FANDOM


Eras-legends30px-Era-vre

Visas Marr Alta Risoluzione
Visas Marr
Info biografiche
Pianeta di origine

Katarr[1]

Nato

3.976 BBY[2]

Descrizione fisica
Specie

Miraluka[1]

Sesso

Femminile[1]

Colore capelli

Scuri[3]

Colore occhi

Orbite vuote[3]

Colore pelle

Chiara[4]

Info cronologiche e politiche
Era/e

Era della Vecchia Repubblica[4]

Affiliazione/i
Maestri


"Quand'anche i miei piedi lasciassero le ceneri di Katarr, non avrò paura, poiché nella paura, si trova la morte."
―Visas Marr[src]

Visas Marr (3.976 BBY - ?) era uno dei Jedi Perduti a cui Meetra Surik affidò la ricostituzione dell'Ordine Jedi in seguito alla purga perpetrata dal Triumvirato Sith. Inizialmente apprendista di Darth Nihilus, Visas tradì il suo maestro per Surik, insieme alla quale avrebbe sconfitto il Signore dei Sith.

Biografia

Vita su Katarr

"Col tempo la mia gente, il mio pianeta, sarebbero stati attaccati, era inevitabile, eppure non potevamo farci niente."
―Visas Marr[src]

Originaria del pianeta dell'Orlo Mediano, la giovane Miraluka apparteneva alla colonia fondata su Katarr dalla sua gente, la sola che avessero creato in quel settore della Galassia.[5] Visas parlò della vita contemplativa che il suo popolo conduceva, dedita all'uso dei propri talenti di Vista di Forza per l'osservazione della Galassia, della crescita della vita, dell'energia fluente dalle stelle. Quando nel 3.960 BBY la Battaglia di Malachor V si concluse con la distruzione del pianeta e di un gran numero di vite su ogni fronte, molti del popolo di Visas percepirono l'accaduto nonostante la grande distanza, e Visas ne avrebbe poi sentito dei racconti. Rapportando Katarr al resto della comunità galattica, Visas notava che per gli altri il pianeta era di poco conto, fatto per lo più di montagne e di spazi vuoti, ad indicare che l'insediamento Miraluka non si prodigasse tanto in opere infrastrutturali, prestando piuttosto la propria attenzione allo studio delle correnti della Forza, e di come le cose con cui queste venivano a contatto ne fossero influenzate.[6] A dare una misura di quanto fosse centrale questo aspetto nella loro esistenza, Visas spiegò come l'essere esposti a una diversa condizione di vita, quale era quella di popoli del tutto rimossi da queste conoscenze, fosse per loro un'esperienza traumatica.[7] Con l'ascesa al potere del Signore dei Sith Darth Nihilus, Visas era convinta che i Miraluka di Katarr sarebbero stati inevitabilmente attaccati.[8] Nihilus era un praticante di perniciosi insegnamenti Sith che consentivano di alimentare il proprio potere distruggendo i legami tra la vita e la Forza, una minaccia per qualsiasi forma di vita, ma ideata per l'uso su persone e luoghi ricchi nella Forza. L'uso di certe pratiche lo portava però a dipendere da esse per sostentamento, ecco perché una specie sensibile alla Forza come quella dei Miraluka era per lui come un faro.[9] Nel 3.952 BBY molte delle restanti figure di rilievo nell'Ordine Jedi visitarono Katarr per un conclave segreto, sperando di poter divinare con superiore chiarezza in comunione coi Miraluka. I Jedi intendevano localizzare la minaccia che li stava colpendo senza uscire allo scoperto, ma radunandosi in questo modo attrassero a loro il nemico.

Apprendista Sith

"C'è di più nei Sith che semplicemente ira o massacro. Ci sono molti tipi di odio, e il richiamo del Lato Oscuro è in ognuno di essi."
―Visas Marr[src]

Visas fu l'unica sopravvissuta del massacro della sua gente per mano di Darth Nihilus, ogni altro essere vivente sul pianeta fu consumato dal potere del Signore dei Sith.[4] Potendo vedere solo attraverso la Forza, come tutti i Miraluka, fu devastante per Visas veder sparire ogni cosa con cui lei avesse mai avuto legami. La sua testimonianza parlava di un attacco a distanza, sferrato attraverso la Forza, e annunciato dal suono della voce dello stesso Nihilus.[3] Rimasta sola e agonizzante, Visas riprese conoscenza sulla nave del Signore dei Sith, che era sceso in superficie per prenderla con sé.[3] Nihilus usò i suoi poteri per mostrare a Visas una visione della galassia fatta di individui disconnessi gli uni dagli altri, ignari di come tutto attorno a loro fosse toccato dalle correnti della Forza. La reazione iniziale di Visas fu di estrema repulsione, e tale da portarla a voler morire, lasciando poi spazio alla convinzione che il Signore dei Sith avesse ragione a nutrirsi di tale bruttura, mettendo ordine e silenzio al suo posto.[10] A quel punto Visas divenne sua apprendista. Ponderando le ragioni per cui Visas fosse stata risparmiata, Kreia, che con Darth Nihilus e Darth Sion era un tempo parte del Triumvirato Sith, pensava questa potesse essere l'ultima traccia di umanità rimasta in uno che non si poteva più propriamente chiamare un uomo, sospettando allo stesso tempo che il vero motivo fosse di autopreservazione. Un'ipotesi di Kreia era che tra la giovane Miraluka e il Signore dei Sith vi fosse un legame di Forza, condizione per la quale un qualsiasi danno arrecato a lei avrebbe colpito anche Darth Nihilus.[11] A un anno di distanza dalla distruzione di Katarr, Visas viaggiava col suo maestro a bordo dell'incrociatore stellare Ravager, dove il suo alloggio era reso unico da elementi di richiamo della cultura Miraluka. Il suo alloggio includeva una camera di meditazione, dove Visas usava il suo dono per localizzare presenze nella Forza. Il suo ruolo al servizio di Darth Nihilus era quello di emissaria e avanguardia.[4] Visas spiegò che per natura la sua razza vedeva più degli altri nella Forza, ma anche per lei la presenza di Meetra Surik non fu facile da scoprire. Incapace per anni di sentire la Forza, l'ex Generale delle Guerre Mandaloriane ne riacquistò l'uso attraverso il suo legame con Kreia, cominciando un addestramento che l'avrebbe portata ad attirare lo sguardo di Visas e del suo maestro. Giunto quel momento, Visas lasciò la sua camera di meditazione presentandosi al cospetto del suo maestro, sul ponte del Ravager, il quale aveva avvertito la perturbazione, ma sembrava essere all'oscuro della sua natura, perché diversa da quella che normalmente proveniva da esseri viventi.[4] Elaborando su come fosse riuscita a trovare la perturbazione nella Forza, Visas spiegò al suo maestro che questa era inizialmente tanto silenziosa da non essere notata, una musica in lento crescendo, che però ascoltando si poteva distinguere nei suoi motivi, anche con la vita nell'universo a fare da sottofondo. Leggendo presunzione nella sua apprendista, al solo suggerimento che l'origine di questa perturbazione potesse essere una minaccia per lui, il Signore dei Sith strinse il collo di Visas con la Forza. Sottomessa, l'apprendista placò l'ira del maestro recitando che lo scopo di ogni vita era quello di alimentare il potere di Nihilus, e che la vita di lei apparteneva a lui. Visas fu poi incaricata di seguire la perturbazione fino alla sua fonte, e di portare quest'ultima al suo cospetto. Partendo seduta stante, Visas localizzò Surik e attese il suo ritorno a bordo della Ebon Hawk, meditando nel dormitorio di tribordo.

In viaggio con Meetra Surik

Salendo a bordo della sua nave, Meetra Surik si accorse che l'equipaggio era stato incapacitato, e dirigendosi verso tribordo trovò la Miraluka in meditazione. Visas rimase in silenzio dando le spalle a Surik, per poi attivare la propria spada laser quando questa si rivolse a lei. Una veterana di guerra, Surik guadagnò il vantaggio nonostante stesse usando un'arma inferiore, avendo rinunciato alla propria arma Jedi nel processo che la vide espulsa dall'Ordine. Visas allora ricorse a un talento proprio della sua specie, quello di influenzare temporaneamente la capacità degli altri di vedere attraverso la Forza alla maniera dei Miraluka.[4] Forzando su Surik un tipo di vista a cui non era abituata, l'avanguardia del Signore dei Sith testò i limiti della sua avversaria, uscendone sconfitta. Il duello si concluse infatti con un colpo decisivo inferto a Visas, che distrusse la sua spada laser. Prostrata, la Miraluka si arrese, dichiarando Surik sua superiore, così come aveva sentito nella Forza. Futile fu implorare l'ex Generale di darle la morte laddove l'alternativa era una morte per mano del suo maestro, dopodiché Visas perse conoscenza per i colpi ricevuti e fu portata in infermerìa. Valutando con Surik lo stato di salute dell'Apprendista Sith, il pilota della Ebon Hawk Atton Rand notò che Visas presentava traccia di diverse preesistenti ferite, ad indicare che fosse abbastanza forte da rimettersi da quelle che si era procurata durante il duello. Atton non nascose il suo stupore nel riconoscere la specie della ragazza, in un settore dove l'unico insediamento Miraluka era quello di Katarr.[4] L'Esule Jedi fu ragguagliata da lui sulle particolarità della razza di Quasi-Umani, e sulla misteriosa scomparsa della colonia Miraluka dell'Orlo Mediano. In merito a quest'ultima, Il pilota ipotizzò che la colonia fosse stata abbandonata in seguito alla predizione di una minaccia, o distrutta da tale minaccia. A Visas fu assegnato un alloggio nel dormitorio di tribordo della Ebon Hawk, sollevando reazioni da parte dell'equipaggio. Mical e Brianna furono tra i primi a dar voce alle proprie preoccupazioni, non condividendo che a Visas venisse permesso di circolare liberamente sulla nave. Anticipando la possibilità che Surik volesse diventare il nuovo maestro di Visas, Kreia puntualizzò che gli apprendisti Sith uccidono i loro maestri, e che questo poteva accadere a lei. Nel corso dei suoi viaggi con l'Esule Jedi, Visas aiutò Surik nella ricerca dei restanti membri del Consiglio, vedendo crescere un rapporto di fiducia reciproca. Da Visas, Surik imparò a usare la Vista di Forza a piacimento, come una seconda vista. E quando fu il momento per Surik di affrontare Darth Nihilus, Visas la accompagnò a bordo del Ravager dove prese un attimo per visitare la sua vecchia camera di meditazione. In comunione con gli spiriti della sua gente, Visas rinunciò a desideri di vendetta, abbandonando il Lato oscuro della Forza, e votò il suo impegno contro il Signore dei Sith esclusivamente alla sopravvivenza della vita nell'universo. Sul ponte del Ravager, Surik affrontò Nihilus con l'aiuto di Visas e del leader dei Mandaloriani Mandalore il Conservatore, senza riuscire ad avere la meglio sul Signore dei Sith.[4] Quando tuttavia Surik chiese a Visas di interferire col potere di Nihilus per mezzo del legame di Forza che li univa, con enorme difficoltà la Miraluka riuscì a trattenere il suo vecchio maestro, e l'aberrazione del Lato Oscuro finalmente cadde sconfitta. La maschera di Darth Nihilus fu raccolta da Visas, che voleva guardare in volto un'ultima volta l'uomo che aveva ucciso la sua gente. Consegnata la maschera a Surik, le spoglie mortali del Signore dei Sith sublimarono in una manifestazione delle energie del Lato Oscuro. Visas era a questo punto decisa a non lasciare che il destino della sua gente continuasse a dettare le sue azioni, e scelse invece di usare ciò che aveva imparato per difendere la Galassia. Fu predetto da Kreia, che Visas avrebbe di nuovo visitato il suo pianeta di origine, e che lei e gli altri pupilli di Surik, i Jedi Perduti, sarebbero stati il futuro dell'Ordine Jedi.[4]

Dietro le quinte

Visas Marr fece la sua prima comparsa nel 2004 come personaggio giocante nel videogioco di ruolo Star Wars: Knights of the Old Republic II: The Sith Lords, nel quale fu doppiata dall'attrice Americana Kelly Hu.[4] L'artista concettuale Brian Menze è uno dei suoi creatori.[12] A elaborare la storia di Visas seguì poi un fumetto di sei pagine intitolato "Unseen, Unheard", che fu pubblicato in Star Wars Tales 24 e nella Knights of the Old Republic Campaign Guide. Da allora due miniature di Marr sono state anche prodotte per il gioco da tavolo Star Wars Miniatures. Il nome Visas Marr è probabilmente derivato dalla parola latina 'visus', che significa vista, e dal verbo inglese 'mar', che significa rovinare o danneggiare, un riferimento alla sua Vista di Forza danneggiata in modo permanente da Nihilus.

Visas Marr si sacrifica

Visas Marr si toglie la vita.

In Knights of the Old Republic II l'ascendente che il giocatore ha sui suoi compagni è misurabile in punti influenza. I loro allineamento verso il Lato Oscuro della Forza o La Luce si avvicina o si allontana da quello del giocatore se questo guadagna o perde punti, riflettendo il cambiamento sia nell'aspetto che nella selezione di un potere della Forza. La versione della storia stabilita come corretta prevede comunque da parte del giocatore scelte allineate con La Luce, e influenza positiva su Visas Marr. Una delle possibili scelte allineate col Lato Oscuro è quella di chiedere a Visas, sul ponte del Ravager, di sacrificare sé stessa così che il legame di Forza tra lei e Darth Nihilus sia veicolo della disfatta del Signore dei Sith. Questa scelta è solo accessibile se Visas ha in mano una spada laser e indossa semplici vestiti, perché l'animazione corrispondente è solo presente nel modello standard di Visas.[4] Diversa è anche la sequenza in cui Visas visita la sua vecchia camera di meditazione, se il suo allineamento è Lato Oscuro. In comunione con gli spiriti della sua gente, Visas sente grida invece di sussurri, l'ambiente diventa rosso invece di blu, e voti di vendetta sono pronunciati invece di parole di riconciliazione.

The New Essential Guide to Droids stabilisce che Meetra Surik è un personaggio di sesso femminile, ma in The Sith Lords i giocatori possono scegliere il sesso maschile, accedendo in questo modo a linee di dialogo alternative, e a scenari di interesse romantico coi personaggi femminili. È possibile in questo contesto che si crei gelosia e competizione tra Visas Marr, Brianna, e Mira. Brianna può arrivare a smettere di parlare col giocatore se questo mostra interesse romantico per Visas.[13] È anche possibile accedere a una scena sulla Ebon Hawk dove Visas dichiara il suo amore per il protagonista, gli chiede di non affrontare Nihilus, e di restare con lei invece. In questa sequenza è possibile usare Vista di Forza assieme a Visas, che è un modo per lei di mostrare al protagonista quello che vede in lui.[14]

Comparse

Fonti

Riferimenti e Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 Knights of the Old Republic Campaign Guide
  2. Chris Avellone sui forum della Obsidian Entertainment. Copia archiviata nel 2017
  3. 3,0 3,1 3,2 3,3 "Unseen, Unheard"—Star Wars Tales 24
  4. 4,00 4,01 4,02 4,03 4,04 4,05 4,06 4,07 4,08 4,09 4,10 4,11 4,12 4,13 Star Wars: Knights of the Old Republic II: The Sith Lords
  5. The Sith Lords  file TLK  delle linee di testo, stringa 120734. È specificamente usata la parola 'settore' in riferimento alla parte di galassia in cui i Miraluka erano presenti.
  6. The Sith Lords  file TLK  delle linee di testo, stringa 105105. Rivelato se il giocatore chiede a Visas del suo pianeta di origine.
  7. The Sith Lords  file TLK  delle linee di testo, stringhe 123345 e 123349. Rivelato se il giocatore chiede a Visas della sua vista.
  8. The Sith Lords  file TLK  delle linee di testo, stringa 105120. Rivelato se il giocatore chiede a Visas della distruzione di Katarr.
  9. The Sith Lords  file TLK  delle linee di testo, stringhe 121712-32. Rivelato se il giocatore chiede a Kreia della distruzione di Katarr.
  10. The Sith Lords  file TLK  delle linee di testo, stringhe 105103-10. Rivelato se il giocatore chiede a Visas della distruzione di Katarr.
  11. The Sith Lords  file TLK  delle linee di testo, stringhe 121708-11. Rivelato se il giocatore sottopone a Kreia la questione del perché Visas fosse stata risparmiata su Katarr.
  12. Commenti dell'artista su DeviantArt. Copia archiviata nel 2015
  13. The Sith Lords  file TLK  delle linee di testo, stringhe 117045-57. Questo si verifica se il giocatore ha pochi punti influenza con Brianna e molti con Visas.
  14. The Sith Lords  file TLK  delle linee di testo, stringa 134155. Una nota al programmatore richiede esplicitamente l'uso di Vista di Forza.