Fandom

Javapedia

Hondo Ohnaka

4 105pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

{{{nome}}}


Hondo Ohnaka era il capo di una banda di pirati Weequay che aveva il suo covo in un bastione sul pianeta Florrum. Durante le Guerre dei Cloni lui e i suoi uomini riuscirono a catturare il Conte Dooku, per il quale alla Repubblica venne chiesto un riscatto di un milione di crediti.

Biografia

Primi anni

Hondo Ohnaka era nato in una famiglia povera del pianeta Sriluur e ancora bambino venne venduto come schiavo nel mercato locale. Per niente intenzionato a trascorrere la sua esistenza in catene, Ohnaka riuscì a fuggire e ad imbarcarsi su una nave diretta su Boonta: qui lavorò come servitore per Porla the Hutt, cosa che gli permise di frequentare i criminali più incalliti del settore. Hondo entrò nelle grazie dell'Hutt quando lo avvisò di una truffa ai suoi danni orchestrata da alcuni contrabbandieri: il gangster lo nominò suo braccio destro, garantendogli potere e prestigio.

Ohnaka però aveva intenzione di mettersi in proprio: al momento giusto, radunò i suoi fedelissimi e rubò dagli hangar di Porla numerosi mezzi e navi che trasferì nella sua base di Florrum. E' noto che conobbe il cacciatore di taglie Jango Fett e che avesse grande stima di lui.

Pirata spaziale

Ohnaka si diede alla pirateria e riuscì in poco tempo ad aumentare la sua ciurma e il suo arsenale nonché a costruirsi una pessima fama in tutto l'Orlo Esterno. Lo scoppio delle Guerre dei Cloni i suoi affari non fecero altro che lievitare: le atrocità del conflitto nascondevano bene le sue malefatte che spaziavano dal semplice furto al rapimento di ricchi viaggiatori da cui pretendere grossi riscatti. Ben presto Ohnaka si dedicò anche al traffico di Spezia andando in diretta concorrenza con numerosi contrabbandieri.

Emblema dei Pirati Weequay.jpg

Simbolo della banda di Ohnaka.

Ostaggi famosi

Dopo una schermaglia con un contigente repubblicano, la nave personale del Signore dei Sith Darh Tyranus precipitò sulla superficie del pianeta Vanqor. Qui Ohnaka trovò in fuga il leader separatista dai Jedi Obi-Wan Kenobi e Anakin Skywalker e ignorando l'identità del suo interlocutore, ma intuendo la sua disperazione, gli propose un passaggio sul pianeta vicino in cambio di un ricco pagamento. Dooku non ebbe altra scelta che accettare e lasciarsi portare su Florrum...ma la sua identità venne ben presto a galla e Ohnaka contattò la Repubblica Galattica, chiedendo 1.000.000 di crediti in spezie per il prezioso prigioniero: il pirata avrebbe poi rivenduto quella merce sul mercato nero, fruttando un profitto esorbitante. Palpatine inviò su Florrum Kenobi e Skywalker, chiedendo loro di accertare se il capo del CSI fosse effettivamente nelle mani del signore del crimine.

I due Jedi confermarono la presenza del leader separatista nel covo di Ohnaka, e questi, entusiasta, li invitò ad un banchetto per festeggiare la transazione con la Repubblica: in realtà il signore del crimine intendeva catturare i due cavalieri per rialzare il prezzo con il governo galattico. Durante i festeggiamenti Kenobi e Skywalker si accorsero della presenza di una droga nelle loro bevande e capendo i piani del criminale misero mani alle spade laser; la loro mossa fu troppo tardiva perché i pirati avevano già provveduto ad inserire nei condotti di ventilazione un gas narcotizzante che tramortì tutti i presenti nella sala del banchetto.

Con nuovi due ostaggi tra le mani, Ohnaka triplicò la richiesta del riscatto e alla repubblica non restò che pagare. La transazione sarebbe stata gestita dai senatori Jar Jar Binks e Kharrus scortato da un piccolo contingente di Clone trooper; Ohnaka però non poteva sapere che alcuni suoi uomini stavano tramando contro di lui per impadronirsi del carico di spezie.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso