FANDOM


Icona-consultabile Questo è un articolo consultabile della Javapedia.

Eras-legends30px-Era-vre30px-Era-imp 30px-Era-rib 30px-Era-nre 30px-Era-noj 30px-Era-leg

Vaso di Spezia Glitterstim

Contenitore di Spezia della varietà Giggledust.

"La glitterstim è buona se sei blu. Tutto comincia ad aumentare, un ronzio, la vita, è come se tutto il corpo venisse rimesso a nuovo e anche il tuo futuro."
Greglik[src]

Spezia, o anche Narco-Spezia, era il termine slang per vari farmaci che alteravano la mente. Le varietà includevano la Ryll e la più forte (e più costosa) Glitterstim. Il pianeta Kessel era ricco di queste spezie, che venivano raccolte in pericolose miniere dagli schiavi-minatori. Sevarcos II, Rori, Ryloth, Troiken e Mon Gazza erano altri produttori di spezia. La parola poteva riferirsi anche alle erbe non narcotiche e ai minerali utilizzati per dare agli alimenti o alle bevande più sapore.

Storia

Spezia in fase di lavorazione

La spezia durante la fase di lavorazione.

La Spezia veniva estratta su Kessel dai criminali imprigionativi. Il pianeta giaceva all'interno dell'Ammasso del Maw, nel caso improbabile che un prigioniero che tentasse di fuggire non sarebbe andato lontano a causa dei circostanti buchi neri. La spezia estratta su Kessel si chiamava Glitterstim, una delle spezie più pregiate nella galassia. Questa particolare spezia veniva creata dalla specie dei Ragni d'Energia, che producevano filando le ragnatele con le quali catturavano le proprie prede. Ogni sfortunato minatore che entrò in contatto con una di queste creature si sarebbe trovato con la propria energia vitale risucchiata in pochi secondi.

Fare il minatore delle spezie era un lavoro molto pericoloso. Kessel non aveva un'atmosfera naturale e solo le fabbriche in superficie la creavano; tuttavia, l'aria era ancora troppo rarefatta da respirare senza la maschera da respirazione. La sostanza veniva attivata dalla luce, obbligando i lavoratori a lavorare nella più completa oscurità o sotto luci soffuse, mancanti di fotoni abbastanza energici da renderla inutile. Insieme con gli ovvi pericoli dei ragni, le ragnatele di Glitterstim erano molto forti e taglienti, e potevano facilmente intrappolare/tagliare il minatore se questo non stava attento.

L'Impero Galattico cercò di mantenere uno stretto controllo sulla circolazione delle varie forme di spezia, il che lo rese un elemento frequente nel contrabbando. Si deve notare, tuttavia, che solo alcune forme di spezia potevano essere usate nel settore medico: altre varietà causavano solo dipendenza e potevano quindi essere addirittura illegali.

La maggior parte delle forme di spezie veniva raccolta allo stato grezzo, poi veniva trasformata e infine raffinata. Alcune però venivano prodotte in maniera sintetico, senza l'uso di alcun tipo di materiale naturale. Molte organizzazioni e pianeti scelsero questa alternativa, in particolare gli Hutt. Un esempio di spezia prodotta artificialmente era l'Ibrispezia, una varietà persino più pesante e assuefacente di quella naturale.

La Spezia era conosciuta per aver avuto un uso diffuso fin dai tempi della Repubblica Galattica, anche prima del 4000 BBY. Nel 13 ABY Lando Calrissian e il suo amico e socio Sullustano Nien Numb acquistarono le miniere di spezie di Kessel, terminando con la pratica di usare i prigionieri per estrarla.

Il mercato delle spezie illegali venne virtualmente distrutto a causa della Guerra degli Yuuzhan Vong. Con li Hutt che tentavano di combattere gli Yuuzhan Vong i loro contatti rimasero a secco di rifornimenti. Molte persone furono costrette ad affrontare la loro dipendenza, facendo perdere alla spezia in generale tutto il suo valore. Almeno dal 130 ABY, però, il commercio di Spezia era stato ricostruito.

Curiosità

Si è scoperto che il famoso libro di Frank Herbert, Dune (1965), influenzò fortemente la Star Wars. La Spezia svolge un ruolo centrale nell'universo di Dune.

Il concetto di spezia nell'universo di Star Wars apparve per la prima volta in Star Wars Episodio IV: Una nuova speranza, venendo citato brevemente.

Da allora la spezia è apparsa in innumerevoli opere dell'Universo Espanso e viene menzionata brevemente in Star Wars: Episodio II L'attacco dei cloni.

Prima che la New Game Enhancements introducesse Star Wars Galaxies, la Spezia era un oggetto consumabile all'interno del gioco per i giocatori che sceglievano la professione di contrabbandiere. Una volta ingerita migliorava un certo numero di statistiche del personaggio al costo di ridurre le altre. Una volta passato l'effetto si poteva sperimentare la "botta" della Spezia per alcuni minuti, facendo in modo che il personaggio fosse in preda di conati di vomito e abbassando tutte le statistiche.

L'autore Kevin J. Anderson osservò che alcuni individui "politicamente corretti" della Lucasfilm quasi lo costrinsero a caratterizzare la spezia come un "additivo alimentare" in Jedi Search anziché farla definire da Han come "droga" quando la trasportava durante i suoi giorni da contrabbandiere. La questione venne addirittura portata fino a George Lucas, il quale confermò che la Spezia era una droga. Anderson compromise l'aggiunta di qualità positive alla sostanza classificandola come una sostanza dannosa quanto la metanfetamina.

Comparse

Fonti

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale