FANDOM


Eras-legends30px-Era-impEras-legends30px-Era-realEras-legends30px-Buoni

Swr50cover
The Defense of Kamino
Attribuzione
Titolo in italiano

La difesa di Kamino

Scrittore
Disegnatore
Inchiostratore
Letterista

Digital Chameleon

Colorista

Brad Anderson

Artista copertina
Traduttore

Luigi Mutti

Info pubblicazione
Casa editrice

Dark Horse Comics

Data di pubblicazione

USA:

Italia:

Pagine

64

ISBN

9788863461619

Info generali
Era

Era dell'Ascesa dell'Impero

Cronologia

22 BBY (2 mesi dopo la Battaglia di Geonosis)

Serie

Star Wars: Republic

Preceduto da

Star Wars: Republic 49: Sacrifice

Seguito da

Star Wars: Republic 51: The New Face of War, Part 1

Star Wars: Republic 50: The Defense of Kamino, in italiano La difesa di Kamino, è la cinquantesima uscita della serie a fumetti Star Wars: Republic. E' stata pubblicata il 26 febbraio 2003 dalla Dark Horse Comics e il 10 gennaio 2009 dalla Panini Comics.

Trama

Su Kamino il Jedi Anakin Skywalker medita sulla battaglia che si sta per combattere, avendo una visione del futuro. Il suo Maestro Obi-Wan Kenobi lo chiama per il briefing insieme alla squadra di Jedi incaricata di difendere il pianeta. Grazie alle informazioni rubate da Quinlan Vos e Aayla Secura la Repubblica ha saputo dell'attacco che i Separatisti vogliono sferrare e così i Jedi si organizzano per respingere le navi droidi a bordo dei loro caccia. Anakin però viene lasciato nelle strutture di clonazione, in quanto è distratto ultimamente, e così si ritira a meditare in una stanza. Quando Aayla Secura viene a trovarlo per aiutarlo a fare pace con se stesso suona l'allarme e le due squadriglie rossa e blu si dividono i compiti: la prima attaccherà i mezzi di trasporto in orbita, l'altra prenderà d'assalto i caccia nemici. Anche Anakin prende parte allo scontro aereo, e tra i vari caduti anche il caccia di Kenobi viene colpito e precipita in mare, proprio come nella visione del suo allievo.

Kenobi deve prima affrontare dei droidi caccia affidandosi solo a se stesso e alla sua spada laser, ma in suo aiuto arriva Anakin, il cui caccia viene però distrutto dalle fauci di un saberjowl uscito dalle acque. I due Jedi devono allora vedersela con degli spike-finded sounder, dei pesci volanti dai denti aguzzi, che però riescono a sconfiggere. Subito dopo vengono soccorsi e riportati a Tipoca City da un Kaminoiano in sella a un enorme Aiwha.

La battaglia prosegue e i droidi conquistano gran parte delle strutture di clonazione, così Lama Su decide di schierare gli Advanced Recon Commando, incursori avanzati che mostrano molte delle caratteristiche e delle personalità di Jango Fett. Gli ARCtrooper accorrono in aiuto di un gruppo di cadetti bambini che ostentano ancora una strenua resistenza insieme a un gruppo di cloni soldato, e li salvano, giusto per finire sotto il fuoco di alcuni droideka un attimo dopo. In quel momento però arriva la Maestra Shakk Ti ed elimina gli ultimi droidi. La Jedi e l'ARCtrooper vanno a difendere l'ultima generazione di cloni, mentre Lama Su porta i bambini in salvo con sé.

I due affrontano svariati droidi mentre si avvicinano alle stanza di clonazione e vengono salvati dall'intervento di Anakin e Obi-Wan. Il gruppo raggiunge il laboratorio con l'ultima generazione di cloni e lo difende inizialmente dai primi droidi in arrivo. Siccome però la situazione è critica, Alpha-17 innesca l'autodistruzione dei laboratori, come aveva ordinato Jango Fett. I Jedi però vogliono evitare la distruzione dei cloni, e così l'ARCtrooper propone di distruggere il tunnel sottomarino che porta ai laboratori e di bloccare l'acqua con la Forza. I Jedi mettono in atto il piano e grazie a questa mossa mettono al sicuro i laboratori.

In orbita, i capi dell'attacco decidono di tentare un'ultima mossa per prendere Kamino, e grazie all'influenza di Passel Argente il comandante Mon Calamari Merai fa partire i suoi caccia anfibi per tentare di entrare nell'oceano di Kamino per poter abbattere lo scudo che protegge Tipoca City. Ma i caccia vengono intercettati dai Jedi, che intanto stanno sconfiggendo tutte le forze lanciate dalla corazzata separatista, interviene Merai stesso col suo [[Shark] (caccia stellare)|Shark]]. Arriva nei fondali di Kamino, e là non trova il generatore e capisce che era stato tradito dal suo informatore. Quando però riemerge dall'acqua, la sua astronave perde energia e in una lunga agonia prova a raggiungere l'orbita, inseguita dagli intercettori Jedi. Merai allora ordina ai Separatisti di ritirarsi, e lui invece attiva l'autodistruzione. I Jedi percepiscono il suo inganno e sfuggono all'esplosione, che però uccide Merai e il suo equipaggio.

Dopo la battaglia, Yoda si consulta con Mace Windu e entrambi pensano a cosa possa aver spinto Merai a compiere un attacco praticamente suicida. Da qualche altra parte, Dooku contatta Darth Sidious, il quale è soddisfatto del fallimento poiché in questo modo le Guerre dei Cloni proseguiranno.

Comparse

Per tipo
Personaggi Creature Modelli di droidi Eventi Luoghi
Organizzazioni e titoli Specie senzienti Veicoli e navi Armi e tecnologia Miscellanea

Personaggi

Creature

Eventi

Dietro le quinte

  • Il termine "Squadron" è stato reso in italiano erroneamente con "squadrone", poiché quando è riferito a dei caccia si traduce "squadriglia".

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale