Fandom

Javapedia

Snoke

4 221pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi
Icona-consultabile.png Questo è un articolo consultabile della Javapedia.

Il soggetto di questo articolo è canonico.

Supreme Leader Snoke.png
Snoke
Informazioni biologiche
Nato/a

Prima dell'ascesa dell'Impero Galattico

Descrizione fisica
Sesso

Maschio

Colore occhi

Azzurri

Colore pelle

Chiara

Informazioni cronologiche e politiche
Affiliazione/i

Primo Ordine

Apprendisti
"C'è stato un risveglio. L'hai sentito?"
―Snoke[src]
Snoke era un individuo maschio che servì come Leader Supremo del Primo Ordine trent'anni circa la Battaglia di Endor. Snoke era una potente figura del Lato Oscuro della Forza. Kylo Ren e un altro apprendista lavoravano sotto il suo comando. potrebbe trattarsi dell'inquisitore,

Biografia

Vita iniziale

Snoke era un alieno umanoide che assistette all'ascesa e alla conseguente caduta dell'Impero Galattico.

La seduzione di Kylo Ren

"E' stato Snoke. Lui ha portato nostro figlio al Lato Oscuro"
―Leia Organa ad Han Solo, riguardo a Kylo Ren[src]
Snoke ebbe numerosi apprendisti prima di concentrarsi sulla famiglia Skywalker, trovando che il figlio di Han Solo e Leia Organa, Ben Solo, nipote di Luke Skywalker e discendente di Anakin Skywalker, avesse un buon equilibrio tra il Lato Chiaro e il Lato Oscuro della Forza.

Leia fu alquanto preoccupata per l'influenza che stava esercitando Snoke sul figlio, ma non ne parlò mai col marito, temendo che non capisse, e così, in quanto sensibile alla Forza, decise che era sua responsabilità tener lontano suo figlio da Snoke. Alla fine però Snoke convertì Ben al Lato Oscuro e lo ribattezzò come Kylo, maestro dei Cavalieri di Ren. Gli ordinò anche di distruggere completamente l'Ordine Jedi appena costituito da Skywalker, il quale fu l'unico del suo Ordine a fuggire e a mettersi in salvo.

Il conflitto tra la Resistenza e il Primo Ordine

La mappa per Skywalker

Snoke: "Perfino tu, maestro dei Cavalieri di Ren, mai hai affrontato una tale prova"
Kylo Ren: "Per grazie del tuo addestramento, io non verrò sedotto"
Snoke: "Lo vedremo... lo vedremo..."
―Snoke e Kylo Ren[src]
Dopo la fuga di Skywalker, Snoke ordinò a Ren di dare la caccia all'ultimo Jedi. La ricerca di Ren lo portò a Jakku, dove scoprì che il pezzo finale della mappa che portava al nascondiglio di Skywalker era in possesso del droide astromeccanico BB-8. Snoke ordinò la cattura del droide o la sua distruzione, preferendo ovviamente la prima opzione. Nonostante gli sforzi del Primo Ordine, BB-8 riuscì a fuggire da Jakku a bordo del Millennium Falcon.
Kylo-snoke.jpg

Kylo Ren insieme al suo maestro Snoke

Ren e il Generale Armitage Hux successivamente tornarono alla Base Starkiller per comunicare con Snoke via ologramma. Hux propose di utilizzare la super-arma della Base per distruggere il governo della Nuova Repubblica, che stava appoggiando la Resistenza. Dopo aver autorizzato l'attacco, Snoke parlò con Ren in privato, chiedendo se aveva sentito un risveglio nella Forza. Così ordinò a Ren di uccidere il padre per vincere la sua tentazione verso la luce.

Poco dopo la distruzione del Sistema Hosnian, con la conseguente eliminazione del governo della Nuova Repubblica e una parte della sua flotta, Ren invase Takodana alla ricerca di BB-8. In seguito ritenne superfluo catturare il droide, così imprigionò una mercante di rottame di nome Rey, che aveva visto l'ultimo pezzo della mappa. Snoke fu poi sconvolto nel sentire che la ragazza aveva resistito all' interrogatorio di Ren, il quale si era difeso spiegando che Rey era forte nella Forza, anche se non addestrata. Dopo che la Base fu scoperta dalla Resistenza, Snoke ordinò ad Hux di distruggere la Resistenza prima che potessero trovare Skywalker, e a Ren di portare Rey con lui. Tuttavia, Ren non potè eseguire l'ordine in quanto quest'ultima era riuscita a scappare dalla sala dell'interrogatorio.

Successivamente, nella Base Starkiller si infiltrarono Han Solo, Chewbacca e Finn, che era riuscito ad abbassare gli scudi attraverso l'ausilio del capitano Phasma, la quale era stata presa momentaneamente prigioniera, per consentire alla flotta della Resistenza di attaccare la base. Solo allora provò a portare Ren di nuovo verso la luce, ma Kylo lo uccise a sangue freddo. Addolorato e rabbioso, Chewbacca ferì Ren e fece esplodere l'oscillatore termico della super-arma, permettendo al pilota della Resistenza Poe Dameron di distruggere la Base. Poco prima dell'esplosione Snoke diede ordine ad Hux di portare Ren da lui al fine di completare la sua formazione.

Personalità e caratteristiche

"Il Leader Supremo è saggio"
―Kylo Ren, riferendosi al Leader Snoke[src]
Snoke era il Leader Supremo del Primo Ordine, e sembrava essere un calcolatore e un capo militare riservato, nonché un potente maestro del Lato Oscuro. Kylo Ren, dei Cavalieri di Ren, descrise Snoke come "saggio", mentre Han Solo e Leia Organa credevano che fosse un manipolatore che sfruttava gli individui sensibili alla Forza, come Ben Solo, solo per i suoi piani malvagi. Snoke era molto vecchio, con una vasta conoscenza del passato e della Forza. Dimostrò tendenze insolite per i seguici del Lato Oscuro, mostrando un interesse per Kylo Ren a causa del suo equilibrio tra le due facce della Forza.

Snoke era molto alto, magro e fragile con grandi mani. Il suo ologramma usato sulla Base Starkiller lo proiettava diverse volte più grande. Aveva un volto allungato con pallida pelle tutta segnata e con gli occhi azzurri. Egli mostrava una grande cicatrice che dalla parte superiore della testa, raggiungeva la fronte. Snoke indossava un semplice mantello, e tendeva a parlare lentamente e enunciare i suoi desideri con un tono forte e autoritario.

Snoke mostrava poche emozione, appariva spesso molto calmo, e non sembrava avere una qualsiasi forma di preoccupazione o di disagio nonostante le circostanze avverse a lui e al Primo Ordine. Quando la Base Starkiller fu distrutta, con calma espresse i suoi desideri senza mostrare alcuna forma di rabbia o di fastidio, in netto contrasto con il suo apprendista Kylo Ren, che era incline a scoppi violenti di fronte alla frustrazione. Tuttavia, Snoke dimostrò un notevole livello di rabbia e di frustrazione dopo aver appreso i fallimenti da parte sia del Generale Hux che da Kylo Ren.

Dietro le quinte

Snoke è interpretato, tramite il motion capture, da Andy Serkis nel film Star Wars Episodio VII: Il risveglio della Forza. La voce di Snoke la si può sentire nel primo teaser del film. Il suo nome fu rivelato ufficialmente il 28 maggio 2015.

L'aspetto di Snoke subì molti cambiamenti nel corso dello sviluppo del film, e le sembianze finali furono decise solo nell'ottobre 2015, due mesi prima dell'uscita del film. J.J. Abrams e Neal Scanlan non volevano un personaggio che sembrasse vecchio e decrepito come Darth Sidiou. Ivan Manzella scolpì almeno due busti per cercare di affinare l'aspetto del personaggio. L'aspetto di Snoke è basato sui film horror di Hammer Films. Il concetto è che Snoke era piuttosto bello da giovane, ma è stato consumato dal Lato Oscuro per diventare più potente.

Comparse

Comparse non-canoniche

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale