Fandom

Javapedia

Jabba Desilijic Tiure

4 110pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Wiki.png Questo articolo è un abbozzo. Ampliandolo aiuterai la Javapedia.

Il soggetto di questo articolo fa parte del brand "Legends".Il soggetto di questo articolo appare nella Era dell'Ascesa dell'Impero.Il soggetto di questo articolo appare nella Era della Ribellione.

Jabba.JPG
Jabba Desilijic Tiure (The Hutt)
Info biografiche
Pianeta madre

Tatooine

Nato/a

600 BBY, Nal Hutta

Morto/a

4 ABY, Pozzo di Carkoon, Tatooine

Descrizione fisica
Specie

Hutt

Sesso

Maschio

Colore capelli

No

Colore occhi

Rosso-Arancione

Colore pelle

Grigio-Verde

Info cronologiche e politiche
Affiliazione/i
"Se ti raccontassi la metà di quel che ho sentito su quel Jabba the Hutt, ti prenderebbe un corto-circuito."
C-3PO a R2-D2[src]

Jabba Desilijic Tiure, meglio conosciuto come Jabba the Hutt (in italiano Jabba The Hutt o Jabba de' Hutt), era uno dei più noti signori del crimine Hutt nella galassia, che comandava un vasto impero del crimine localizzato nei territori dell'Orlo Esterno dal suo palazzo nel deserto su Tatooine. Al massimo del suo potere, Jabba era uno dei più potenti signori del crimine nella galassia, in coppia con Xizor, il capo dell'associazione Sole Nero. Jabba ha una passione per le schiave, che fa danzare sopra la buca del Rancor per assicurarsene il controllo e la fedeltà assoluti.

Biografia

Ascesa

Jabba the Hutt nasce su Nal Hutta nel 600 BBY.[1] È il figlio di un potente boss del crimine chiamato Zorba the Hutt.[2] Prende formalmente il controllo del clan Desilijic verso il 2 BBY, quando uccide i figli di Jiliac the Hutt, l'ex-leader.[3] All'incredibilmente giovane età di 80 anni, l'intraprendente gangster stabilisce il suo impero criminale sul remoto pianeta desertico di Tatooine.[4] Nel 516 BBY sposta le sue operazioni criminali in un antico monastero B'omarr, proteggendosi nella confortevole oscurità del pianeta.

Il primo, rischioso lavoro di Jabba è come trafficante d'armi, con il suo amico Ephant Mon. Durante l'ascesa al potere del senatore Palpatine, l'Hutt è uno dei diversi gangster che tentano di affermare il proprio predominio. Fra i suoi avversari c'è il Principe Xizor, capo dell'organizzazione criminale Sole Nero.

Jabba ha diversi tirapiedi (fra cui il Twi'lek Bib Fortuna, suo maggiordomo e consigliere, che lo segue ovunque) e fa spesso scommesse sugli sgusci. Durante la Boonta Eve Classic, una corsa degli sgusci a Mos Espa su Tatooine, nella quale Anakin Skywalker vince la gara e riscatta la sua libertà, Jabba the Hutt assiste dalla sua tribuna accompagnato da Gardulla the Hutt e dal suo maggiordomo Bib Fortuna. Nonostante sia l'organizzatore ed anfitrione della gara, Jabba si mostra totalmente disinteressato, a tal punto che si appisola, perdendosi la fine della corsa.

Guerre dei Cloni

Successivamente, durante le Guerre dei Cloni, Jabba rimane vittima di un complotto ordito da suo zio Ziro e dal Conte Dooku: suo figlio, Rotta the Hutt, viene rapito dalla Confederazione dei Sistemi Indipendenti, facendo credere a Jabba che sia stata la Repubblica a portarglielo via. L'Hutt si incontra con Obi-Wan Kenobi, intenzionato a negoziare una resa, mentre Anakin Skywalker, accompagnato da Ahsoka Tano, la giovane padawan del Jedi, salva il figlio di Jabba. Lo scopo del rapimento era quello di mettere anche gli Hutt contro la Repubblica, in modo da vederla impegnata su due fronti, indebolendosi. Invece, in cambio del salvataggio del figlio, Jabba permise alle navi della Repubblica di attraversare lo spazio Hutt.

Età Imperiale

Molti anni dopo l'Hutt subisce una grave perdita economica quando Ian Solo, il suo miglior contrabbandiere abbandona un intero carico di spezie molto preziose durante una missione pericolosa vicino a Kessel. Ian è costretto ad abbandonarla perché la sua nave, il Millennium Falcon, è stata abbordata da una squadra imperiale. Jabba pretende che Ian lo ripaghi del valore del carico, ma quando il contrabbandiere non riesce a rimborsarlo, l'Hutt mette una taglia sulla testa di Ian.[5]

Greedo, un cacciatore di taglie Rodiano, tenta di riscuotere la taglia, ma viene ucciso da Ian Solo quando cerca di catturarlo a Mos Eisley. Subito dopo la morte di Greedo, Ian Solo torna all'hangar dove stava la sua nave. Lì trova Jabba e il suo seguito di cacciatori di taglie. Ian promette di ricompensare Jabba appena riceve il pagamento per trasportare fino ad Alderaan Obi-Wan Kenobi, Luke Skywalker, R2-D2 e C-3PO. Jabba avvisa Ian che se non paga presto, metterà sulla sua testa una taglia enorme, a sua detta "così grossa da non potersi avvicinare a nessun sistema civilizzato".[6] Ian si unisce poi all'Alleanza Ribelle e non salda il suo debito, che ha ormai raggiunto la cifra, comprensiva d'interessi, di 224 190 crediti.[7]

Scontro con i Ribelli

Cattura di Ian Solo

"Non ci sarà alcuna trattativa"
―Jabba a R2-D2 e C-3PO (in huttese)[src]

Successivamente Ian Solo, Leila Organa, Chewbecca e C-3PO vengono catturati su Cloud City dal cacciatore di taglie Boba Fett per conto di Dart Fener, che ha l'intenzione di tendere una trappola a Luke Skywalker nel momento in cui viene in aiuto dei suoi amici. Fener lascia Ian Solo a Fett, dopo averlo ibernato nella carbonite.

Il corpo ibernato di Ian viene consegnato a Jabba da Boba Fett e viene esposto nella sala del trono del signore del crimine. Lando Calrissian, i droidi C-3PO e R2-D2, Leila e Chewbecca si infiltrano nella residenza di Jabba. Poco dopo che Leila stessa venga catturata e trattenuta come schiava dall'Hutt, Luke arriva al palazzo per negoziare per la vita di Ian Solo. Luke viene gettato nella fossa del mostruoso rancor, situata sotto la sala del trono. Dopo che Luke uccide la bestia, Jabba lo condanna, insieme a Ian e Chewbecca, ad una lenta morte nella pancia del Sarlacc, una grande creatura aliena nel Mare delle Dune di Tatooine.

Morte

L'esecuzione si trasforma in un combattimento quando Luke sfugge alla morte con l'aiuto di R2-D2 e riesce a sconfiggere le guardie di Jabba. Durante la confusione seguente, Leila strangola l'Hutt con le sue catene da schiava. Luke, Leila, i due droidi, Lando, Ian Solo e Chewbacca riescono a fuggire poco prima che il veliero di Jabba esploda, uccidendo tutti i suoi occupanti.

Post Mortem

Pochi dei tirapiedi e servitori dell'Hutt gli erano leali e negli ultimi giorni della sua vita molti stavano cercando di assassinarlo. Quando Jabba viene ucciso, i suoi ex cortigiani sopravvissuti si uniscono ai suoi rivali su Tatooine e la sua famiglia, che risiede nel suo pianeta natale Nal Hutta, avanza pretese sul suo palazzo, sui suoi averi e sul suo impero criminale.[8]

Successivamente il contrabbandiere Talon Karrde sostituisce Jabba come "pesce grande nello stagno" e sposta il quartier generale dell'impero criminale dell'Hutt fuori da Tatooine.[9]

Apparizioni

Note

  1. Errore nella funzione Cite: Marcatore <ref> non valido; non è stato indicato alcun testo per il marcatore blogstarwars
  2. Template:Cita libro
  3. Template:Cita libro
  4. Template:Cita libro
  5. Template:Cita libro
  6. La scena fu tagliata nella versione originale del 1977 di Guerre Stellari - Episodio IV - Una nuova speranza ma fu reinserita nell'edizione speciale del 1997.
  7. Template:Cita libro
  8. Template:Cita libro
  9. Template:Cita libro

Inoltre su Fandom

Wiki a caso