Fandom

Javapedia

Eclipse (classe Eclipse)

4 110pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Icona-consultabile.png Questo è un articolo consultabile della Javapedia.

Il soggetto di questo articolo fa parte del brand "Legends".Il soggetto di questo articolo appare nella Era della Ribellione.Il soggetto di questo articolo appare nella Era della Nuova Repubblica.

Eclipse.jpg
Eclipse
Info produzione
Costruttore

Kuat Drive Yards

Linea di produzione
Modello

Corazzata classe Eclipse

Specifiche tecniche
Lunghezza

17.500 metri

Massima accelerazione

940 G

Motore/i

6 motori subluce potenziati

Iperguida

2x (6x Backup)

Sistema iperguida

Sistema dell'iperguida potenziato

Scafo

Duracciaio nero e Quadranium montato sullo scafo

Armamento
Veicoli
Equipaggio
Equipaggio minimo

88.500

Passeggeri

150.000 soldati

Capacità di carico

600.000 tonnellate

Autonomia

10 anni

Sistemi di comunicazione

Matrice di comunicazione principale, sistema di comunicazione a lungo raggio

Uso
Ruolo/i
Era/e
Distrutta

10 ABY

Presente in battaglie/eventi
Affiliazione
Flotta

Marina Imperiale

Possessore/i
"Questa è la cosa più magnifica che abbia mai visto, Urai"
Tyber Zann a Urai Fen[src]

L'Eclipse fu la prima Corazzata classe Eclipse mai costruita e dunque il prototipo della sua classe. Venne costruita per essere il fiore all'occhiello per l'Imperatore Palpatine, che la utilizzò dopo essere rinato in uno dei suoi corpi clonati. Sia una potente nave da guerra che una terrificante arma psicologica, l'Eclipse vantava un armamento pari a quelle di un pianeta ed era quasi inarrestabile.

L'Eclipse venne dotato di uno stuolo di armi e di altre tecnologie, tra cui i proiettori gravitazionali, ma la principale delle sue armi era un superlaser assiale, capace di frantumare la crosta di un pianeta o di distruggere una nave capitale in un colpo solo.

Per gran parte della sua esistenza l'Eclipse fu in fase di costruzione presso il pianeta Kuat. Il signore del crimine Tyber Zann catturò la nave, ancora incompleta, nel 4 ABY giusto per recuperare i dati custoditi nei suoi banchi di memoria e infine abbandonarla, rendendosi conto che sarebbe stata un obiettivo troppo grande da difendere dalle forze Imperiali e Ribelli. L'immenza astronave venne in seguito trasferita e completata presso Byss, dove il rinato Imperatore Palpatine ha preso il controllo della sua personale nave ammiraglia. L'Eclipse condusse in seguito un assalto alla roccaforte della Nuova Repubblica di Da Soocha V nel 10 ABY, e nella battaglia venne distrutta da una delle tempeste di forza di Palpatine.

Specifiche

"Non ho mai visto un design così ambizioso...a parte la Morte Nera."
―Tyber Zann[src]
L'Eclipse misurava 17,5 chilometri di lunghezza ed era la prima Corazzata di classe Eclipse, il prototipo della sua classe, oltre che una delle uniche due navi di questa classe mai costruite. Racchiusa in uno scafo in lega di duracciaio e quadranium neri, si diceva che l'immensa nave fosse la più letale nave capitale della galassia. Quanto a volume l'Eclipse fu decisamente una delle più grandi navi da guerra mai costruite e il più grande Star Destroyer mai assemblato, ma di sicuro non fu il più lungo, record ancora detenuto dalle Corazzate Stellari classe Executor e dalle classe Vengeance. Lo scafo della nave era inoltre stato progettato per assomigliare a navi da guerra di epoche ormai lontane.
La plancia dell'Eclipse.jpg

La torretta del ponte di comando dell'Eclipse.

L'interno dell'Eclipse era simile a quello di un qualsiasi Star Destroyer, anche se era dotata anche di strutture di riparazione e baie di attracco che ricordavano quelle che si trovavano nelle stazioni spaziali. La nave aveva diverse sale della guerra adatte per le riunioni ad alto livello del personale della Marina Imperiale. Gli alloggi delle truppe erano ubicati in prossimità della prua, a poppa della struttura a forma di chiglia. La baia di lancio di prua e l'hangar erano ubicati al centro della nave, e circa 2,5 chilometri dietro di loro li separavano dalla baia di lancio di poppa. La nave aveva altri hangar più piccoli disseminati per tutto lo scafo adatti per navette e simili. I grandi hangar sul Eclipse erano abbastanza grandi da contenere uno Star Destroyer classe Victory. Contenevano ben 600 TIE Interceptor, organizzati in cinquanta squadriglie, e 96 TIE Bomber, distribuiti in otto squadriglie. La scorta di caccia dell'Eclipse, da sola, avrebbe potuto abbattere quasi qualsiasi flotta della Nuova Repubblica.

Storia

"Tu vuoi catturare il nuovo giocattolo dell'imperatore? Bene. Vediamo per quanto tempo potrai tenerla..."
Han Solo a Tyber Zann[src]

L'Eclipse venne commissionata da Palpatine in persona, che ne stabilì le caratteristiche salienti, il design, e l'armamento. La nave doveva essere la prima della nuova serie di invincibili Super Star Destroyer e l'ultima superarma a disposizione dell'Impero Galattico. La costruzione cominciò subito dopo la Battaglia di Yavin, e l'imperatore andò spesso in visita ai cantieri per supervisonarne i lavori.

Il signore del crimine Tyber Zann scoprì dell'esistenza della nave saccheggiando una banca dati imperiale rimasta intatta tra i detriti della Morte Nera; sin dal primo momento volle impossessarsi del vascello: così inviò i suoi agenti ad indagare sull'Eclipse, per scoprire innanzitutto dove l'Impero avesse collocato i cantieri. La sua ricerca lo condusse su Kuat, ma l'imponente flotta imperiale messa a guardia del centro di produzione fece desistere Zann dall'attaccare frontalmente la struttura; inoltre c'era un'altro ostacolo per il suo piano: Palpatine era l'unico a possedere i codici per attivare i sistemi di navigazione della nave. Occorreva quindi trovarli e rubarli.

Nel 4 ABY, Darth Fener e Palpatine si recarono nel Sistema Endor per supervisionare i lavori della Morte Nera II: per Zann era l'occasione ideale per rubare il codice custodito negli Archivi Imperiali di Coruscant. Il furto andò a segno, e le cose si misero bene per il signore del crimine: l'imperatore e Fener erano morti su Endor e l'mpero era piombato nel caos; quindi era il momento di agire. Sfruttando una flotta ribelle che attaccò Kuat, Zann e i suoi uomini ingaggiarono una battaglia sul pianeta in loro supporto, per cercare di costringere gli imperiali alla ritirata. L'alleanza momentanea con i Ribelli terminò quando riuscì ad impossessarsi dell'Eclipse, poiché si mise ad eliminare tutti gli avversari, ribelli compresi, con il superraggio coassiale. Zann però decise di restituirla agli imperiali, in quanto era una nave troppo grossa e troppo potente per tenerla, e se ciò fosse accaduto, sarebbe stato il bersaglio principale di imperiali e ribelli.

In seguito la nave venne terminata e prestò servizio nella Flotta Imperiale di Byss, ma venne distrutta in battaglia dalla Tempesta di Forza di Palpatine.

Comparse

Fonti

Inoltre su Fandom

Wiki a caso