FANDOM


Eras-legends30px-Era-impEras-legends30px-Era-ribEras-legends30px-Era-real

Impero in guerra
Star Wars: Empire at War
Informazioni di pubblicazione
Sviluppatore/i

Petroglyph

Editore/i

LucasArts

Motore di gioco

Alamo

Data di rilascio

16 febbraio 2006

Genere

Strategia in tempo reale

Modalità
  • Giocatore singolo
  • Multiplayer
Piattaforma/e
  • PC
  • Mac
Cronologia
Era/e

Star Wars: L'Impero in Guerra, in inglese Star Wars: Empire at War, (a volte abbreviato semplicemente in EaW), è un gioco di strategia in tempo reale (STR) rilasciato il 16 febbraio 2006. Promettendo di mettere fine alla mediocrità percepita dei giochi STR passati di Star Wars (come Star Wars: Force Commander e Star Wars: Galactic Battlegrounds), Empire at War partiva da un altro livello.

Il gioco fu sviluppato dalla Petroglyph, comprendente molti vecchi membri della Westwood Studio (conosciuta per la serie Command & Conquer). Questa compagnia ha sviluppato un motore completamente nuovo appositamente per EaW conosciuto come Alamo con effetti particolari per le nuvole polverose e le esplosioni.

Il gioco produsse una comunità moderna impressionante, e fu seguito da un pacco d'espansione, Star Wars: L'Impero in Guerra: L'Esercito dei Corrotti, che ha luogo tra il periodo successivo alla Battaglia di Yavin e la Battaglia di Endor.

Tipi di gioco

Conquista galattica

Dopo aver selezionato uno scenario, il giocatore decide se combattere per l'Alleanza o per l'Impero Galattico, ed appare una mappa della Galassia dove sono presenti tutti i pianeti che lo scenario comprende. Ogni Pianeta sotto il proprio controllo fornisce:

  • Una certa quantità base di crediti, che vengono versati nelle casse del giocatore al termine di ogni giorno galattico;
  • Un bonus particolare, per esempio alcuni mondi hanno un reddito di base più alto, mentre altri forniscono vantaggi solo all'Impero o solo ai Ribelli.

I crediti sono l'unica risorsa necessaria: con essi il giocatore può costruire sulla superficie planetaria strutture come fabbriche, caserme ed accademie che servono ad arruolare truppe ed a costruire veicoli; in orbita può costruire una Stazione Spaziale, nei cui cantieri vengono assemblati vari tipi di astronavi. Le flotte possono essere usate per difendere i mondi alleati o inviate sui pianeti nemici a distruggere le flotte e le stazioni spaziali nemiche. Dopo aver conquistato l'orbita di un pianeta si procede all'invasione di terra. Conquistare altri mondi aumenta le proprie entrate, dà accesso ad altri bonus o impedisce al nemico di usare i suoi. In battaglia, però, l'attaccante può schierate solo le forze che ha costruito precedentemente e portato sul teatro delle operazioni, mentre il difensore è in grado di usare solo le forze già schierate sulla superficie o in orbita, più le truppe di guarnigione delle sue strutture. Anche eroi come l'Imperatore Palpatine ed il maestro Jedi Obi-Wan Kenobi possono prendere parte alle battaglie. Il gioco finisce quando vengono conquistati tutti i pianeti nemici.

Schermaglia

Si seleziona uno scenario già preparato, che può essere l'orbita o il suolo di un pianeta di quelli della modalità conquista. A quel punto, avendo a disposizione fondi di partenza che si possono aumentare montando delle "miniere" sugli asteroidi o da altri luoghi a terra, si possono costruire navi di vario genere in base allo sviluppo della stazione spaziale o della base terrestre. L'obiettivo per la vittoria può essere diverso; nello spazio:

  • Distruzione della stazione nemica
  • Distruzione di tutte le forze nemiche

A terra, invece:

  • Distruzione della base nemica
  • Distruzione di tutte le forze nemiche

Campagna

La modalità campagna segue gli eventi dopo la nascita della ribellione, ma diverso tempo prima degli eventi de "Una nuova Speranza" . Il giocatore può scegliere l'impero o la Ribellione, durante la campagna il giocatore deve completare delle missioni per progredire nella storia, che procede tramite scene di dialogo tra i vari personaggi. In base alla fazione scelta, arrivano diversi finali

  1. Finale Imperiale: Darth Vader dirige l'assalto su l'ultima base ribelle, oramai superati in numero e completamente circondati, le truppe ribelle si ritirano, poi la base ribelle esplode. Il gioco poi si sposta sulla Morte Nera, lo shuttle Imperiale di Palpatine arriva sulla Morte Nera, che viene accolto da Darth Vader. L'imperatore dice a Vader che ora la ribellione è stata schiacciata e tutti i Jedi sono ora estinti, il suo piano ora procede secondo come aveva previsto, per poi scoppiare in una risata malvagia.

Impero

  • Prima Missione

Darth Vader sta investigando presunte attività ribelli, arrivato sul pianeta il comandante imperiale gli riferisce che i ribelli sono presenti ma non sono a conoscenza della presenza imperiale sul pianeta. Dirigendo un gruppo di assaltatori imperiali e AT-ST, scopre che i ribelli lo stavano aspettando, quindi rileva e distrugge la base ribelle sul pianeta, per poi scontento dell'inettitudine del comandante, lo soffoca.

  • Seconda Missione

D

Pianeti

Ecco un elenco dei pianeti da conquistare durante la modalità "Conquista galattica":

Specie e creature

Eroi

Impero

  • Imperatore Palpatine - abilità Fulmini di Forza e Corruzione - Riduce il costo di produzione di tutte le unità nel sistema in cui si trova
  • Darth Vader - Abilità Schiacciamento di Forza e Onda D'Urto
  • Moff Wilhuff Tarkin - Leader spaziale, riduce il costo delle unità
  • Boba Fett (Slave I) - Abilità bombe a tempo (Spazio) Abilità Lanciafiamme e Jetpack (Unità Terra)
  • Colonnello Maximilian Veers - Comanda un AT-AT personalizzato, immune al lancio cavi ribelle e ha l'Abilità Fuoco Concentrato
  • Capitano Firmus Piett
  • Mara Jade

Ribellione

Lista delle unità

Ci sono due tipi principali di unità militari nel gioco: le truppe di terra e le astronavi.

Astronavi imperiali

  • Caccia TIE (TIE fighter): è il caccia imperiale standard da superiorità spaziale. È veloce ed agile ma poco resistente e privo di scudo deflettore, ma ha una grande potenza di fuoco ed eccelle nel combattimento tra Caccia, ma non è indicato per assaltare navi o le stazioni spaziali
  • Bombardiere TIE (TIE Bomber): una versione più corazzata ed armata, ma meno veloce, del caccia TIE. Può usare i siluri protonici per colpire i punti sensibili delle astronavi più grandi (come le batterie turbolaser), ottimi contro le astronavi grandi e le stazioni spaziali, deboli contro i caccia.
  • Esploratore TIE: un caccia molto veloce e maneggevole, non adatto al combattimento, ma che con i suoi potenti sensori permette di spiare le flotte nemiche;
  • Incrociatore Tartan: un incrociatore leggero e veloce che, armato con quattro cannoni laser multipli, ha la funzione di contrastare i bombardieri ed i caccia ribelli;
  • Incrociatore lanciamissili: una nave lenta e poco resistente, ma che con i suoi potenti missili al diamante-boro funge da postazione d'artiglieria spaziale mobile. Molto efficace contro i caccia e le stazioni spaziali;
  • Incrociatore classe Acclamator: una fregata media armata con batterie turbolaser, cannoni laser, missili a concussione, una bocca di siluri protonici e squadre di caccia e bombardieri. È adatta a sostenere scontri non molto impegnativi;
  • Incrociatore classe Victory: una fregata pesante armata con turbolaser, cannoni ionici e squadre di TIE. Non è il vascello imperiale più pesante del gioco, ma è comunque un'ottima nave;
  • Distruttore stellare classe Interdictor: Altro tipo di nave principale utilizzata dall'impero. Non molto efficace nel combattimento,viene usato per impedire ai ribelli di ritirarsi;
  • Distruttore stellare classe Imperator (Star Destroyer): questo tipo di nave da guerra è il più pesante e potente a disposizione dell'Impero, armato con molte batterie turbolaser e ioniche e dotato di numerose squadre di TIE. Ha in più un emettitore di un raggio traente. Indicato da tenere nelle retrovie, in quanto i bombardieri nemici possono distruggerlo con facilità.

Truppe di terra imperiali

  • Assaltatori Imperiali (Stormtrooper): COSTO:45 Crediti a unità, 9 soldati per unità

i discendenti delle truppe repubblicane, questi cloni e coscritti costituiscono la fanteria d'assalto dell'Impero, Indicati contro le truppe ribelli, scarsi contro i carri e torrette.

  • Esploratori: sono degli stormtrooper in sella a velocissimi Speederbike, ottimi contro la fanteria e l'esplorazione, scarsi contro carri e torrette antiveicoli
  • TIE Mauler: carri armati veloci ma poco resistenti (hanno lo stesso abitacolo e gli stessi pannelli solari dei TIE) armato con cannoni laser con ruolo antifanteria;
  • AT-ST: è un camminatore bipede leggero dotato di cannoni laser, usato per contrastare la fanteria ed i veicoli leggeri dei ribelli;
  • Carro armato 2-M: è un carro armato medio con motori a repulsione, che gli conferiscono notevole velocità e gli permettono (come i motospeeder) di spostarsi anche sull'acqua;
  • SPMA-T: pezzo d'artiglieria turbolaser semovente. Ha grande potenza di fuoco ma scarsa corazzatura;
  • AT-AT: è un grosso camminatore quadrupede armato di cannoni laser pesanti, ed è usato per gli assalti più impegnativi;
  • AT-AA: un camminatore quadrupede con una torretta antiaerea progettato specificatamente per difendere le gambe degli AT-AT dagli snowspeeder ribelli.

Astronavi ribelli

  • Ala-X (X-Wing): caccia molto veloce e maneggevole con una discreta potenza di fuoco. Possono stringere le ali per aumentare la velocità;
  • Ala-Y (Y-Wing): caccia-bombardiere armato con siluri protonici in grado di oltrepassare gli scudi delle grandi navi, ma vulnerabili contro gli altri caccia;
  • Ala-A (A-Wing): caccia velocissimo con dei cannoni laser nella media, ma poco resistente;
  • Corvetta corelliana: incrociatore leggero armato con quattro cannoni laser e molto veloce. Molto efficace per contrastare i caccia nemici, ma è piuttosto vulnerabile contro le navi più grandi. Possono deviare l'energia dei laser per potenziare i motori per un periodo di tempo limitato;
  • Nebulon-B: fregata di medie dimensioni e con una buona potenza di fuoco. Armata con due cannoni laser e due batterie di torrette turbolaser;
  • Incrociatore Marauder: incrociatore armato con dei missili a lunghissimo raggio molto potenti. Molto veloce, ma quasi del tutto sprovvista di scudi;
  • Fregata d'assalto Mk II: incrociatore pesante lento, ma con una potenza di fuoco davvero notevole. Equipaggiata con cannoni laser potenziati, è però sprovvista di una corazza resistente anche alle navi più grandi;
  • Incrociatore Mon Calamrari: la nave più grande e potente dell'Alleanza, è efficace contro le corvette e le navi di medie dimensioni, ma vulnerabile agli attacchi dei bombardieri.

Truppe Ribelli di terra

  • Squadra di fanteria: sono le unità di fanteria standard per il combattimento. Possono in qualunque momento approfittare di zone specifiche per ripararsi dai nemici.
  • Soldati PLEX: a differenza delle squadre di fanteria normali,i soldati PLEX sono dotati di un lanciarazzi PLX in grado di distruggere in breve tempo i veicoli imperiali.
  • Carri armati T2-B: dotati di una coppia di cannoni laser e di scudi, i carri armati T2-B possono sbarazzarsi facilmene di qualsiasi squadra di fanteria imperiale.
  • Carri armati T4-B: versione più pesante del carro armato T2-B il carro T4-B può sconiggere anche i veicoli meno corazzati dell'impero.
  • Speeder d'assalto (snowspeeder): nonostante sembrino innocui, gli speeder d'assalto possono sconfiggere facilmente anche un AT-AT imperiale facendoli semplicemente inciampare grazie ai suoi cavi metallici.
  • Unità di artiglieria MPTL: armata con quattro bocche di missili a lungo raggio,le unità di atiglieria MPTL possono sconfiggiere un intero esercito imperiale.