FANDOM


Icona-consultabile.png Questo è un articolo consultabile della Javapedia.

TOR logo.png Questo articolo fa parte del Progetto The Old Republic.

Creando le pagine del progetto aiuterai a migliorare Javapedia.

Il soggetto di questo articolo fa parte del brand "Legends".Il soggetto di questo articolo appare nella Era della Vecchia Repubblica.Questo è un articolo completo.

Prima
Dopo

Battaglia della Forge

Raid al Forsaken Den
RaidFD.png
Conflitto

Rivolta dei Predoni Flesh

Data

3643 BBY

Luogo

Forsaken Den, Kaleth, Tython

Esiti

Distruzione del Campo dei Predoni Flesh

Combattenti

Ordine Jedi

Predoni Flesh

Comandanti

Apprendista di Orgus Din

Spadaccino dei Predoni Flesh

Forze

12 Predoni Flesh

Vittime

Laotah

Tutti i Predoni Flesh

Apprendista: "Perchè sparpagliare tutte le nostre esili forze per attaccare tutti i campi contemporaneamente?"
Orgus Din: "Se ne mandassimo solo alcuni, i Flesh attaccati avvertirebbero gli altri e si raggrupperebbero"
―Orgus Din e il suo apprendista[src]

Durante la Rivolta dei Predoni Flesh su Tython, l'apprendista del Maestro Orgus Din assaltò il campo dei Predoni Flesh situato all'interno del Forsaken Den, una grotta nelle vicinanze della città di Kaleth. Infatti, dopo aver assaltato la base di comando dei Flesh, i Jedi scoprirono le coordinate di numerosi campi in cui i Flesh si riunivano in massa. Così il Consiglio Jedi decise di mandare tutti i Jedi disponibili per distruggere in maniera definitiva questi campi. Orgus Din, ordinò dunque al proprio Padawan di dirigersi a Kaleth e di distruggere il campo situato in una grotta vicino alla città, il Forsaken Den. Lì il Padawan incontrò il Jedi Laotah, il quale, ferito, prima di morire, avvisò il Padawan sul fatto che i Flesh fossero fossero sensibili alla Forza. Il Padawan dunque fronteggiò i nativi e riuscì a sconfiggerli, uccidendoli tutti.

Preludio

"Alla base di comando dei Predoni Flesh, ho trovato le coordinate di una serie di basi segrete, troppe per inviare solo Maestri Jedi. Una base è tra le rovine di Kaleth. La pattuglia che avevi combattuto in precedenza proveniva da lì. Ora è la tua occasione per finire il lavoro."
Orgus Din[src]
Laotah.jpg

Laotah

Nel 3643 BBY, verso la fine della Guerra Fredda, tra Repubblica Galattica e Impero Sith, sul pianeta ancestrale di Tython, i nativi Flesh iniziarono ad attaccare in massa l'Ordine Jedi e i Pellegrini del Villaggio Kalikori. Dopo aver scoperto che a capo dei bellicosi nativi vi era un Jedi Oscuro, Bengel Morr, e dopo aver scoperto, dopo l'assalto alla base comando dei nativi, le coordinate di tutti i campi dei Flesh, i Jedi iniziarono a dispiegare tutte le loro forze per poter distruggere una volta per tutte gli eserciti dei nativi. Così Orgus Din mandò il suo apprendista in un campo situato in una grotta, il Forsaken Den, situata sotto l'antica città di Kaleth.

Intanto, contemporaneamente all'assalto alla base dei Flesh, il Jedi Laotah, attivò all'interno del Tempio Jedi, notò alcune attività sospette, attraverso i sensori messi dall'apprendista di Din tempo prima, all'inizio della grotta del Forsaken Den. Così andò in quel luogo per investigare, inconsapevole del fatto che i Flesh avessero creato in quel posto una vera e propria roccaforte. Infatti egli incontrò dei Flesh, uno dei quali riusciva ad usare il Lato Oscuro della Forza. Così il Jedi fu gravemente ferito, ed uno dei nativi rubò la sua Spada Laser.

Il raid

"Padawan.... torna indietro. Lascia questo luogo, lasciami qui. Sto morendo."
Laotah[src]

Dopo aver combattuto diversi Droidi da Guerra Tythoniani, il Padawan entrò nel Forsaken Den alcuni minuti dopo Laotah. Trovatolo all'entrata della grotta, Laotah, con le ultimi forze rimaste in corpo avvisò il giovane apprendista riguardo la minaccia che si trovava all'interno della grotta, soprattutto del fatto che i Flesh fossero in grado di utilizzare la Forza. Dopo averlo avvisato Laotah rimase a terra privo di vita.

Forsaken Den.png

Forsaken Den

Tuttavia, Laotah non poteva sapere che il giovane aveva già combattuto contro Flesh sensibili alla Forza. Per questo egli si addentrò nella grotta, con l'intenzione di recuperare la Spada Laser del Jedi caduto. Dopo aver sconfitto quasi una dozzina di Flesh, il giovane Padawan dovette affrontare il Flesh che possedeva la Spada Laser di Laotah. Nonostante l'uso del Lato Oscuro, così come era successo a Callef, il Flesh fu ucciso dal Padawan, il quale riuscì dunque a recuperare la Spada.

Conseguenze

Dopo essere uscito dalla grotta, il Padawan contattò Din, per comunicargli il buon esito della missione, ma la chiamata fu interrotta da un segnale di soccorso proveniente dal Villaggio Kalikori, in cui si comunicava l'avvistamento di Bengel Morr. Essendo tutti gli altri Jedi occupati a distruggere gli altri campi, Din disse all'apprendista di dirigersi verso il villaggio, mentre lui si sarebbe subito diretto lì, nella speranza di affrontare il suo allievo.

Dietro le quinte

Il raid compare nel videogioco Star Wars: The Old Republic. Esso è fa parte della story-line della classe "Jedi Knight". Il giocatore deve uccidere i Predoni Flesh, per un totale di 12 nativi. Alla fine della missione il giocatore recupererà anche la spada laser di Laotah.

Comparse

  [Sorgente]

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.