FANDOM


Icona-consultabile.png Questo è un articolo consultabile della Javapedia.

Il soggetto di questo articolo fa parte del brand "Legends".Il soggetto di questo articolo appare nella Era della Vecchia Repubblica.

Shae Vizla-Deceived.png
Shae Vizla
Descrizione fisica
Specie

Umana

Sesso

Femmina

Altezza

Poco meno di sei piedi

Colore capelli

Rossi

Colore occhi

Nocciola

Colore pelle

Chiara

Info cronologiche e politiche
Era/e

Era della Vecchia Repubblica

Affiliazione/i

Shae Vizla, conosciuta come "Torch" su Rishi, era una Mandaloriana Umana femmina che visse durante la Grande Guerra Galattica, la Guerra Fredda, dovuta all'interruzione dei conflitti tra Repubblica e Impero, e la seconda Guerra Galattica, causata dalla riapertura delle ostilità nel 3640 BBY. Lavorando come cacciatore di taglie, Vizla fu spesso assoldata dai Sith, che potevano contare sulle sue abilità in combattimento, sia attraverso l'uso di tecnologie avanzate, sia nel corpo a corpo. Fu parte della forza imperiale che attaccò il pianeta Alderaan e successivamente lanciò un assalto contro una delegazione politica repubblicana. Durante l'attacco, il fratello di Vizla fu ucciso dal Maestro Jedi Aurei Eadon, fatto che fece nascere in lei un profondo odio per l'Ordine Jedi. Quando l'Impero decise di organizzare un attacco sulla capitale della Repubblica Coruscant per immobilizzare la fazione nemica, Vizla fu assoldata per disattivare la rete difensiva planetaria, i cui comandi si trovavano nel Tempio Jedi. In congiunzione con un assalto frontale del Signore dei Sith Darth Malgus, Vizla si infiltrò nel Tempio, uccidendo svariate Forze di Sicurezza del Tempio durante la battaglia scaturita tra gli assalitori Guerrieri Sith e i difensori Cavalieri Jedi. Vizla riuscì nella sua missione, permettendo alla flotta Sith di Darth Angral di attaccare Coruscant. Quando l'attacco fu finito e gli Jedi sconfitti, si soffermò un po' per ricevere l'approvazione di Malgus; volò quindi via dal Tempio usando il suo jetpack. Si stabilì successivamente su Rishi col suo clan, e per un certo periodo collaborò con la gang di pirati Nova Blades e, probabilmente, anche con i Revaniti. I rapporti con questi due gruppi furono però presto spezzati e, dopo aver testato le abilità delle forze d'attacco imperiali e repubblicane interessate a fermare Revan ritornato, si unì ad esse, partecipando a un attacco contro il potente manipolatore della Forza.

Biografia

Guerra Galattica

Oltre dieci anni dopo il Sacco di Coruscant, Vizla si ritirò dal servizio imperiale su Rishi, facendosi chiamare "Torch" e popolando un'isola nel mare del pianeta. Durante la Guerra Galattica, il suo clan entrò in relazione la gang pirata dei Nova Blades, fondatori della città di Rishi Raider's Cove. Questi iniziarono a lavorare per l'Ordine di Revan, e per rimanere al di fuori di qualcosa di troppo grande per lei e i suoi Mando, Vizla fu costretta a spostarsi su una nuova isola. Quando venne attaccata da un gruppo di Imperiali e Repubblicani intenzionati a cercare informazioni su Revan, lei decise di sottoporli a delle sfide per guadagnarsi la sua fiducia, sia contro delle potenti bestie, sia contro due dei suoi migliori guerrieri. Superate tutte le prove, gli eroi si confrontarono direttamente con lei, e solo dopo averla sconfitta rivelò loro, come stabilito, tutto ciò che sapeva sui Revaniti.[1]

Lasciò quindi Rishi, interrompendo i rapporti con i pirati locali, e seguì le forze della Coalizione contro Revan su Yavin 4. Lì partecipò alla battaglia contro il potente manipolatore della Forza, insieme a eroi e comandanti sia imperiali, come Darth Marr e Lana Beniko che repubblicani, come Satele e Theron Shan e Jakarro. Al termine del duro scontro, Revan fu sconfitto, ma non ucciso, e riuscì a mettersi in salvo,[2] fatto che obbligò Impero e Repubblica a doverlo stanare dal Tempio del Sacrificio.[3]

Personalità e caratteristiche

Un mercenario mandaloriano, Shae Vizla combatteva in cambio di crediti, vendendo le sue doti in combattimento al miglior offerente, senza prestare attenzione agli scopi o agli interessi dei suoi datori di lavoro. Possedeva comunque un odio personale per i Jedi,[4] dovuto alla morte del fratello per mano del Maestro Eadon.[5] Vizla aveva questa ragione molto a cuore, ma nonostante il suo odio, in seguito alla distruzione del Tempio Jedi esaminò freddamente i danni inflitti dai Sith.[4]

Con lunghi capelli rossi,[4] pelle chiara e occhi color nocciola,[6] le sue fattezze delicate contrastavano con la sua abilità, che amava mettere in mostra grazie ad un'armatura personalizzata. Era un incredibile guerriero, come notato da Darth Malgus, ed era in grado di usare tranquillamente il suo espanso arsenale mentre sorvolava i nemici grazie al jetpack. Era solita togliersi l'elmetto in presenza dei suoi alleati, ma decise comunque di non rivelare subito il suo nome a Malgus quando lavoravano insieme.[4]

Equipaggiamento

DeathfromAbove.png

Vizla usando i suoi lanciarazzi da polso.

Shae Vizla indossava un'armatura mandaloriana[4] di colorazione prevalentemente grigia sopra una tuta di volo nera. Il suo elmetto differiva dalla tradizione mandaloriana in quanto non presentava un visore a "T".[6] Usava un jetpack con due propulsori individuali che le consentivano dei lunghi periodi in volo sostenuto, e possedeva almeno due blaster,[4] tra cui una pistola che sparava colpi rossi di plasma,[6] che maneggiava con accuratezza letale.[4]

Oltre a stivali e cintura portautensili, Vizla beneficiava dei suoi guanti, dei quali il sinistro equipaggiato con un oloproiettore. Entrambi i guanti potevano emettere potenti getti di fiamme grazie a dei lanciafiamme miniaturizzati e sparare proiettili letali grazie a dei lanciarazzi da polso.[4] Faceva inoltre uso di un cavo decisamente lungo grazie al quale poteva afferrare e avvicinare i nemici per sconfiggerli nel corpo a corpo.[1]

Comparse

Note

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale