FANDOM


Icona-consultabile Questo è un articolo consultabile della Javapedia.

Eras-legends30px-Era-imp

LuxBonteri-AFIN
Lux Bonteri
Informazioni biografiche
Pianeta madre

Onderon[1]

Descrizione fisica
Specie

Umano[1]

Sesso

Maschio[1]

Altezza

1,78 m[1]

Colore capelli

Castani[2]

Colore occhi

Azzurri[3]

Colore pelle

Chiara[2]

Informazioni cronologiche e politiche
Era/e

Era dell'Ascesa dell'Impero[2]

Affiliazione/i

Lux Bonteri era un Umano maschio politico e combattente ribelle vissuto durante le Guerre dei Cloni. Inizialmente leale alla Repubblica Galattica, la famiglia Bonteri si schierò con la Confederazione dei Sistemi Indipendenti quando Onderon si staccò dalla Repubblica con lo scoppio delle Guerre dei Cloni. Lui e la madre, Mina Bonteri, si spostarono allora nella capitale di Raxus Secundus dopo che Mina divenne la senatrice di Onderon nel Parlamento Separatista. Diventato adolescente in un tempo di guerra, come la madre iniziò a desiderare una risoluzione pacifica del conflitto, anche se iniziò a detestare la Repubblica dopo la morte di suo padre, un ufficiale nelle forze militari confederate per mano dei cloni soldato del Grand'Esercito della Repubblica. Un anno dopo l'inizio della guerra, Bonteri si vide costretto a modificare i suoi pregiudizi sulla Repubblica e sull'Ordine Jedi dopo aver incontrato una Jedi, la Padawan Ahsoka Tano, per la prima volta nella sua vita. Ma poco dopo Bonteri perse sua madre a causa delle macchinazioni del Conte Dooku, che ne aveva ordinato la morte per sopprimere la proposta di pace che lei aveva introdotto. Bonteri rappresentò Onderon nel Parlamento per un breve periodo di tempo al posto della madre, ma lui rapidamente si ritirò per ottenere giustizia per l'assassinio di Mina.

Rinunciando ai suoi legami coi Separatisti, l'orfano Bonteri cercò l'aiuto della Ronda della Morte, un gruppo scissionista mandaloriano che condivideva il suo desiderio di uccidere Dooku. Mentre lavorava per determinare la posizione di Dooku per la Ronda della Morte, Bonteri coinvolse inavvertitamente Tano, che gli aveva appena salvato la vita da dei sicari di Dooku all'uscita dalla conferenza di pace su Mandalore, nella sua ricerca per la giustizia, portandola con lui all'incontro con la Ronda della Morte nel loro campo su Carlac. Nonostante dei dubbi di Tano a proposito della disonorevole condotta della Ronda, Bonteri si rifiutò di crederle finché non vide coi suoi occhi i Mandaloriani razziare un'intera cittadina dei Ming Po. Bonteri ruppe i rapporti con la Ronda della Morte e fuggì da Carlac insieme a Tano; nonostante le loro vie si divisero, lui le promise che si sarebbero rincontrati presto. Fu questo il caso quando, intorno al 20 BBY, Tano e altri Jedi vennero su Onderon per aiutare il gruppo di ribelli a cui Bonteri si era unito a liberare il pianeta dal governo separatista del Re Sanjay Rash. Coordinando la rivolta a partire dal popolo grazie ai leader ribelli Saw e Steela Gerrera, Bonteri lavorò per liberare il suo pianeta natale facendo tornare sul trono il deposto Re Ramsis Dendup.

Dopo che Saw e Bonteri chiesero aiuto all'Alto Consiglio Jedi, la Repubblica li addestrò per combattere contro Re Rash, mandando Ahsoka Tano, insieme ai Cavalieri Jedi Anakin Skywalker e Obi-Wan Kenobi e al Capitano Rex. Dopo che i suoi compagni se ne furono andati, Tano rimase sola ad aiutare i ribelli, lavorando con Bonteri e i suoi per riconquistare la capitale Iziz. Seguendo un consiglio del ragazzo, i ribelli presero d'assalto il generatore d'energia principale di Iziz, inferendo un colpo critico alle forze di Rash, perlopiù droidi, mentre già stavano diventando simbolo di libertà. Dopo che ebbero soccorso Ramsis Dendup e Saw dall'essere giustiziati da Rash, Bonteri e i suoi commilitoni se ne andarono da Iziz, allestendo una resistenza all'Armata Droide Separatista presso gli altopiani orientali. Bonteri fu molto vicino a Steela in questo periodo, arrivando ad avere una breve storia con lei, ma sebbene i ribelli vinsero contro le armate di Rash, Steela fu uccisa da un droide abbattuto. Una volta restaurato il governo del pianeta, Dendup fece Bonteri senatore di Onderon, e fu deciso che Onderon si unisse al Senato Galattico e che fosse allineato nuovamente alla Repubblica.

Comparse

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 Encyclopedia-Logo Lux Bonteri nella Encyclopedia
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 250px-TheCloneWars-logo Star Wars: The Clone Wars – "Heroes on Both Sides"
  3. 3,0 3,1 3,2 250px-TheCloneWars-logo Star Wars: The Clone Wars – "A Friend in Need"
  4. 250px-TheCloneWars-logo Star Wars: The Clone Wars – "A War on Two Fronts"
Altre lingue

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale