Fandom

Javapedia

Star Wars: Knights of the Old Republic

4 105pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Il soggetto di questo articolo fa parte del brand "Legends".Il soggetto di questo articolo appare nella Era della Vecchia Repubblica.Il soggetto di questo articolo fa parte del brand "Legends".Star Wars: Knights of the Old Republic

Knightsoftheoldrepubliccover.jpg
Star Wars: Knights of the Old Republic
Informazioni di pubblicazione
Sviluppatore/i

BioWare

Motore di gioco

Odyssey engine

Data di rilascio

15 luglio 2003 (Xbox)
19 novembre 2003 (PC)

Genere

Gioco di ruolo

Piattaforma/e
  • Xbox
  • PC
  • Mac OS X
Cronologia
Era/e

Era della Vecchia Repubblica

Cronologia

3956 BBY

Star Wars: Knights of the Old Republic (KotOR) è un videogioco di ruolo sviluppato da BioWare e pubblicato da LucasArts. Il gioco è stato rilasciato per Xbox il 15 luglio 2003, per PC il 19 novembre 2003, ed in seguito per Mac OS X. Ambientati circa 4000 anni prima di Star Wars Episodio IV: Una nuova speranza, i fatti di Knights of the Old Republic si svolgono subito dopo quelli narrati nei fumetti Tales of the Jedi, nell'era della Vecchia Repubblica.

KotOR e' il primo gioco di ruolo ambientato nell'universo di Star Wars. Utilizza il sistema di gioco d20 ereditato dalla sua controparte cartacea: lo Star Wars Roleplaying Game della Wizards of the Coast. Il gioco permette anche al giocatore di scegliere se seguire il lato chiaro o quello oscuro della Forza. Cio' e' determinato dalle scelte prese nei dialoghi ed in altre occasioni in cui il giocatore deve prendere delle decisioni che possono anche influire sulla trama. I combattimenti si svolgono a turni: il tempo e' suddiviso in round di durata fissa (circa sei secondi) durante il quale ogni combattente agisce/reagisce simultaneamente. Vi e' inoltre la possibilita' di configurare il gioco in modo tale che venga attivata la pausa automaticamente al verificarsi di particolari eventi, come ad esempio alla fine di ogni round. E' comunque possibile mettere il gioco in pausa in qualsiasi istante tramite la semplice pressione di un tasto.

E' stato prodotto un sequel, Star Wars: Knights of the Old Republic II: The Sith Lords, da uno sviluppatore differente, Obsidian Entertainment, utilizzando una versione aggiornata dello stesso motore del primo gioco. Lo sviluppatore BioWare era impegnato nella produzione di Jade Empire e nonostante desiderasse concentrare l'attenzione sulle loro produzioni originali piuttosto che su altri giochi, raccomandarono Obsidian per la produzione del seguito di KotOR. Tale sequel venne publlicato per Xbox un anno dopo, nel dicembre 2004, mentre per PC nel febbraio 2005.

Titoli di apertura

KNIGHTS OF THE OLD REPUBLIC
Quattromila anni prima
dell'ascesa dell'Impero
Galattico, la Repubblica e' sull'orlo
del collasso. DARTH MALAK,
l'ultimo apprendista sopravvissuto del
Signore Oscuro Revan, ha
scatenato un'invincibile
armata Sith contro
un'ignara galassia.

Schiacciando ogni resistenza,
la guerra di conquista di Malak
ha lasciato l'Ordine Jedi
frammentato e vulnerabile
con innumerevoli Cavalieri che cadono in
battaglia, e molti di più
che giurano alleanza al nuovo
Maestro Sith.

Nei cieli sopra il mondo dell'Orlo
Esterno Taris, una flotta
da battaglia Jedi affronta le
forze di Darth Malak in un
disperato tentativo di fermare il
dominio galattico Sith.


Storia

(Nota: Nonostante il giocatore possa scegliere il sesso del protagonista durante la creazione del personaggio e quale via della Forza intraprendere (lato chiaro oppure oscuro), la storia qui riportata si basa sulla versione canonica, in cui il protagonista e' un maschio ed intraprende il cammino della luce. Sempre secondo il canone, l'ordine in cui egli visita i quattro pianeti che ospitano le Mappe Stellari dopo Dantooine e' Tatooine, Kashyyyk, Manaan ed infine Korriban.)

Introduzione

Carthritratto.jpg

Carth Onasi

Knights of the Old Republic introduce il giocatore nell'universo di Star Wars in un periodo stabilito attorno al 3956 BBY, circa quattri millenni prima degli eventi accaduti nei film della saga. La storia inizia su un incrociatore della Repubblica, l'Endar Spire, che viene assalita da dei caccia Sith nei pressi del pianeta Taris. Il giocatore riesce a sfuggire alla distruzione della nave tramite l'ultima capsula di salvataggio disponibile insieme a Carth Onasi, un altro soldato repubblicano.

Bastilaritratto.jpg

Bastila Shan

I due atterrano bruscamente su Taris e, dopo essersi ripresi, si organizzano sul da farsi: la loro priorita' e' trovare Bastila Shan, una giovane Jedi, anch'ella sfuggita alla distruzione della Endar Spire, che conosce il raro potere della Forza della Meditazione da Battaglia. Ella e' forse l'unica speranza per fermare l'attacco Sith in corso contro la Repubblica; un anno prima infatti Bastila aveva usato il suo potere per condurre un assalto alla nave del Signore Oscuro dei Sith Darth Revan, arrivando a trovarsi faccia a faccia con esso. Nella confusione dello scontro l'apprendista di Revan, Darth Malak, sferro' un attacco alla nave di Revan tradendo ed uccidendo il suo maestro e prendendone il posto come nuovo Signore Oscuro dei Sith. Malak, conscio dei poteri di Bastila, ora sta cercando la Jedi per eliminarne la minaccia.

Su Taris

Missioneritratto.jpg

Missione Vao

Su Taris, pianeta controllato dai Sith, il giocatore dovra' visitare molte localita' come cantine, complessi residenziali, negozi e basi di svariate organizzazioni; dalla Citta' Alta giu' fino ai piu' remoti bassifondi. Dovra' fingersi un Sith per ottenere accesso ad alcune aree controllate, dovra' vedersela con un'orribile epidemia, avra' a che fare con una lotta tra due bande rivali per liberare Bastila tenuta prigioniera da una di esse, aiutato in cio' da due nuovi compagni: Missione Vao e Zaalbar.

Zaalbarritratto.jpg

Zaalbar

Una volta riunitosi a Bastila, il gruppo deve trovare un modo per abbandonare il pianeta e nel fare cio' trova un utile alleato nel Mandaloriano Canderous Ordo. Il giocatore dovra' infiltrarsi in una base militare Sith con l'aiuto del droide T3-M4 per ottenere dei codici da trasmettere per abbandonare Taris senza essere abbattuto dai Sith e successivamente nella base dello Scambio per sottrarre la navetta Ebon Hawk. Il giocatore abbandona Taris giusto in tempo per evitare il bombardamento messo in atto da Darth Malak per assicurarsi della morte di Bastila.

L'addestramento su Dantooine

Su consiglio di Bastila, che percepisce la Forza nel giocatore, il gruppo raggiunge Dantooine e l'enclave Jedi da esso ospitata. Qui il giocatore viene addestrato per divenire uno Jedi e deve affrontare diversi test, tra cui riportare la Jedi Juhani, che poi si unira' al gruppo, sulla via del lato chiaro. Il giocatore, che nel frattempo scopre di aver stretto un legame della Forza con Bastila e che con essa condivide delle visioni strettamente riguardanti Darth Revan, viene quindi mandato ad esplorare delle rovine misteriose, uno dei luoghi visti in tali visioni. Qui scopre dell'esistenza di un antico e potente strumento, la Star Forge, che potrebbe essere alla base della potenza della flotta di Darth Malak e di Revan prima di lui, e di una Mappa Stellare incompleta che ne indica la locazione. Gli indizi indicano i pianeti Tatooine, Kashyyyk, Manaan e Korriban come localita' di altre Mappe Stellari. Il Consiglio dell'enclave di Dantooine affida quindi al giocatore ed a Bastila la missione di indagare su tale Star Forge.

Nel frattempo Darth Malak viene a sapere della sorte del gruppo grazie a Calo Nord, un cacciatore di taglie con cui il gruppo ha avuto a che fare su Taris, e si appresta a dargli la caccia.

La ricerca delle Mappe Stellari

Su Tatooine il giocatore puo' visitare la citta' di Anchorhead ed il Mare delle Dune; dovra' trovare un accordo tra la sede locale della Czerka Corporation ed una tribu' di Sabbipodi (per comunicare con i quali si avvalera' dell'aiuto del droide HK-47) e dovra' vedersela con un terribile drago krayt che blocca l'accesso alla Mappa Stellare locale.

Joleeritratto.jpg

Jolee Bindo

Su Kashyyyk il giocatore puo' visitare una delle sedi della Czerka Corporation (che controlla il pianeta schiavizzando gli Wookiee), il villaggio Wookiee di Rwookrrorro e le Terre d'Ombra. Scoprira' che Chuundar, fratello di Zaalbar, ha usurpato il potere del loro padre Freyyr ed e' segretamente in accordo con la Czerka per la tratta degli schiavi. Aiutera' a ristorare il potere di Freyyr, il quale guidera' gli Wookiee alla rivolta contro la Czerka, riuscendo anche a trovare, grazie all'aiuto di Jolee Bindo, la Mappa Stellare locale, protetta da un antico sistema computerizzato.

Su Manaan il giocatore osserva la rivalita' tra la Repubblica ed i Sith nel contendersi l'estrazione di kolto, importante risorsa di cui il pianeta e' ricco. Scoprira' che un complesso per l'estrazione del kolto della Repubblica ha disturbato un enorme squalo firaxa che ha seminato la morte tra gli operai: il giocatore dovra' distruggere il complesso per placare l'animale ed accedere alla Mappa Stellare da esso difesa.

Su Korriban il giocatore deve visitare un'accademia Sith e le tombe di alcuni Signori dei Sith. Dovra' fingersi uno studente Sith ed effettivamente svolgere diversi incarichi prima di poter avere accesso alle tombe dei Signori Sith. E' in quella di Naga Sadow che il giocatore trovera' la Mappa Stellare locale, difesa da alcuni terentatek.

La caccia di Darth Malak

Malakritratto.jpg

Darth Malak

Durante la visita dei quattro pianeti che ospitano le Mappe Stellari, al gruppo viene incessantemente data la caccia da Darth Malak. Il primo agente a farsi vivo e' il cacciatore di taglie Calo Nord, vecchia conoscenza del giocatore, seguito successivamente dall'apprendista di Darth Malak, Darth Bandon, il quale il giocatore aveva solo intravisto a bordo della Endar Spire durante l'attacco Sith.

Infine, dopo che il giocatore ha visitato tre dei quattro pianeti ed e' in rotta per il quarto, e' lo stesso Darth Malak a bordo dell'incrociatore Leviathan a catturare la Ebon Hawk ed il suo equipaggio. Il gruppo e' fatto prigioniero e torturato, ma prima dell'arrivo del Signore Oscuro in persona, uno dei compagni riesce a liberare se stesso e tutti gli altri. Mentre gli altri si aprono la strada fino alla Ebon Hawk, il giocatore, Carth e Bastila si recano sul ponte di comando per disabilitare il raggio traente e dove affrontano e sconfiggono l'ammiraglio della flotta Sith Saul Karath. Sulla loro via verso la Ebon Hawk, i tre incontrano Darth Malak in persona il quale svela la vera identita' del giocatore: Revan, il quale, sopravvissuto all'attacco di Malak, e' stato catturato dagli Jedi che gli hanno cancellato la memoria sostituendola con una fittizia e con un'identita' fasulla. Bastila, messa alle strette, ammette di essere a conoscenza di cio'. Segue un breve duello tra Revan e Malak, quindi Bastila interviene e blocca il Signore Oscuro consentendo agli altri di fuggire.

In seguito Revan, dopo aver discusso la verita' su se stesso con i compagni, visita il quarto pianeta mentre Bastila e' torturata da Malak che desidera convertirla al lato oscuro.

Il Mondo Sconosciuto

Il gruppo, messe insieme tutte le Mappe Stellari, puo' dirigersi verso la Star Forge, un'enorme fabbrica di navi da guerra che sfrutta il potere del lato oscuro della Forza, ma un vicino pianeta sconosciuto si rivela fonte di un potente campo di forza che fa schiantare sul suo suolo la Ebon Hawk. Prima dello schianto Carth riesce a trasmettere alla Repubblica le coordinate della Star Forge, ma il gruppo si rende conto di dover disattivare il campo di forza, o la flotta si schianterebbe al suolo.

Revan verra' a conoscenza della specie autoctona, i Rakata, antichi costruttori della Star Forge e dell'Impero Infinito, ora caduti in disgrazia, con le varie tribu' in lotta tra loro. Dovra' guadagnarsi la fiducia degli Anziani, la tribu' che ancora mantiene un'ombra dell'antica gloria, aiutandoli contro la tribu' dell'Uno, in modo tale da ottenere il loro aiuto per accedere al Tempio degli Antichi, fonte del campo di energia del pianeta. Nel Tempio Revan, oltre a disattivare il campo energetico, incontra Bastila, passata al lato oscuro, la quale, sconfitta in duello, fuggira'.

La Star Forge

Sf battle.jpg

La Battaglia di Rakata Prime

La flotta della Repubblica sopraggiunge ed ingaggia battaglia con le forze Sith, ma le risorse infinite della Star Forge e la Meditazione da Battaglia di Bastila si dimostrano invincibili. L'ammiraglio Forn Dodonna ed il Maestro Jedi Vandar Tokare decidono quindi di inviare un elite d'assalto Jedi sulla Star Forge, tra cui anche il gruppo della Ebon Hawk.

Una volta entrato nella fabbrica, Revan deve affrontare orde di Sith per aprirsi la strada fino a raggiungere Bastila. Il duello vede Revan ancora vincitore e stavolta, facendo leva sull'amore che i due provano reciprocamente e sul legame della Forza che li lega, egli riesce a riportarla al lato chiaro.

Infine Revan deve affrontare Darth Malak in persona e, nonostante le numerose risorse del Signore Oscuro e della Star Forge, riesce ad uscirne vittorioso, ponendo fine al potere oscuro ed all'invincibilita' della fabbrica stellare che viene infine distrutta dalla flotta della Repubblica.

Revan ed i suoi compagni vengono premiati e riconosciuti come eroi durante una cerimonia svoltasi sulla superficie del pianeta dei Rakata, Lehon.

Descrizione

Come molti giochi di ruolo, anche questo si basa su una combinazione di dialoghi, enigmi e combattimenti. Il personaggio principale sara' guidato nelle sue azioni da un sistema di quest, ovvero missioni, che vanno dalle principali (cioe' quelle che devono essere portate a termine per poter avanzare nella trama del gioco) a quelle secondarie (cioe' quelle opzionali, che, se svolte, arricchiscono l'esperienza di gioco e permettono al personaggio principale di acquisire maggiore esperienza, il che corrisponde ad avanzare di livello e quindi a sviluppare le proprie caratteristiche e capacita' oltre all'apprendimento di nuovi poteri).

Nei dialoghi il giocatore potra' scegliere quale frase far dire al personaggio tra le diverse messe a disposizione dal gioco, ognuna delle quali spesso fa reagire gli altri personaggi di conseguenza ed a volte consente di prendere vie differenti nella trama.

In combattimento il giocatore puo' impartire degli ordini ai personaggi del suo gruppo (composto da al massimo tre personaggi contemporaneamente, uno dei quali deve essere quello principale) sotto forma di azioni da svolgere nei successivi round. Tali azioni possono essere attacchi di vario tipo, utilizzo di un potere della Forza ed altro. Nel gioco si puo' disporre di diversi tipi di armi: dalle armi bianche, a quelle da fuoco, alle granate, fino alla classica spada laser. Molte armi (tra cui tutte le spade laser) possono essere personalizzate applicandovi delle singole parti extra che normalmente forniscono dei bonus o delle proprieta' particolari.

Un'altra tipica caratteristica comune a molti giochi di ruolo e' la scelta della classe di appartenenza del proprio personaggio. KotOR ne mette a disposizione sei, tre delle quali sono disponibili all'inizio del gioco, mentre le altre tre (le classi da Jedi) possono essere acquisite solo successivamente, dopo che il giocatore giunge dinanzi al Consiglio Jedi e viene addestrato nelle loro arti. Ad ogni classe Jedi e' associato un colore diverso della lama della spada laser; tale colore caratterizzera' la spada laser in possesso del giocatore nel momento in cui il personaggio diventa Jedi scegliendo una delle tre classi disponibili (e' possibile cambiare il colore della propria spada laser successivamente, e' sufficiente sostituirvi il cristallo principale, cioe' quello che ne determina il colore).

Classi iniziali:

  • Soldato: garantisce grandi capacita' combattive ed una resistenza fisica senza eguali, penalizzando le altre abilita'
  • Canaglia: favorisce la furtivita' al combattimento e garantisce elevati gradi nelle varie abilita' non combattive, penalizzando la resistenza fisica
  • Esploratore: garantisce un bilanciamento tra capacita' combattive ed altre abilita', con una resistenza fisica media

Classi Jedi:

  • Guardiano Jedi: caratterizza uno Jedi specializzato nel combattimento e nella resistenza fisica, che presta minore attenzione agli altri poteri della Forza. La lama della sua spada laser e' blu.
  • Console Jedi: rappresenta uno Jedi che evita il combattimento in ogni modo possibile, concentrandosi su tutti gli altri aspetti e poteri della Forza. La lama della sua spada laser e' verde
  • Sentinella Jedi: caratterizza uno Jedi pronto ad ogni evenienza, discreto combattente ed in grado di sfruttare altri poteri della Forza. E' un bilanciamento delle due classi precedenti. La lama della sua spada laser e' gialla

Personaggi principali

Personaggi giocabili

Nel corso dell'avventura, il protagonista incontrera' dei personaggi che si uniranno a lui/lei e che potranno essere quindi utilizzati dal giocatore. Durante lo svolgimento del gioco, il giocatore puo' infatti controllare fino a tre personaggi a scelta tra quelli che compongono il gruppo di compagni (a parte alcune sezioni dell'avventura in cui alcuni personaggi sono indisponibili o al contrario devono essere presenti).

Ecco la lista dei personaggi che compongono il gruppo del giocatore:

Da notare che HK-47 e Juhani possono non prendere parte del gruppo a seconda delle scelte e delle azioni del giocatore, mentre gli altri si uniranno al giocatore qualsiasi siano le sue azioni.

Personaggi non giocanti

Segue l'elenco dei personaggi non giocanti piu' importanti dal punto di vista dello svolgimento della trama.

Razze

Razze senzienti

Segue l'elenco delle razze senzienti viste nel gioco.


Non o semi-senzienti

Segue l'elenco delle creature semi o non senzienti viste nel gioco.


Localita'

Segue l'elenco delle localita' raggiungibili durante lo svolgimento del gioco.

Eventi

Segue l'elenco degli eventi importanti verificatisi durante lo svolgimento del gioco.

Continuita'

Ambientandolo poco dopo i fumetti della Dark Horse Tales of the Jedi, BioWare ha inserito il gioco in un contesto poco documentato in modo tale da avere una maggiore liberta' dal punto di vista concettuale ed artistico. Cio' significa che il gioco ha poche somiglianze estetiche con i giochi di Star Wars classici ambientati nelle classiche ere delle Guerre dei Cloni e della Guerra Civile Galattica. Tuttavia, mentre nella serie Tales of the Jedi la civilta' Galattica presenta un'estetica ed una tecnologia in stile arcaico (navi con esoscheletri semi-organici, ali e membrane, edifici di pietra, ecc.), in Knights of the Old Republic sono piu' futuristiche, anche se l'intervallo di tempo tra di essi e' solo di alcuni decenni. Un esempio di tali cambiamenti e' l'utilizzo di navicomputer e di armi blaster al posto di radiofari iperspaziali e di blaster ad onda d'impulso visti in Tales of the Jedi, il che suggerisce che si siano verificati alcuni miglioramenti tecnologici d'importanza fondamentale tra il 4000 BBY ed il 3956 BBY.

Knights of the Old Republic opera un approccio piuttosto ambizioso nei confronti della storia passata. Oltre a muovere il livello tecnologico da un look piuttosto "antico" visto nei fumetti ambientati pochi decenni prima ad uno maggiormente "moderno" piu' simile a quello dei film e, ad esempio, ad espandere la Guerra di Exar Kun rendendola un conflitto galattico devastante, si incarica anche di dare numerose informazioni storiche colmando molti vuoti prima presenti.

Il gioco illustra la storia di Tatooine e spiega le origini dell'ecosistema di Kashyyyk. Offre anche una teoria alternativa all'originale pianeta nativo degli Umani: uno storico tra i Sabbipodi nota la similitudine tra il giocatore e gli antichi della loro gente, rapiti dai Rakata molti anni prima, implicando che Tatooine e' di fatto il pianeta in cui gli Umani hanno avuto origine. Introduce inoltre alcuni Signori Sith dell'antico Impero Sith e fornisce alcuni indizi sul fatto che essi avessero avuto accesso alla Star Forge. Per sottolineare la continuita' degli eventi narrati nel gioco, sono stati inseriti diversi riferimenti a possibili antenati degli eroi piu' famosi e ad eventi futuri (come un possibile primo contatto con gli Yuuzhan Vong).

Sebbene il gioco sia ambientato molto prima dei film, i creatori hanno modellato il loro 'universo' basandosi su molti personaggi e dettagli presi dai film ed includendo potenziali antenati dei personaggi dei film. La ragione di cio' e' quella di mantenere un feeling con Star Wars e non di creare semplicemente "un altro gioco di ruolo spaziale". Alcuni esempi comprendono i soldati Sith che ricordano un po' gli stormtrooper dei film; il personaggio di Darth Malak, ovvero un imponente Signore Oscuro dei Sith che parla attraverso un vocabolatore a causa di una vecchia ferita, molto similmente a Darth Fener; l'inclusione di un Wookiee e di due droidi tra i compagni del personaggio principale. Oltre a cio', molte scene hanno un'analogia diretta con i film, come ad esempio la cattura della nave da contrabbando del protagonista, la Ebon Hawk, tramite un raggio traente, proprio come il Millennium Falcon venne catturato dalla Morte Nera. In seguito a cio' vi e' la fuga dei protagonisti e la perdita di uno di essi a bordo del vascello, molto simile alla scena della Morte Nera nel film ed alla caduta di Obi-Wan Kenobi.

Contenuti tagliati

Sebbene non cosi' evidente come nel sequel Star Wars Knights of the Old Republic II: The Sith Lords, anche in questo gioco e' presente del contenuto tagliato, non tale comunque da compromettere la solidita' della trama. Comprende il pianeta Sleheyron ed un finale alternativo per un personaggio femminile orientato verso il lato oscuro in cui e' possibile costruire una storia d'amore con Carth e scegliere di uccire Bastila e morire insieme a Carth sulla Star Forge.

L'esistenza di un pianeta tagliato puo' essere dedotta anche dai terminali di computer Rakata che il giocatore trova su Dantooine. In occasione di un enigma, essi citano sei tipi di ambiente planetario e cinque di essi corrispondono ai pianeti su cui sono localizzate le Meppe Stellari e su cui il giocatore deve recarsi:

In aggiunta, vi sono altri elementi tagliati dal gioco finale:

  • Il secondo livello della Base della banda dei Vulkar, dove il giocatore avrebbe dovuto camuffarsi da Vulkar per infiltrarvisi.
  • Un episodio che ha luogo su Manaan nel caso in cui il giocatore sconfigga Bendak Starkiller nell'arena dei duelli su Taris. Deadeye Duncan, uno dei duellanti, si presenta di nuovo spiegando di essere stato in grado di sfuggire alla distruzione di Taris e chiedendo di poter usare il nome Straniero Misterioso, precedentemente utilizzato dal giocatore durante i duelli.
  • E' probabile che fosse possibile comprare parti per il proprio sguscio. Sul tracciato di Tatooine, se il giocatore parla con Nico Senvi, puo' chiedere informazioni riguardo ad un luogo in cui ottenere tali parti. Probabilmente lo sviluppatore BioWare ha lasciato il dialogo erroneamente.
  • Belaya, una Jedi amica di Juhani, avrebbe dovuto essere catturata dai Sith ed uccisa sulla nave Leviathan nel caso il giocatore avesse scelto di risparmiare Juhani e quindi averla nel gruppo (scelta del lato chiaro).
  • Nel caso in cui i due personaggi che accompagnano il protagonista fossero Juhani e Canderous, avrebbe dovuto esserci la possibilita' per i due di avviare un dialogo riguardante l'invasione mandaloriana del pianeta Cathar. Oltre a cio', altri dialoghi di Juhani risultano tagliati, come ad esempio discussioni generali sui pianeti che il giocatore visita durante il gioco.

Vi sono dei moduli aggiuntivi creati da dei fan del videogioco che sono in grado di ripristinare alcuni di questi contenuti tagliati, come ad esempio l'incontro con Deadeye Duncan ed il finale alternativo del lato oscuro. Essi sono disponibili pero' solo per la versione per PC del gioco.

Le prime versioni della storia del gioco, nel 2000, includevano delle vicende che coinvolgevano dei cloni. Tuttavia furono tagliate per ordine della Lucasfilm per non sottrarre dettagli dal film che sarebbe uscito a breve, Star Wars Episodio II: L'attacco dei cloni.

Critica

Il videogioco è stato generalmente considerato dalla critica specializzata, di cui gran parte lo ha accolto addirittura con entusismo, come un ottimo prodotto. KotOR ha vinto numerosi premi, tra cui il Game Developers Choice Award come miglior gioco dell'anno, il premio BAFTA Games Award come miglior gioco per Xbox, Interactive Achievement Award come migliore videogioco di ruolo per console e migliore videogioco di ruolo per PC.

Il gioco ha vinto un Game Developers Choice Award anche per l'eccellenza nella scrittura e per il personaggio originale (HK-47) ed un Interactive Achievement Award per il miglior sviluppo di storia/personaggio. Gamespot ha assegnato alla versione Xbox di KotOR i titoli di Miglior Gioco per Xbox 2003 e Miglior Gioco di Ruolo 2003.

Oltre a ciò, al gioco è stata assegnata la seconda posizione come gioco di tutti i tempi da X-Play e la quarta da IGN quando esse compilarono le rispettive liste.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso