Fandom

Javapedia

Prescelti

4 138pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi
"I miei Figli ed Io possiamo manipolare la forza come nessun altro! Quindi, fu necessario ritirarci dal corso degli eventi e vivere qui come eremiti!"
"Come in un Santuario?"
"Ed una prigione! Tu non sai che vuol dire amare due figli di cui conosci l'immenso potere distruttivo, in grado di strappare le maglie stesse dell'universo!
"
―Il Padre ed Anakin Skywalker

I Prescelti furono una famiglia di detentori della Forza molto potente che vivevano sul pianeta Mortis durante le Guerre dei Cloni. Guidati dal Padre, il Figlio e la Figlia erano le incarnazioni rispettive del Lato Oscuro della Forza e del Lato Chiaro. I Figli furono divinizzati come Spiriti nella religione delle Sorelle della Notte.

Storia

"Solo qua io posso controllarli. Una famiglia vivente nell'equilibrio tra il lato oscuro ed il lato chiaro della Forza. Giorno con notte. Distruzione e Creazione. "
―Il Padre

Le Origini

In principio, un milione di anni prima delle Guerre dei Cloni, i Celestiali, misteriose essenze che si pensava essere capaci di rimodellare lo spazio su macroscala, vivevano nella galassia. Secondo Thuruht, il più anziano dell'alveare Killik, "I Prescelti sono ciò che i Celestiali divennero.". Thuruht ricordava distintamente come i Prescelti comparirono dall'evanescenza prodotta da un geyser su di un pianeta tropicale sconosciuto; essi nacquero in tre, il Padre, il Figlio e la Figlia. I Killik acquisirono tali memorie da entrambi i Figli, in quanto essi incontrarono l'alveare durante la costruzione della loro Stazione Spaziale. E' da notare però che la memoria collettiva dei Killik non era in grado di distinguere tra fatti reali e semplici fantasia, nonché la storia dalla mitologia, in quanto essa assorbiva ogni cosa con cui veniva in contatto.

Comunque sia, i Prescelti vissero inizialmente in pace ed armonia nella casa che essi crearono vicino alla regione del geyser primigenio. Il Padre aveva infatti messo in guardia i Figli di non bere dalla Fonte del Potere, così come dal non bagnarsi nel Pozzo della Conoscenza, cosa al quale i due disobbedirono, dato che il Figlio bevve dalla Fonte, mentre la Figlia si bagnò nel Pozzo. Così, mentre il primo fu ricolmo del potere del lato Oscuro della Forza, la seconda divenne lucente del Lato Chiaro. Dopodiché i due scalarono verso un'altura all'interno della giungla dove cominciarono a combattersi l'un l'altro, mentre il Padre cercava di riportare la pace tra loro.

L'arrivo di Abeloth

Un giorno, una giovane donna giunse sul mondo dei Prescelti. Ella all'inizio divenne la Servitrice degli indigeni, aiutandoli in ogni loro bisogno; successivamente però ella fu riconosciuta come la Madre, facendo innamorare di sé stessa il Padre e divenendo un nuovo ambasciatore di pace tra i due Figli contendenti. Ella riuscì così a portare il Figlio ad usare il Lato Oscuro per fini costruttivi, ma data la sua natura mortale, essa invecchiò e perse il suo potere sui due Prescelti i quali non persero così occasione per iniziare nuovamente la loro guerra, la quale non fu possibile né per la Madre, così per il Padre, riuscire più a fermarla. La situazione portò dunque la Madre, oramai senescente e vicina alla morte, a prendere una decisione tragica e rischiosa. Nonostante i tentativi del Padre di fermarla, ella bevve dalla Fonte del Potere e si bagnò nel Pozzo della Conoscenza. Immediatamente ella cessò di essere la Madre e divenne Abeloth, la Portatrice del Caos. Ella, nella sua nuova forma, attaccò immediatamente entrambi i Figli, al fine che essi si sottomettessero a lei. Sconfitti, i due furono salvati in extremis dal Padre che subito fuggì insieme a loro lasciando Abeloth alle proprie spalle.

Momentaneamente riappacificatisi, i Figli trovarono rifugio presso i Killik e l'alveare di Thuruht, ai quali concessero in cambio la loro profonda conoscenza della Forza. Insieme ai Killing costruirono numerose stazioni, tra cui la prigione dove rinchiusero in seguito Abeloth.

640px-TheOnesCreatureForm-Overlords.jpg

Il Figlio e la Figlia nella loro forma mostruosa.

In seguito, il Padre portò la propria famiglia sul pianeta monolite noto come Mortis, dove egli riuscì a controllare i suoi Figli ed a bilanciare le due fazioni energetiche della Forza. Thuruht dichiarò di aver poi sentito uno squilibrio nel bilanciamento della Forza, così come una modifica nello scorrere del tempo. Quello era il segno che Abeloth era fuggita. Ella sobillò nuovamente il conflitto, mandando la galassia nel caos e nel disordine, riempiendo essa di terrore, malattia e morte, fino a quando i Figli non fecero ritorno dai Killik, aiutandoli nell'imprigionarla nuovamente. Ciò però si ripeté ciclicamente per centinaia di migliaia di anni.

La Visita di Xendor

Attorno all'anno 24.500 BBY, l'oscuro Xendor giunse su Mortis dove incontrò la Famiglia dei Prescelti. Egli però non li considerò più degni o meno di qualsiasi altro senziente nella Forza.

L'arrivo del Prescelto nella Forza

Quando il Padre portò il Cavaliere Jedi Anakin Skywalker, il Maestro Jedi Obi-Wan Kenobi ed il padawan Ahsoka Tano sul pianeta al fine di constatare se Skywalker fosse effettivamente il Prescelto previsto dalla profezia, il Figlio cercò di uccidere il Padre con il Pugnale di Mortis, al fine di rimuovere il più importante ostacolo nella sua fuga da Mortis. Nella colluttazione però la Figlia sacrificò sé stessa per salvare il Padre, cosa che portò alla crisi dell'Equilibrio della Forza.

Il Figlio comunque cercò ancora una volta di uccidere il Padre che però fece in tempo a rubargli il Pugnale uccidendolo a sua volta, rivelando al Figlio, prima di morire, che Skywalker da quel momento sarebbe stata la più grande minaccia per la sua vita. Subito dopo la sua morte, anche il Padre cadde nel lungo sonno, sparendo nella Forza. Così, i Prescelti trovarono la loro fine e Mortis con loro, esplodendo in un grande bagliore di luce.

Eredità

Nel corso dell'anno 44 ABY, il Gran Maestro Luke Skywalker, il figlio del Prescelto, tornato su Abeloth lesse di suo padre nel rapporto missioni degli Archivi Jedi. Combinando tali informazioni con quelle ricevute dall'Alveare di Thuruht, Luke realizzò come suo padre, dopo la fine dei Prescelti, divenne il nuovo detentore dell'Equilibrio della Forza, causando così un catastrofico susseguirsi di eventi. Infatti, dopo la morte dei Prescelti, la galassia cominciò ad essere adombrata dall'oscurità insita nella Forza; l'accrescersi del numero di conflitti e morti all'interno della Galassia ne fu una chiara prova. In più, con la morte dei Prescelti, Abeloth fu libera nel riportare il chaos nella galassia senza ostacoli sul suo cammino.

Così, dopo la distruzione di Abeloth ad opera di Luke a Darth Krayt, lo Jedi ebbe la netta sensazione di come lui ed il Sith sarebbero divenuti i nuovi Prescelti e che l'Equilibrio della Forza ora sarebbe stato bilanciato da loro.

Apparizioni

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso