Fandom

Javapedia

Guerra Civile Jedi

4 110pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Wiki.png Questo articolo è per ora soltanto una bozza.

Questo articolo richiede una revisione. Ampliandolo, aiuterai a migliorare Jawapedia.

Prima

Guerre Mandaloriane

Durante

Disordini di Kanz

Dopo
Guerra Civile Jedi
Shadows and Light.jpg
Inizio

3,959 BBY

Fine

3,956 BBY Battaglia di Rakata Prime

Luogo

Tutta la Galassia

Esiti
Battaglie maggiori
Combattenti

Impero Sith

Comandanti

La Guerra Civile Jedi, conosciuta anche come Seconda Guerra Sith, l'Insurrezione della Vecchia Repubblica, e dai Mandaloriani come la Guerra della Fucina Stellare, fu un conflitto devastante che cominciò quando il Cavaliere Jedi Revan, che aveva condotto le forze della Repubblica Galattica alla vittoria nelle Guerre Mandaloriane, fondò un nuovo Impero Sith e si dichiarò Signore Oscuro dei Sith. La guerra cominciò quando lui, insieme con il suo amico ed apprendista, Darth Malak, condusse un'invasione della Repubblica Galattica nell'anno 3,959 ABY. Con l'aiuto dei veterani delle Guerre Mandaloriane ed una schiera di Jedi Oscuri convertiti che avevano servito con loro, l'ex Jedi sperava di prendere il controllo della Repubblica in anticipazione di una minaccia più grande, che era posta dai Sith Veri che stavano in agguato all'interno delle Regioni Ignote della galassia.

Durante la guerra Darth Revan ebbe quasi successo nel conquistare la Repubblica, però, una trappola preparata dai Jedi ed involontariamente aiutata da Malak lo lasciò in uno stato comatoso, con la sua mente quasi distrutta. Appena vivo, fu recuperato dai rottami da Bastila Shan, le cui abilità nella meditazione da battaglia e nella Forza permisero alla missione di compiersi. Portato all'Enclave Jedi su Dantooine, Revan fu guarito dal Consiglio Jedi e riprogrammato per credere di essere un fedele agente della Repubblica e posto sotto il comando di Bastila, che fu poi piazzata a bordo dell'Endar Spire. Nel 3,956 ABY, con l'intento di recuperare i frammenti di memoria di Revan della Star Forge, la vasta stazione spaziale, che era fonte delle risorse apparentemente senza fine dei Sith, fu portato nell'ecumenopolis di Taris dove una flotta Sith sotto il comando diretto di Malak attendeva per l'imboscata.

Alla fine scappando da Taris, Revan, insieme con Bastila, Carth Onasi, e molti altri, fuggì all'accademia di Dantooine, dove i Maestri Jedi lo riaddestrarono. Dopo diverse settimane, il consiglio di Dantooine inviò lui e l'equipaggio dell'Ebon Hawk a localizzare la posizione della Star Forge, ed il cuore dell'antico Impero Infinito dei Rakata. Successivamente, dopo che un certo numero di Mappe Stellari erano state scoperte, Malak condusse un attacco contro l'Enclave, devastandolo e indebolendo inoltre l'Ordine Jedi. Dopo aver trovato l'ultima Mappa Stellare e, da essa, dedotto la posizione del pianeta di origine Rakatano di Lehon, Revan, i Jedi, e la Repubblica lanciarono la battaglia finale della guerra. Con la morte di Malak, la Star Forge distrutta, e la flotta Sith sparsa e sconfitta, la guerra lunga e costosa giunse a termine.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso