Wikia

Javapedia

Coruscant

Commenti0
2 375pagine in
questa wiki
Coruscant
Coruscant
Astrografia
Regione

Mondi del Nucleo

Settore

Coruscant

Sistema

Coruscant

Soli

1

Posizione orbitale

6

Lune
Coordinate XYZ

0, 0, 0

Distanza dal Nucleo

10.000 AL

Info fisiche
Classe

Terrestre

Diametro

12.240 Km

Atmosfera

Ossigeno

Clima

Temperato

Gravità

Standard (vicino a 9,81 m/s2)

Terreno principale

Città planetaria; montagne

Specchi d'acqua

Meno del 5% (29% nelle calotte polari)

Punti d'interesse
Info politiche
Specie native
Specie immigrate

Varie

Linguaggio/i
Popolazione

Oltre 1 trilione

Città maggiori

Galactic City

Affiliazioni
"Coruscant… Tutto il pianeta è un'immensa città."
Ric Olié[cfr]

Il Centro Galattico di Coruscant (pronunciato Corussant) è considerato da millenni il centro nevralgico, nonché il pianeta politicamente più importante, della galassia. Nel corso del tempo, è stato sede della Repubblica Galattica, dell'Impero Galattico, della Nuova Repubblica e dell'Alleanza Galattica. Per un certo periodo fu anche il centro d'occupazione della galassia da parte degli Yuuzhan Vong. Un gran numero di rotte commerciali transitavano da Coruscant, come la Rotta Corelliana o la Rotta Commerciale Perlemiana, facendone uno dei pianeti più ricchi della galassia. Significativamente, le coordinate iperspaziali del pianeta sono (0,0,0), e il suo riferimento militare è Triplo Zero. In conformità, era il pianeta principale del Settore Zero, una designazione militare per Coruscant e i sistemi circostanti.

Nel corso dei secoli le città del pianeta si sono fuse tra di loro formando un'ecumenopoli conosciuta come Galactic City, Republic City, Coruscant City o City of Spires sotto la Repubblica, Imperial City all'epoca dell'Impero, New Republic City sotto la Nuova Repubblica, e in seguito Yuuzhan'tar quando il pianeta era sotto il controllo degli Yuuzhan Vong.

Descrizione Modifica

SuperficieModifica

Geologicamente il pianeta è composto di un nucleo di metallo fuso con un mantello roccioso e una crosta di roccia silicata. Ai suoi poli si trovavano enormi calotte di ghiaccio, usate come attrazione turistica per i visitatori ma anche per soddisfare i bisogni idrici della popolazione: una serie di stazioni di raccolta, scioglievano il ghiaccio e pompavano l'acqua in un sofisticato sistema di tubi che la portava in ogni angolo del pianeta.

La terraferma era occupata interamente dai grattacieli dell'ecumenopoli, che impedivano di trovare qualsiasi elemento naturale tipico di un pianeta fertile; la città era divisa verticalmente in livelli e blocchi e orizzontalmente in quadranti e zone.

Acque Modifica

Coruscant un tempo era un mondo in gran parte coperto da oceani. Tuttavia, per far fronte al crescente problema del sovrappopolamento, le autorità decisero di svuotare tutti i corsi d'acqua naturali e tutti i bacini idrici del pianeta, conservandoli in un vasto sistema di carverne artificiali creato sotto l'ecumenopoli. Il mare occidentale fu l'unico bacino che si salvò da questa operazione per ragioni legate sia all'ecosistema del pianeta sia al turismo: infatti gli imprenditori di Coruscant non esitarono a costellarlo di numerose e piccole isole artificiali in cui ospitare i visitatori della capitale galattica.

L'ecumenopoliModifica

L'intera superficie di Coruscant è un'immensa città, che si è andata costruendo e rinnovando su sé stessa durante migliaia e migliaia di anni. Nuovi edifici vengono costruiti su quelli vecchi ad un ritmo incessante, lasciando sostanzialmente alcun tratto di terreno esposto. Questo ha senza dubbio favorito lo sviluppo, nei livelli inferiori, di una intricata rete criminale con tutte le consequenze che essa ha portato con se. Nei livelli superiori sono invece situati gli uffici governativi, le zone residenziali più ricche, le zone commerciali e naturalmente la famosa cupola del Senato Galattico. In media i grattacieli che ricoprono la superficie di Coruscant sono alti da 4500 ai 6000 metri ed occupano una superficie di qualche ettaro.

L'ufficio del Cancelliere Supremo Palpatine, e' situato nei Palazzi Senatoriali,il cui ingresso e'caratterizzato da grandi corridoi colonnati,l'ufficio e' un ampia sala circolare rivestita tutta in prezioso tessuto rosso e imbellita da statue e fioche lampade acquistate dal Cancelliere nei suoi numerosi viaggi per la galassia. Nella parte piu importante della sala vi e' situata la grande scrivania di Palpatine e dietro vi e' una lunghissima ed ampia vetrata che mostra il panorama urbano della citta' e simboleggia come le decisioni del Senato,ricadano sull intero Sistema. Questa vetrata verra'distrutta durante lo scontro tra Mace Windu,e Darth Sidious,nel quale il Signore dei Sith uccide il Jedi coi fulmini della Forza. Vicino ai Palazzi Senatoriali vi e' anche l'appartamento della Senatrice Padmé. Ovviamente la vità non è particolarmente facile neanche nei livelli superiori. Il traffico incessante dei suoi trilioni di abitanti crea un caos sostanzialmente continuo, nonché un notevole tasso d'inquinamento, per combattere il quale sono stati posti numerosi depuratori in orbita attorno al pianeta. Un altro grave inconveniente a cui gli ingegneri hanno dovuto porre rimedio è stato l'approvvigionamento d'acqua degli abitanti, per il quale sono state costruite condutture attraverso le quali viene pompato ghiaccio solido proveniente dalle calotte polari, nelle quali è conservata sostanzialmente tutta l'acqua presente sul pianeta. Sono state anche costruiti degli ecosistemi artificiali in enormi edifici disseminati per il pianeta.


Storia Modifica

Epoca Pre-Repubblicana Modifica

Molti xenoarcheologi ritengono che Coruscant sia stata la prima culla della razza umana, ma non sono ancora in possesso di una prova innegabile. Cio che invece pare attestato, è l'anno in cui Coruscant avrebbe assunto l'aspetto di pianeta-città che oggi conosciamo. Questo sarebbe avvenuto attorno al 100.000 PBY. Inoltre Coruscant sarebbe stato il luogo di nascita delle razze ormai scomparse Zhell e Taung. Nessuna delle due riuscì mai a sviluppare una tecnologia per il viaggio spaziale e si dispersero successivamente senza mai lasciare il pianeta.

Coruscant fu uno dei molti pianeti conquistati dai Rakata dell'Impero Infinito e centinaia di migliaia di umani vennero deportati per lavorare al progetto della Star Forge. Il dominio dei feroci alieni durò per millenni ma alla fine, piegati da una virulenta piaga e incalzati dagli schiavi ribelli, dovettero abbandonare il pianeta. A quel punto il governo planetario lanciò un programma di colonizzazione, che portò alla civilizzazione di Alderaan, dell'Ammasso di Tion, di Seoul V, Kuat, Alsakan, Axum, Anaxes, Atrisia, Metellos e Corulag; purtroppo senza la conoscenza dell'Iperguida le navi da trasporto potevano portare con se solo coloni sottoposti al sonno criogenico e a causa delle distanze troppo ampie, i pianeti colonizzati persero ogni contatto con il loro mondo natale, e furono così costretti a svilupparsi in modo indipendente.

Nei secoli successivi, grazie all'Impero Commerciale Herglic Coruscant venne messo in contatto con i principali mondi del Nucleo e riuscì ad assorbire in modo pacifico il vicino Impero Azure

Epoca Repubblicana Modifica

Nel 25.000 PBY Coruscant fu il luogo in cui venne firmata la prima Costituzione Galattica e quindi il luogo di nascita della Repubblica Galattica. Questo fa supporre che Coruscant fosse all'epoca il pianeta più ricco ed influente della galassia.

Nel 3656 BBY l' Impero Sith attaccò a sorpresa il Tempio Jedi e conquistò il pianeta in una battaglia nota come il Sacco di Coruscant. Fu anche teatro della Battaglia di Coruscant durante le Guerre dei Cloni. Esso fu inoltre il primo luogo interessato dal colpo di stato di Palpatine che vide sorgere un Impero da ciò che era stato fino ad allora una Repubblica, chiamata da quel momento Vecchia Repubblica, ed i Jedi trasformati da protettori della galassia in criminali da eliminare. Il Tempio Jedi fu teatro dell'eradicamento dell'Ordine, che prese il nome di "Grande Purga", alla quale pochissimi Jedi sopravvissero. Alcuni dei Jedi sopravvissiuti furono, Yoda, Obi-Wan Kenobi, Shaak Ti, Kazdan Paratus, Rahm Kota.

Epoca Imperiale Modifica

Durante il periodo imperiale, sotto il dominio di Palpatine, il pianeta assunse un aspetto quasi spettrale. La sagoma del Palazzo Imperiale, di forma piramidale, dominava su tutto il pianeta. L'Imperatore fece costruire migliaia di impianti di sorveglianza, e diversi scudi energetici vennero posti in orbita attorno al pianeta. Nei punti in cui questi scudi si sovrapponevano, tremende tempeste avevano luogo. Un'altra delle novità introdotte da Palpatine e dai suoi ingegneri furono degli enormi droidi costruttori, delle dimensioni di un grattacielo, utilizzati per ingoiare letteralmente gli edifici vecchi e fatiscienti, riciclarne i materiali e costruire nuovi edifici.

La Nuova Repubblica Modifica

Dopo la morte di Palpatine e la fine dei signori della guerra che si succedettero dopo di lui alla guida di un impero allo sbando, la Nuova Repubblica nata dalle vittorie dell'Alleanza Ribelle, riportò il pianeta al suo antico splendore, rieleggendolo a punto nevralgico della Galassia,ma rimase in mano agli Yuuzhan Vong.

Dopo che gli Yuuzhan Vong se ne andarono, il pianeta ritornò definitivamente come una volta.