Fandom

Javapedia

OOM-9

4 105pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Icona-consultabile.png Questo è un articolo consultabile della Javapedia.
Star Wars TPM.jpg Questo articolo fa parte del Progetto La Minaccia Fantasma.

Creando le pagine del progetto aiuterai a migliorare la Jawapedia.

Il soggetto di questo articolo fa parte del brand "Legends".Il soggetto di questo articolo appare nella Era dell'Ascesa dell'Impero.

Oom-9.jpg
OOM-9
Info produzione
Data di distruzione

32 BBY, Naboo

Produttore

Baktoid Combat Automata

Linea di produzione

Droide da Battaglia B1

Modello

Droide da battaglia comandante OOM

Classe

Droide da battaglia

Specifiche tecniche
Altezza

1,91 metri

Programmazione

Programmazione maschile

Colore sensori

Nero

Armamento

Fucile Blaster

Equipaggiamento

Elettrobinocolo

Info politiche e cronologiche
Era/e

Era dell'Ascesa dell'Impero

Affiliazione/i

Federazione dei Mercanti

"Sei andato oltre i tuoi normali parametri."
―Nute Gunray[src]
OOM-9 era un Droide da Battaglia B1 creato dalla Baktoid Combat Automata prima dell'invasione del pianeta Naboo nel 32 BBY. Era stato selezionato a servire come un Droide da battaglia Comandante OOM per l'invasione, e come tale comandò le forze droidi della Federazione dei Mercanti in battaglia e raggiunse un grande successo durante le prime fasi della campagna. Sotto OOM-9, le truppe della Federazione dei Mercanti sconfissero le forze di Naboo nella Prima Battaglia di Harte Secur e nella Prima Battaglia di Spinnaker, prima di catturare la città capitale di Theed. Con la notizia di una primitiva specie residente nelle paludi del pianeta- i Gungan - la Federazione dei Mercanti spedì OOM-9 a dar loro la caccia, senza però ottenere il successo sperato. Quando il Signore dei Sith Darth Maul prese il controllo delle forze della Federazione, raccolse personalmente alcune informazioni che portarono a costringere OOM-9 a evacuare la città subacquea di Otoh Gunga.

L'invasione, in ultima analisi, si rivoltò contro la Federazione dei Mercanti quando il Grande Esercito Gungan venne radunato alla causa della regina di Naboo Padmé Amidala e coinvolse l'esercito droide in una battaglia sulle Grandi Pianure Erbose. OOM-9 ancora una volta condusse le sue truppe alla vittoria e ben presto sopraffece le forze Gungan. Tuttavia la battaglia spaziale che stava avvenendo in quello stesso istante volse contro la Federazione, con la distruzione della Nave Controllo Droidi classe Lucrehulk. Con la perdita della Nave Controllo, OOM-9 e le sue truppe si spensero definitivamente, mentre erano a tanto così dalla vittoria.

Biografia

OOM-9: "Si, Vicerè?"
Rune Haako: "Capitano, ho fatto perquisire la nave, ma non c'è traccia dei Jedi. Forse sono saliti su uno dei mezzi da sbarco."
OOM-9: "Se sono quaggiù, signore, li ritroveremo"
―OOM-9 riceve gli ordini da Rune Haako[src]
Originariamente una normale Droide da Battaglia B1, OOM-9 venne creato dalla Baktoid Combat Automata per la Federazione dei Mercanti alcuni anni prima del 32 BBY per servire nel'esercito droide sotto il Viceré Neimoidiano Nute Gunray, insieme al suo staff di alto livello comprendente Rune Haako e Lott Dod. Originariamente un B1 standard, il suo nome derivava da una versione abbreviata del codice identificativo univoco assegnato al droide da battaglia. Nel 32 BBY il Viceré Gunray, dopo aver guidato la Federazione dei Mercanti in un patto con il Signore Oscuro dei Sith Darth Sidious, avviò un blocco sul pianeta dell'Orlo Mediano Naboo come protesta per le nuove tassazioni delle rotte commerciali nelle zone a libero scambio. Il Signore dei Sith, che era segretamente il Senatore Palpatine di Naboo, aveva un ulteriore motivo per delineare questo piano intricato: il blocco avrebbe servito a minare la leadership del Cancelliere Supremo della Repubblica Galattica Finis Valorum e permettergli di avanzare la propria candidatura come prossimo Cancelliere. In attesa dell'imminente Invasione di Naboo, OOM-9 fu appositamente programmato per servire come uno dei diversi droidi comandi delle principali forze della Federazione contro i Naboo e i Gungan. Al fine di assicurare la semplice comunicazione tra i Neimoidiani e le loro forze armate, OOM-9 venne scelto per agire come unico punto di contatto. Il suo primo incarico come comandante era di organizzare le forze della Federazione dei Mercanti per l'invasione.

Il Cancelliere Supremo Valorum, sperando di risolvere la crisi, inviò due Jedi - il Maestro Jedi Qui-Gon Jinn e il suo apprendista Obi-Wan Kenobi -per risolvere la controversia. Quest'azione audace ebbe al contrario un effetto negativo sulle previsioni di Sidious, rischiando dunque di mandare all'aria il suo piano di venire eletto Cancelliere, e quindi ordinò a Gunray di intensificare i piani dell'invasione e di far sbarcare le sue truppe droidi. Tuttavia i 2 Jedi riuscirono ad infiltrarsi ognuno a bordo di uno dei mezzi da sbarco C-9979 e di poter raggiungere la superficie del pianeta. Mentre OOM-9 supervisionò lo sbarco delle sue truppe dai loro mezzi da sbarco, Gunray e Haako lo contattarono per informarlo della fuga degli Jedi. OOM-9 assicurò ai suoi superiori che se gli Jedi erano sul pianeta sarebbero stati trovati, e ordinò di ampliare la griglia di pattuglia agli STAP e ai droidi da battaglia a terra.

I primi scontri

I due Jedi, tuttavia, riuscirono a sfuggire alla cattura delle truppe di OOM-9. Non preoccupata di questo fallimento (senza tuttavia riferirlo a Sidious), la Federazione dei Mercanti proseguì nell'invasione. Temendo che i Naboo avrebbe cercato di contattare il pianeta capitale della Repubblica di Coruscant per chiedere aiuto, Gunray prontamente ordinò il sabotaggio delle comunicazioni planetarie. Fu sempre OOM-9 a guidare la missione. Gunray ordinò personalmente al generale droide i seguento ordini: occupare gli insediamenti di Naboo Parrlay, New Centrif e Vis e radere al suolo le loro centrali per le comunicazioni di terra. La sua piccola forza di STAPS, Droidi Scarabeo, droidi da battaglia, e il suo personale AAT, era impreparato per un combattimento come si deve e gli era stato anche ordinato di evitare scontri diretti con i Naboo fino all'arrivo dei rinforzi. Dal momento che la Federazione dei Mercanti non poteva permettersi di avvisare gli abitanti alla loro presenza sul territorio non poteva rischiare di condurre esplorazioni a lungo raggio, lasciando così OOM-9 e il suo esercito a localizzare gli insediamenti senza i dati di ricognizione.

Ordini per OOM-9.jpg

OOM-9 riceve gli ordini da Nute Gunray e Rune Haako.

Ben presto si imbatterono in New Centrif, ma l'insediamento era anche pesantemente difeso, e OOM-9 decise di continuare ad aspettare i rinforzi prima di attaccare. Quando il generale droide raggiunse l'insediamento più piccolo di Vis, Gunray lo contattò avvisandolo dell'arrivo dei rinforzi promessi. OOM-9 potè dunque attaccare la città, convergendo su di essa con le nuove unità inviate dalla nave soprastante, tra cui i Droideka. Dopo aver distrutto il trasmettitore delle comunicazioni di Vis, OOM-9 portò il suo esercito e i rinforzi nuovamente verso New Centrif prima di spostarsi verso la meta finale, la più grande città di Parrlay, incontrando diverse pattuglie Naboo lungo la strada. Dopo aver individuato Parrlay venne ancora una volta contattato da Gunray, che lo incaricò di distruggere il suo trasmettitore prima che gli abitanti potessero contattare la capitale, Theed. Tutta la resistenza Naboo doveva essere eliminata. Per aiutare OOM-9 nel suo compito, Gunray inviò ulteriori rinforzi, tra cui i pummel, e rapidamente soggiogò Parrlay.

La vittoria di Parrlay era solo l'inizio dei piani della Federazione dei Mercanti. L'invasione, però, ben presto ebbe un intoppo. Uno dei cinque programmi di controllo droide inviati su Naboo con la forza da sbarco iniziale fu catturato dalle truppe Naboo di Harte Secur quando un altro droide comandante, OOM-14, subì un guasto. La perdita del programma di controllo rese le forze di OOM-14 inutili. Inoltre Gunray sapeva che, se i Naboo avessero replicato questa tecnologia, avrebbero potuto prendere il controllo dei propri droidi da battaglia. Con il programma nelle mani del nemico, la Federazione non poteva rischiare altre truppe per recuperarla. Invece Gunray contattò OOM-9 e gli ordinò di scortare un tecnico Neimoidiano verso il centro di ricerca vicino Harte Secur dove era custodito il programma di controllo, recuperarlo e usarlo per riattivare le forze di OOM-14 e il loro centro di comando. Una volta riattivata l'armata droide, doveva condurre le forze di OOM-14 nella distruzione di Harte Secur e la vicina Base Aerea di Harte Secur. Gli venne anche assegnato un gruppo di droideka per aiutarlo nell'attacco, mentre Gunray fece sì che le trasmissioni di Harte Secur rimanessero bloccate per evitare che venissero chiamati dei rinforzi.

L'attacco al centro di ricerca procedette rapidamente, e il tecnico ben presto riattivò l'esercito di OOM-14. Nonostante la minaccia delle Base Aerea, insieme a un insediamento Gungan nei paraggi, OOM-9 fu in grado di riunire le sue forze e spazzare via Harte Secur, distruggendo gran parte dell'architettura della città e cancellandone il centro. Gunray si complimentò col droide sulla natura suggestiva della vittoria e gli annunciò di essere stato scelto per guidare l'attacco contro Spinnaker.

''Aprire il fuoco!''.png

OOM-9 mentre comanda il suo esercito droide.

Spinnaker era il centro di approvvigionamento principale di Naboo, e la maggior parte delle merci trasportate tra Naboo e gli altri mondi passava attraverso gli spazioporti della città costiera. Con il blocco della Federazione dei Mercanti, gli spazioporti erano completamente caricati con materiali di pregio, tra cui i Cristalli Nova, che potevano essere utilizzati per finanziare l'invasione. Gunray voleva vedere una prova diretta della ricchezza di Naboo e così ordinò a OOM-9 di condurre un attacco a Spinnaker, occupare la città e requisire la fornitura di Cristalli Nova da mandare al suo cospetto. Una piccola guarnigione della Federazione era già stato stabilito nei pressi di Spinnaker, sotto il comando del droide da battaglia ufficiale YIN-762. OOM-9, tuttavia, condusse le sue forze contro un villaggio leggermente difeso al di fuori della città. Gli abitanti del villaggio, pacifisti e seguenti la linea di condotta della Regina Amidala, mossero ben poca resistenza, e il villaggio si arrese rapidamente ai droidi, consegnando le loro risorse e il personale al comandante OOM-9. Nonostante i contrattacchi delle Forze di Sicurezza Reali di Naboo ubicate nei pressi di Spinnaker, il droide riuscì a pacificare la città e a catturarne le risorse. Le forze della Federazione dei Mercanti iniziarono a prepararsi a conquistare Theed terminando la campagna, utilizzando Spinnaker come un punto di partenza per l'imminente Caduta di Theed.

Con la campagna circostante ormai totalmente occupata, le forze della Federazione dei Mercanti si avvicinarono sempre più a Theed. La regina Amidala ordinò al capitano Quarsh Panaka e alle sue forze di sicurezza di dimettersi, ma un segnale jammer in città impedì l'atterraggio dei caccia stellari droidi e trasporti nemici. Venne così ordinato a OOM-9 di condurre un battaglione di unità d'elite in città per eliminare il segnale e consentire così l'invio dei rinforzi. Fu inoltre incaricato di eliminare tutte le strutture militari che avrebbe incontrato e di evitare vittime civili, in modo da evitare una maggiore resistenza. Nonostante gli ordini di Amidala, i droidi da battaglia incontrarono diverse sacche di resistenza da parte delle forze militari Naboo mentre avanzavano in direzione dell'emettitore del segnale jammer. Dopo che OOM-9 aprì la strada con i suoi AAT i droidi da battaglia eliminarono rapidamente il loro bersaglio. Con l'obiettivo ormai raggiunto, i rinforzi vennero inviati e al generale droide venne infine ordinato di procedere verso il Palazzo Reale di Theed, di catturarlo e di prepararsi per l'arrivo di Gunray. Il droide si dimostrò nuovamente capace di assolvere al suo compito e condusse le sue truppe attraverso la città e nei giardini del palazzo, fissandolo nonostante i pesanti contrattacchi da parte delle forze di Naboo.

Occupazione

"Le mie truppe sono in grado di iniziare la ricerca nelle paludi dei villaggi subacquei. Non riusciranno a nascondersi a lungo."
―OOM-9 a Gunray[src]
All'arrivo di Gunray e Haako la capitale era saldamente sotto il controllo della Federazione dei Mercanti. OOM-9 rimase a Theed per serve come guardia personale del viceré. Fu presente in questa veste quando Gunray incontrò Amidala e il suo entourage. Gunray chiese alla regina di firmare un trattato per legittimare l'occupazione, ma poichè la stessa si dimostrò poco collaborativa incaricò il suo generale di rinchiuderla in un campo. OOM-9 monitorò l'operazione su un canale sicuro, pur rimanendo nel palazzo con i Neimoidiani per controllare a distanza la ricerca dei Gungan. Il trasferimento non andò come previsto quando Amidala venne salvata dai due Jedi che la portarono via da Naboo.
Scortare i prigionieri.jpg

A OOM-9 viene ordinato di rinchiudere la regina e il suo entourage.

OOM-9 ottenne un vantaggio sui Gungan quando un marinaio catturato ad Harte Secur informò i suoi rapitori di una città Gungan chiamata Rellias, collegata alla capitale Gungan di Otoh Gunga attraverso il Canale di Rellias. Ignare della posizione esatta della città, le forze del comandante droide stabilirono una base di osservazione sulla riva di una vicina palude e avevano cominciato a perlustrare la zona quando vennero raggiunte dall'apprendista di Sidious Darth Maul, da poco arrivato su Naboo. OOM-9 salutò il Signore dei Sith per poi mostrargli un gruppo di prigionieri Gungan catturati durante un incontro con i commercianti Naboo al di fuori della città di Moenia. Cercando di porre fine alla ricerca dei Gungan rapidamente, Maul ordinò al generale droide di iniziare l'avvelenamento delle paludi per costringere i Gungan ad emergere in superficie, o di drenare via l'acqua se tale tentativo non fosse riuscito. Quando Maul partì poco dopo, OOM-9 agì come da istruzioni, ma i droidi scoprirono che la palude era legata a vaste riserve di acqua sotterranea e avevano fatto ben pochi progressi nel prosciugare nel momento in cui Maul fece ritorno. Tuttavia, mentre lui era via, il Signore dei Sith aveva appreso della posizione di Relias da un geometra Bothan di nome Leika, e il nome del suo governatore, un Gungan di nome Boss Ganne. OOM-9 accompagnò Maul a bordo di un S-DST e procedette verso Rellias, dove le sue pattuglie STAP cominciarono a saturare la città con bombe di profondità. Durante la battaglia che ne seguì Maul catturò Boss Ganne e utilizzato la Forza per manipolare Ganne e aprire la Porta di Rellias, l'unico ostacolo che impediva alle forze della Federazione di accedere al canale di Rellias. Dopo aver eliminato ogni resistenza dei difensori Gungan le truppe procedettero nel canale.

Il canale Rellias li condusse nel Lago Paonga, dove si trovava Otoh Gunga. Sulla riva del lago le forze della Federazione costruirono un avamposto, e OOM-9 inviò delle pattuglie per individuare eventuali insediamenti Gungan sulla terraferma e sulle isole situate sul lago. Le risorse raccolte sul terreno venivano utilizzate per rifornire Otoh Gunga, così l'esercito droide distrusse gli insediamenti e requisì le risorse, tagliando le linee di rifornimento della città sottomarina. I Gungan si vendicarono mandando le loro forze navali ad attaccare l'avamposto droide, ma OOM-9 li respinse e ben presto le sue truppe trovarono Otoh Gunga da sé. OOM-9 ordinò ai suoi soldati di distribuire delle cariche di profondità; quando non si vide riemergere nessun cadavere Gungan dopo le esplosioni derivate, il comandante droide inviò dei droni sommergibili per esplorare il lago, confermando che la città era stata praticamente abbandonata. Al generale droide non rimase che eliminare la resistenza residua e devastò gran parte della città. Con l'apparente sconfitta dei Gungan, Naboo era saldamente sotto il controllo della Federazione dei Mercanti, ma OOM-9 venne contattato da Gunray e trasmise a Maul la notizia che Amidala e i due Jedi stavano tornando verso il pianeta.

Battaglia delle Grandi Pianure Erbose

Una vittoria certa.jpg

OOM-9 sovrintende la Battaglia delle Grandi Pianure Erbose.

"Aprite il fuoco."
―OOM-9 mentre dirige la Battaglia delle Grandi Pianure.[src]
OOM-9 ritornò così a Theed, per poi essere ben presto nuovamente richiamato in azione. L'astronave reale tipo Nubian J 327 di Amidala viene avvistata mentre atterra nelle paludi, ma successivamente una pattuglia droide trova la nave abbandonata e Gunray comunica al generale droide che arrestare la regina era una sua priorità assoluta. Non avendo ricevuto aiuto da parte del Senato Galattico, Amidala riunì le forze militari di Naboo disperse con il Grande Esercito Gungan. I Gungan iniziarono a riconquistare città dopo città e si riunirono nel loro luogo sacro in preparazione dell'attacco a Theed. In risposta alla nuova minaccia venne ordinata una maggiore sicurezza nei campi di detenzione Naboo prima di prepararsi ad affrontare la Grande Armata in avvicinamento. Tuttavia il terreno vanificò i primi tentativi dei droidi di localizzare le forze Gungan, con innumerevoli pattuglie droidi che rimasero impantanate nel terreno fangoso.

OOM-9 guidò le forze della Federazione nella battaglia definitiva contro il Grande Esercito Gungan sulle Grandi Pianure Erbose. Dopo aver ricevuto il comando dalla Nave Controllo Droidi classe Lucrehulk, OOM-9 ordinò ai suoi AAT di aprire il fuoco contro le forze Gungan, ma i loro scudi deflettori assorbirono con successo la poderosa gragnola di colpi. Vedendo l'inefficacia dell'attacco attraverso i suoi elettrobinocoli, il comandante droide alla fine ordina alle sue truppe di cessare il fuoco, decidendo così di schierare i droidi da battaglia stivati negli MTT, facendoli passare attraverso lo scudo per combattere i Gungan faccia a faccia. Mentre OOM-9 osservava da lontano, le sue truppe procedettero a colpire i Gungan disarmati, costringendoli a una rovinosa ritirata dopo la caduta dello scudo. Il comandante segnalò il ritiro degli indigeni alla sua nave comando e ricevette l'ordine di mandare i suoi AAT all'inseguimento. In poco tempo i Gungan superstiti furono costretti ad arrendersi ai droidi ben più numerosi di loro. Solo le azioni del piccolo Anakin Skywalker, nella battaglia spaziale che infuriava in orbita attorno a Naboo, strapparono a OOM-9 la vittoria finale. Skywalker involontariamente riuscì a distruggere la Vuutun Palaa, che controllava tutti i droidi da guerra sul pianeta, disattivando l'esercito di OOM-9, come il generale droide in persona, riducendoli a poco più che dei manichini metallici.

Caratteristiche

Darth Maul: "Chi sta supervisionando la ricerca delle città Gungan?"
Nute Gunray: "Il comandante OOM-9."
Darth Maul: "Un droide. Il predecessore dei vostri inetti B-1."
Rune Haako: "Un droide superiore, lord Maul. La guardia personale del Viceré Gunray."
―Darth Maul, Nute Gunray e Rune Haako su OOM-9[src]
Come tutti i droidi da battaglia OOM-9 era stato creato esclusivamente per la guerra. La programmazione del droide era basata sulla raccolta e la compilazione di un gran numero di tattiche e piani di battaglia e la sua personalità era limitata. Il suo volto metallico (come quello di qualunque altro normale B-1) non aveva alcuna espressione e non vi era alcuna inflessione nella sua voce. Iniziata la sua esistenza come normale droide battaglia, OOM-9 viene aggiornato dopo la sua promozione a comandante. Aveva la parte sopra della corazza dipinta di giallo senape opaco, che lo designava come comandante. Il suo rivestimento posteriore originale venne rimosso e sostituito con lo zaino di comando standard, incluso un alimentatore avanzato e diverse antenne per permettergli di comunicare con il Computer di Controllo Centrale situato in orbita planetaria. OOM-9 avrebbe ricevuto gli ordini dal Computer per poi trasmetterli alle sue truppe sul pianeta. Poteva anche rispondere a ordini impartiti direttamente dai suoi superiori Neimoidiani e aveva un limitato grado di autonomia per permettergli di reagire al mutare delle situazioni mentre è in attesa di nuovi ordini dal Computer di Controllo Centrale. Le gambe del droide erano alimentate da motori ad alta resistenza e le stinchiere erano simili a cartilagini essiccate. I piedi di OOM-9 potevano essere sostituiti con chele o pattini se la situazione lo richiedeva. In battaglia OOM-9 coordinava l'esercito droide della Federazione dei Mercanti dal suo personale AAT, dotato di armi aggiuntive e di un'armatura più resistente. OOM- 9 era armato con un fucile blaster E-5 ed era dotato di sensori ottici neri e di un elaboratore vocale per permettergli di comunicare verbalmente con i suoi superiori.

Comparse

Fonti

Inoltre su Fandom

Wiki a caso