FANDOM


Eras-legends30px-Era-imp

Jag
CT-55/11-9009
"Jai'galaar"
Informazioni biografiche
Pianeta madre

Kamino

Descrizione fisica
Specie

Umano (clone)

Sesso

Maschio

Altezza

1,83 m

Colore dei capelli

Neri

Colore degli occhi

Marroni

Informazioni cronologiche e politiche
Era/e

Era dell'Ascesa dell'Impero

Affiliazione/i
"Sarà fatto mio signore."
―Jag a Palpatine, dopo aver ricevuto l'Ordine 66[src]

CT-55/11-9009, conosciuto anche come Jai'galaar in lingua Mando'a o semplicemente Jag, era un Clone trooper Capitano che servì la Repubblica Galattica durante la Guerra dei Cloni. Jag originariamente servì come Clone Comandante alla Battaglia di Geonosis, ma fu retrocesso a Capitano dopo la Battaglia di Katraasii. Tuttavia, il Generale Jedi Plo Koon fece diventare il Capitano un collaudatore pilota per il nuovo Caccia stellare ARC-170. Durante la Seconda Battaglia di Cato Neimoidia, Jag servì come aiutante del Generale Plo Koon ma quando il Cancelliere Supremo Palpatine disse ai cloni di eseguire l'Ordine 66, Jag non esitò e sparò al caccia del Generale Jedi uccidendolo.

Biografia

Jag nave

La navetta di Jag

Jag era uno dei cloni del Cacciatore di taglie Mandaloriano Jango Fett. Alla Battaglia di Geonosis, il Comandante Jag guidò la 127sima Gunship Wing. Era un pilota capace e un pò aggressivo, anche se il suo destino era di guidare, non di volare. Tuttavia, Jag più tardi venne disonorato e fu retrocesso a Capitano dopo la tragica ritirata di Katraasii. Fortunatamente per Jag, fu ripreso dal Generale Jedi Plo Koon facendolo diventare un pilota collaudatore dei nuovi ARC-170. Durante la Seconda Battaglia di Cato Neimoidia, Jag eseguì l'Ordine 66 distruggendo il Caccia Stellare Delta-7 di Plo Koon.

Jag quadro

Il quadro comandi di Jag

Apparizione