatie verso Tarkin e i suoi metodi autoritari, che il giovane di Tatooine apprezzava molto.

Sotto l'Impero GalatticoModifica

Quando l'Impero Galattico fu fondato nel 19 BBY, sotto il nuovo Imperatore Palpatine, l'ambizioso Tarkin venne confermato nel suo incarico prestigioso di Moff: si occupò personalmente, dietro ordine dell'Imperatore, della costruzione della Morte Nera. Non molto dopo, egli venne addirittura creato Grand Moff, primo fra i cittadini imperiali ad ottenere tale titolo. Tarkin in tal modo divenne molto influente a corte, e sviluppò la cosiddetta Dottrina di Tarkin, che stabiliva che la sola minaccia della forza militare avrebbe prevenuto eventuali ribellioni. Durante la sua lunga carriera nell'Impero, Tarkin incontrò una giovane donna, Natasi Daala, che dimostrò capacità strategiche non comuni nonostante la mancanza di un addestramento in età giovanile. Tarkin la prese sotto la sua ala protettrice, e i due divennero amanti. Non potendo rivelare nell'Orlo Interno il ruolo di Daala, Tarkin la tenne al sicuro nell'Orlo Esterno, unico luogo in cui il Grand Moff poteva promuovere gli ufficiali a suo piacimento. Fu così che Daala divenne Ammiraglio dell'Orlo Esterno, unica donna a raggiungere tale "strano" grado, che le verrà riconosciuto ufficialmente solo molti anni dopo la Battaglia di Endor dai Resti dell'Impero. Scoppiata infine la ribellione ad opera dell'Alleanza Ribelle, Tarkin morì nell'esplosione della prima Morte Nera, avvenuta nello 0 BBY durante la Battaglia di Yavin, mentre cercava di "stritolare" (come disse espressamente) i suoi avversari.