FANDOM


Eras-legends

Copertina Il codice Sith
Il Codice Sith: I Segreti del Lato Oscuro della Forza
Attribuzione
Autore

Daniel Wallace

Illustratore/i
Informazioni di pubblicazione
Data di pubblicazione

10 Febbraio 2012

Tipo di media

Hardcover/Paperback

Pagine

160

Il Codice Sith: I Segreti del Lato Oscuro della Forza è un libro di riferimento sull'Ordine Sith e sul Lato Oscuro della Forza scritto da Daniel Wallace. E' stato pubblicato il 10 febbraio 2012 allegato ad un cofanetto contenene elementi da collezione. E' stato rilasciato il 16 aprile 2013 senza il cofanetto.

La forma piramidale e nera-rossa del cofanetto Sith appare innocua. Ma con il semplice tocco di un pulsante il coperchio si apre, con in sottofondo luci e effetti sonori di Star Wars effetti. I segreti all'interno vengono rivelati: il Libro dei Sith si rivela alla vista.

Cofanetto del Codice Sith

Il libro nel suo suo holocron Sith.

I Sith sono esistiti nella galassia per secoli, in agguato, in attesa della loro possibilità di prendere il controllo. Come i vari Signori dei Sith emersero e salirono al potere, hanno registrato i loro pensieri, gli exploit e le trame per il controllo Sith della galassia. Quando caddero, la loro conoscenza scomparve con loro per sempre. O almeno così sembrava....

Nel corso degli anni, questi scritti sono stati passati tra numerosi Sith e Jedi, che aggiunsero i loro commenti nelle pagine. Nella sua ricerca del dominio, Darth Sidious rintracciò ciò che rimaneva di cinque testi cardine Sith scritti dai suoi più potenti predecessori. Poi, sulla base delle conoscenze all'interno delle pagine compilate, scrisse il proprio manifesto. Insieme, questi documenti, insieme a diversi oggetti raccolti ad essi associati, fanno luce sulla filosofia, i successi e i fallimenti dei Sith dell'Ordine.

Per anni, questa collezione è rimasta nascosta, esistente solo come leggenda. Ma ora tutti coloro che sono tentati possono sbloccare il Libro dei Sith e approfondire il lato oscuro....

Dai creatori di Il Cammino dei Jedi, in collaborazione con Lucasfilm, il Codice Sith rivela il mistero e la follia del buio laterale, mentre vengono introdotti nuovi personaggi nella storia, così come sinistre intuizioni in quello che significa essere un Maestro Sith.

Testi oscuri recuperati:

Coloro che vi hanno aggiunto i propri commenti: Darth Sidious, Darth Vader, Asajj Ventress, Yoda, Mace Windu, Quinlan Vos e Luke Skywalker.

Caratteristiche rimovibili: Un frammento di sudario da sepoltura Sith, una mappa di battaglia della Grande Guerra Galattica, un cristallo da spada laser Sith, un talismano della Notte, uno schema dettagliato sulle strategie politiche di Palpatine durante le Guerre dei Cloni e un poster di propaganda per l'Impero Galattico.

Curiosità

La didascalia sotto la foto a pagina 13 sostiene che Xendor e le Legioni di Lettow combatterono i Jedi su "Corbos". Sulla base del testo sulla stessa pagina si tratta di un errore di battitura, e invece sulla didascalia è stato letto "Columus". Il titolo e il testo della pagina precedente si riferivano a Corbos.

Sith Abattar era scritto "Sith Abbatar" in questo libro. Non vi è alcuna indicazione che l'errore sia stato intenzionale o meno.

Oggetti collezionabili

  • Nota di Luke Skywalker (in copertina)
  • Resti di un sudario Sith (tra p.44-45)
  • Mappa di battaglia di Coruscant della Grande Guerra Galattica (tra p.62-63)
  • Diagramma al dettaglio sulle strategie politiche di Palpatine durante le Guerre dei Cloni (tra p148-149)
  • Poster di propaganda per l'Impero Galattico (tra p156-157)
  • Cristalli per spada laser Sith (situato sotto il Codice Sith all'interno Sith Holocron)
  • Talismano delle Sorelle della Notte (situato sotto il Codice Sith all'interno Sith Holocron)

Bibliografia

Vedi anche

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale