FANDOM


Tab-canon-white   Tab-legends-black  
Darth Bane canon
Darth Bane
Info biografiche
Morto/a

Circa un millennio prima delle Guerre dei Cloni[1]

Descrizione fisica
Specie

Umano[2]

Sesso

maschio[3]

Info cronologiche e politiche
Affiliazione/i

Sith[4]

Apprendisti

apprendista di Darth Bane[4]


"I Sith si sono eliminati a vicenda, vittime della loro stessa avidità. Ma dalle ceneri della distruzione, Io ero l’ultimo sopravvissuto."
―spettro di Darth Bane[src]

Darth Bane fu il Signore Oscuro dei Sith che creò la Regola dei Due. Ultimo sopravvissuto dell’ordine alla sua distruzione da parte dei Jedi mille anni prima delle Guerre dei Cloni, si accorse che ad averli indeboliti erano stati i conflitti interni tra gli affiliati. Così lo rifondò decretando che potessero esservi solo due Sith allo stesso tempo, un maestro e un apprendista. Questi nuovo ordine dei Sith avrebbe poi ordito in gran segreto un complotto per distruggere i Jedi. Bane venne infine sconfitto dai suoi nemici naturali, che da allora credettero erroneamente di aver eliminato i Sith definitivamente.

La vendetta di Bane sui Jedi avvenne un millenio più tardi, quando Darth Sidious, fece scatenare le Guerre dei Cloni e riorganizzò la Repubblica nell’Impero Galattico, ordinando lo sterminio dei Jedi. La vittoria, tuttavia, non durò a lungo: poco più di due decenni dopo, l’apprendista di Sidious, Darth Fener si redense ritornando il Cavaliere Jedi che era un tempo, e uccise il suo maestro a costo della sua stessa vita, ponendo fine ai Sith una volta per tutte.

Biografia

La Regola dei Due

"Creato la Regola dei due, tu hai."
―Yoda, allo spettro di Darth Bane[src]

Darth Bane fu un Signore Oscuro dei Sith vissuto mille anni prima delle Guerre dei Cloni. A quell’epoca, i Sith, alimentati dalla loro sete di potere individuale, finirono per combattersi fra di loro indebolendosi, permettendo ai Jedi di distruggerli.[1]. Bane fu l’unico sopravvissuto.[2]

Per ovviare al problema dei conflitti interni, Bane elaborò una nuova filosofia, la Regola dei Due, secondo la quale vi potevano essere soltanto due Sith allo stesso tempo: un Maestro per denetere il potere e un apprendista per bramarlo. Bane si scelse un allievo e iniziò a trasmettergli quello che sapeva, mentre definiva la nuova via dei Sith: ricercare il potere e vendicarsi dei Jedi attraverso la manipolazione e il sotterfugio, invece che la forza bruta. I Jedi venuti a conoscenza del suo obbiettivo, lo uccisero, e nella loro tracotanza credettero di aver eliminato i Sith per sempre. Ma il piano di Bane sopravvisse portato avanti dal suo apprendista.[1]

Dopo la sua morte, venne sepolto in una tomba nella Valle dei Signori Oscuri su Moraband, l’antico pianeta dei Sith. Bane fu l’ultimo Lord Sith ad essere stato sepolto su Moraband.[1]

Post-mortem

"Un illusione. Reale, tu non sei."
―Yoda, allo spettro Darth Bane[src]
EpGuide613

Yoda incontra lo spettro di Darth Bane.

Durante la guerra, il Gran Maestro Jedi Yoda si recò su Moraband in un viaggio per scoprire il segreto dell’immortalità. Entrò nella tomba di Darth Bane dove incontrò una visione infuocata dell’antico Signore Oscuro.[4] La visione, evocata come parte delle prove di Yoda per apprendere il potere dell’immortalità,[5] tentò di convincere il Maestro Jedi a passare al lato oscuro. Yoda rifiutò, rispondendo che Bane era morto e che quella che aveva davanti non era che un illusione con nulla da offrire. La risposta di Yoda rispedì lo spettro nel suo sarcofago, e il Maestro proseguì il suo viaggio.[4]

La riuscita del piano

Il piano di Bane vide la sua messa in atto con Darth Sidious, che nelle vesti del Cancelliere Palpatine, fece in modo di scatenare le Guerre dei Cloni per aumentare il suo potere sulla Repubblica.[6] Come capo di entrambe le fazioni, poté manipolare la guerra tra Repubblica e Alleanza Separatista a suo piacimento, dirottando l’opinione pubblica riguardo i Jedi,[7], che combattevano come generali nell’armata repubblicana. Questo permise a Palpatine di giustificare la loro distruzione, accusandoli di tradimento, aiutato dal suo nuovo apprendista, il Cavaliere Jedi Anakin Skywalker, il Prescelto che secondo un’antica profezia avrebbe distrutto i Sith, convertitosi al lato oscuro con il nome di Darth Fener. Infine il Cancelliere Palpatine si autoproclamò Imperatore e riorganizzò la Repubblica nell’Impero Galattico. La vendetta dei Sith contro i Jedi era finalmente compiuta.[8]

La vittoria del lato oscuro, tuttavia, ebbe breve durata: l’Impero governato dai Sith venne sconfitto[9] ventitre anni dopo.[10] Un redento Anakin Skywalker uccise l’Imperatore Palpatine a costo della sua stessa vita[9] mettendo la parola fine all’esistenza di quei Sith[11] a cui Darth Bane aveva dato origine più di mille anni prima.[1]

Personalità e caratteristiche

Darth Bane era un umano.[2] Avendo assistito alla distruzione dei Sith da parte dei Jedi, capì che era stata la loro avidità e i conseguenti conflitti interni a decretare la loro caduta. In modo da preservare l’esistenza dei Sith come unico sopravvissuto, Bane stabilì la Regola dei Due,[4] credendo che limitando il loro numero a un maestro e un apprendista avrebbe permesso loro di sopravvivere in segreto per conseguire la loro vendetta contro i Jedi.[12]

Dietro le quinte

Le origini del personaggio

Darth Bane Clone Wars

Darth Bane come appariva in Star Wars: The Clone Wars Episodio "I fantasmi di Mortis," basato sull’aspetto che aveva nelle opere di Star Wars Legends.

Darth Bane è stato creato da George Lucas come parte degli antefatti alla nuova trilogia[13] e venne menzionato per la prima volta nel romanzo di Star Wars: Episodio I La minaccia fantasma, scritto da Terry Brooks e pubblicato nel 1999.[14] La storia di Bane fu poi espansa in diverse guide e albi a fumetti prima di diventare oggetto della trilogia di romanzi scritti da Drew Karpyshyn: Il sentiero della distruzione, La Regola dei Due, e La dinastia del male. Queste storie fanno ora parte del marchio Star Wars Legends, un tempo noto come Universo Espanso, e non più canoniche.[15]

The Clone Wars

"My son Nathan knew the history of Darth Bane, because I didn't really realize how he fit into the scheme of things."
―Mark Hamill, doppiatore di Darth Bane, riferendosi alla sua conoscenza del personaggio[src]

Durante la scrittura de "I fantasmi di Mortis," diciassettesimo Episodio della terza stagione della serie televisiva Star Wars: The Clone Wars, Lucas voleva includere due antichi Signori dei Sith, che servissero come "influenza malvagia per il Figlio", il villain dell’episodio. La produzione optò per Darth Revan, il protagonista del video gioco, ora Legends, Star Wars: Knights of the Old Republic, e Bane. I due personaggi vennero disegnati e modellizzati al computer per "I fantasmi di Mortis" basandosi sull’aspetto che avevano nelle opere dell’Universo Espanso, ma la scena, nonostante fosse stata preparata, non venne mai animata. Dave Filoni, il supervisore alla regia, non era convinto dell’idea che i Sith potessero tornare come spirit, credendo che l’apparizione di Bane e Revan avrebbe potuto richiedere spiegazioni più dettagliate di quelle esplorate nell’episodio. Lucas ci ragionò e decise di eliminare la scena dall’episodio a causa di queste implicazioni riguardanti la Forza.[16]

Darth Bane BtS

Concept art di Darth Bane, come appare in The Clone Wars episodio "Sacrificio"

La scena mai realizzata, dal titolo "Son Confers with Ancient Sith Lords" ("Il Figlio conversa con antichi Lord Sith") e uscita in forma incompleta nella featurette "Jedi Temple Archives" di Star Wars: The Clone Wars: La terza stagione completa, vede Bane e Revan parlare con il Figlio nella Voragine del Lato Oscuro su Mortis. Il Figlio, guidato già in passato dai due Sith, domanda il motivo per cui prova dolore a causa degli eventi degli episodi precedenti ("I Signori Supremi" e "L’altare di Mortis)", e questi gli rispondono che è perché non ha abbracciato la sua pena e il suo risentimento. Quando il Figlio chiede la loro vera indentità, i due spiriti si rivelano come Bane e Revan e gli dicono che controllare Anakin Skywalker, il Prescelto, è la chiave per dominare la galassia.[17]

Anche se eliminato da "I fantasmi di Mortis," lo spettro di Darth Bane compare in "Sacrificio," l’episodio finale della serie The Clone Wars. Il team ridisegnò il personaggio, stabilendo quale aspetto avrebbe avuto Bane nel canone ufficiale di Star Wars. Darren Marshall realizzò la concept art, includendo l’armatura completa da "guerriero Sith armato di picca laser."[18] Nell’episodio lo spettro di Bane ha la voce di Mark Hamill, l’attore che interpretò Luke Skywalker.[4] Prima di doppiare Bane, Hamill non conosceva il personaggio ne come si inserisse nell’arco narrativo di Star Wars. Fu suo figlio Nathan a spiegarglielo una volta che suo padre accettò il ruolo.[19]

Comparse

Fonti

Note e riferimenti

Altre lingue

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale