Fandom

Javapedia

Katuunko

4 105pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Icona-consultabile.png Questo è un articolo consultabile della Javapedia.

Il soggetto di questo articolo fa parte del brand "Legends".Il soggetto di questo articolo appare nella Era dell'Ascesa dell'Impero.

Katuunkoprofile.jpg
Katuunko
Informazioni biografiche
Pianeta madre

Toydaria

Descrizione fisica
Specie

Toydariano

Sesso

Maschio

Colore occhi

Marroni

Informazioni cronologiche e politiche
Era/e

Era dell'Ascesa dell'Impero

Affiliazione/i

Repubblica Galattica

"Tu hai la mia fiducia. Toydaria sarà onorata di ospitare una base della Repubblica. Il mio popolo è al tuo servizio"
―Katuunko a Yoda[src]

Katuunko era un maschio Toydoriano, che governava come Re di Toydaria, prima dell'avvento dell'Impero Galattico. Durante le Guerre dei Cloni, fu contattato dal Cancelliere Supremo della Repubblica Galattica Palpatine, che richiese al Re, di poter allestire una base di supporto repubblicana su Toydoria per combattere la Confederazione dei Sistemi Indipendenti. Katuunko propose una negoziazione fra lui e un ambasciatore della Repubblica su Rugosa, luna molto vicina al pianeta reale. Il Cancelliere fu d'accordo e Katuunko chiese che fosse mandato un Jedi all'incontro. Sulla luna però, il re fu accolto dall' Apprendista Sith Asajj Ventress. Mentre Ventress proponeva un'alleanza al Re, Yoda e alcuni cloni furono costretti ad un atterraggio di emergenza su un guscio di salvataggio, dopo che la loro nave fu attaccata dalla flotta separatista.

Quindi, si venne a determinare una sfida fra Yoda e Ventress, nella quale il maestro Jedi e la sua squadra dovettero distruggere un gran numero di droidi. Vista la vittoria dello Jedi, Katuunko decise di unirsi alla Repubblica, ma su ordine di Dooku, la sua apprendista tentò di assassinarlo venendo però fermata da Yoda, che strinse un accordo con i Toydoriani.

Biografia

Re di Toydaria

Katuunko palpatine.jpg

Katuunko in comunicazione con Palpatine

Katuunko: "Il vostro trattato con gli Hutt potrebbe farvi degli ospiti da queste parti, ma noi rimaniamo sempre neutrali nella vostra Guerra."
Palpatine: "La neutralità potrebbe essere un lusso che non potete permettervi, Re."
―Katuunko e il Cancelliere Supremo Palpatine[src]

Katuunko, maschio Toydoriano, era Re di Toydoria durante le Guerre dei Cloni, il conflitto su vasta scala, fra Repubblica e CSI. La Repubblica era in grado di attraversare lo Spazio Hutt, per un accordo con il criminale Jabba the Hutt, che permise loro di attaversare quella zona della Galassia in cui c'era anche Toydoria. Katuunko rimase scettico sul fatto che il suo pianeta fosse considerato stategico nello Spazio Hutt sia per la Repubblica che per la CIS. Per la sua posizione, Toydoria era soggetto spesso ad attacchi pirati, motivo per il quale il Re aveva bisogno di un alleato fra le due fazioni.

La goccia che fece traboccare il vaso arrivò quando i Separatisti invasero il mondo neutrale di Ryloth: il Consiglio Jedi inviò il Senatore Bail Organa e Jar Jar Binks per richiedere una base di appoggio per rifornire Ryloth di alimenti e medicine. Nonostante il ricatto della Federazione dei Mercanti, che gestiva l'intera economia toydoriana, Katuunko, mosso da compassione, permise una missione segreta per inviare i rifornimenti a Ryloth. In questo modo, Katuunko evitò la rovina economica di Toydaria e salvò numerose vite innocenti. La posizione della Federazione dei Mercanti, nettamente schierata con i Separatisti, fece inoltre rivalutare la neutralità di Toydaria. Mentre viaggiava sulla sua nave, la Thief's Eyes, Katuunko fu contattato dal Cancelliere Supremo Palpatine, che lo informò che aveva bisogno del pianeta per alllestire una base repubblicana utile nello sforzo bellico. Sebbene egli preferisse non unirsi alla Confederazione, il re non era disposto a dare ciecamente supporto alla Repubblica, e propose al Cancelliere un incontro diplomatico per negoziare. Palpatine accettò, e Katuunko pretese un'ulteriore condizione. Egli chiese che l'emissario repubblicano fosse un membro dell' Ordine Jedi, dato che aveva sempre avuto l'interesse di conoscere un Jedi. Palpatine non voleva spedire uno Jedi su Toydoria, dato che il pianeta era chiuso nello spazio della Confederazione. Kattunko usando un Dado di Sorte, scelse la luna Rugosa, come sito per l'incontro. Palpatine acconsentì e il Maestro Jedi Yoda, fu inviato sulla luna per servire la Repubblica come ambasciatore.

Ad insaputa di entrambe, la loro conversazione era stata intercettatta dalla nuova base d'ascolto Separatista, la Skytop Station. Il Conte Dooku, capo di stato della CIS, sperava di fare di Toydoria un alleato della Confederazione, inviando su Rugosa la sua apprendista Asajj Ventress.

Negoziato su Rugosa

Ventress Katuunko.jpg

Katuunko riceve una richiesta di alleanza sia dalla Repubblica che dalla Confederazione

Yoda: "Che anche il Conte Dooku invitato fosse stato io ignoravo."
Katuunko: "Il conte in realtà si è autoinvitato. Egli mi assicura che in questi tempi turbolenti i droidi possono offrire una maggiore sicurezza di voi Jedi."
Yoda: "Questione discutibile questa è."
Ventress: "Sua maestà forse preferisce qualcosa di più delle parole."
―Discussione fra Yoda, Katuunko e Asajj Ventress[src]

Dopo che la Thief's Eyes fu atterrata su Rugosa, il Re fu salutato da Ventress, accompagnato da due Droidi da battaglia B1. Con una comunicazione olografica, Ventress presentò a Katuunko il Conte Dooku, il quale affermò che i Jedi non erano in grado di proteggere loro stessi e che non avrebbero mai potuto proteggere Toydoria. Per rafforzare la sua tesi, il Conte aveva preparato un attentato alla nave Repubblicana che trasportava Yoda. Due fregate della Confederazione attaccarono i Repubblicani, che furono costretti ad abbandonare la nave con dei gusci di salvataggio, mettendo a rischio la Missione su Rugosa di Yoda. Sul pianeta, Katuunko ebe un dibattito con il conte riguardo le abilità dei Jedi e dell'esercito di droidi. Dopo che Dooku interruppe la comunicazione, Katuunko, constatò che le navi Repubblicane si erano ritirate nell'iperspazio e suppose che i Jedi avessero abbandonato il negoziato. Asajj sperava che la ritirata delle navi, avesse segnato l'unione di Toydoria alla Confederazione; comunque fu interrotta da una comunicazione del Mestro Yoda, appena atterrato su Rugosa col suo guscio di salvataggio non molto lontano da loro nella foresta di corallo che caratterizzava la superficie di Rugosa. Katuunko informò Yoda della proposta di Dooku e Ventress suggerì che l'alleanza Toydoriana fosse sancita mettendo alla prova le abilità di Yoda. Lei propose di mandare una grande truppa di droidi, e che se il Maestro Jedi fosse riuscito a scappare e a incontrare il Re, i Toydoriani si sarebbero uniti alla repubblica. D'altra parte, se Yoda fosse stato sconfitto, il Re avrebbe considerato un'alleanza con la Confederazione. Katuunko ebbe da obiettare, poichè non aveva richiesto la presenza di un Jedi per farlo combattere, ma il Maestro Yoda, accettò la sfida prima che terminasse la comunicazione. Il Re insistette non volendo che si combattesse sul suo territorio. Ventress cercò di rassicurarlo dicendo che non avrebbe causato danni alla luna, mentre una nave separatista C-9979 presto atterò sul pianeta e iniziò a schieraro un intero battaglione di droidi da battaglia e Carriarmati Corazzati d'Assalto, col compito di abbattere il Maestro Jedi.

Mentre i droidi inseguivano Yoda e i cloni attraverso la foresta di corallo, Katuunko rimase vicino a Ventress, constatando attraverso comunicazione olografica, i progressi dello scontro. L'apprendista Sith veniva spesso contattata dal droide capitano OOM-224, mentre Katuunko contattava periodicamente Yoda. Egli ebbe ripetuti dibattiti con la Jedi Oscura riguardo alle probabilità di successo di Yoda, facendola adirare fino a distruggere con le mani il suo comunicatore. Durante il loro spostamento al punto d'incontro, sembrarono essere caduti in una trappola con il loro ingresso in un canyon inseguiti da droidi e carri armati. Yoda, si rivelò ai droidi che contattarono Ventress per avere ordini sul da farsi. Invece di catturare il Maestro Jedi, Ventress ordinò che fosse fatto fuoco contro di lui. Testimone da lontano dello scontro che ne consegue, il Re sottolineò che la resa del Maestro Yoda avesse generato un insolita nube di fumo. Dopo Ventress apprese da OOM-224 la distruzione di droidi da parte di Yoda, e il Re disse che tutte le voci che aveva sentito riguardo alla potenza dei Jedi erano fondate, spingendo l'Accolita Sith a rompere i termini dell'accordo ordinando ai Droideka di entrare in campo.

Tentativo di omicidio

Ventress strikes.jpg

Ventress viene fermata da Yoda, prima di trafiggere Katuunko

"Forse i nostri negoziati avranno più successo con il tuo successore. Ventress, uccidilo!"
Dooku ordina l'uccisione di Katuunko[src]

Nonostante gli sforzi di Ventress Yoda e i cloni riuscirono a distruggere tutti i droidi continuando il loro viaggio verso il Re. Katuunko, decise che lo scontro fosse terminato e contattò Dooku, informandolo della sua alleanza con la Repubblica. Nonostante il Conte avesse invitato il Re a considerare un ripensamento, Katuunko fu categorico nella sua scelta e affermò che non avrebbe mai stretto un accordo con coloro i quali stavano distruggendo il loro mondo, dato che Ventres aveva rotto il patto preso cercando di sopraffare Yoda con i Droidekas. Dooku decise che il negoziato con il successore di Katuunko sarebbe stato senz'altro più costruttivo e ordinò a Ventress di ucciderlo. Ventress spinse con la Forza le guardie reali del Re e sfoderò le sue due spade laser per trafiggere il Re. Fotunatamente Yoda arrivò in tempo e con i suoi poteri telecinetici blocccò le braccia di Asajj, impedendole di uccidere il Re. Successivamente la disarmò incoraggiandola ad arrendersi e i suoi cloni distrussero i droidi. Lei in realtà non aveva alcuna intenzione di farsi catturare e attivò il detonatore di alcune bombe piazzate su una collina vicina. L'esplosione determinò una frana, dalla quale Katuunko e i cloni furono salvati grazie ai poteri di Yoda. Ventress ne approfittò per scappare da Rugosa con la sua nave.

Con la Confederazione ora lontana da Rugosa Yoda sperava di poter iniziare il suo negoziato con il Re Toydoriano. Katuunko riconobbe che il negoziato non era necessario dato che il Maestro Yoda e la Repubblica avevano già acquistato la fiducia dei Toydoriani. Katuunko sguainò una spada cerimoniale Toydoriana e la presentò a Yoda affidando la protezione del pianeta ai Jedi e proclamando i Toydoriani a servizio della Repubblica. Dopo un po' Katuunko fu imbarcato sull'incrociatore repubblicano classe Venator al fianco di Yoda, dei cloni e delle guardie Toydoriane.

Personalità e caratteristiche

Katuunkosword.jpg

Katuunko regala una spada Toydoriana a Yoda, come tradizione

"Non faccio accordi con chi non tiene fede alla parola data"
―Katuunko a Dooku[src]

Katuunko era un re indipendente, molto oculato nel capire la posizione strategica del suo pianeta per la Repubblica e la Confederazione. Inoltre capì che questa posizione meteva a rischio di gravi minacce il suo pianeta, costringendolo a strigere un accordo con sue delle maggiori potenze della Galassia perproteggere la sua gente. Sebbene nutrisse una forte simpatia per la repubblica, non era disposto a offrire ciecamente il proprio appoggio. Katuunko invece acconsentì una negoziazione nel suo territorio, insistendo sul fatto che non sia necessario uno scontro durante il negoziato. Nonostante sia stato sorpreso di essere stato accolto da Asajj Ventress e Dooku su Rugosa, non li cacciò subito, in quanto voleva la migliore protezione per il suo popolo. Egli era molto contrariato dallo scontro fra Repubblica e CSI sulla sua luna, ma si augurava di assistere a uno scontro fra le due fazioni per sancire quale fosse la più forte.

La sua curiosità e ammirazione per i Jedi, consentì alla missione della Repubblica di avere successo; tuttavia la sua dedizione all'onestà e all'onore gli era quasi costata la vita. Dopo aver informato il Conte Dooku della sua avversione ai metodi separatisti di inganno e intimidazione, stava quasi per essere assassinato da Ventress. Tuttavia, anche con due spade laser puntate sulla sua testa Katuunko rimase sempre intrepido. Il Re dimostra anche un grande senso dell'umorismo, anche in una situazione molto seria come quella della Missione su Rugosa. Dopo che il droide OOM-224 dichiarò che Yoda si era arreso, Katuunko coomentò dicendo "C'è molto fumo, per una resa".

Dietro le quinte

La prima apparizione, Katuunko la fa ne fumetto online Preludede, che fa da anteprima al primo episodio della prima stagione della serie Star Wars: The Clone Wars, Ambush. Nell'episodio, la voce di Katuunko è di Brian George, che tornerà successivamente a interprtare il Presidente Pantorano Chi Cho nell'episodio Trespass.

Comparse

Inoltre su Fandom

Wiki a caso