Fandom

Javapedia

Conflitti del Periodo Imperiale

4 105pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

"Ancora una volta i Sith saranno i padroni della galassia. E... sarà sempre... pace."
Darth Sidious[src]


Il Cancelliere Palpatine, conosciuto anche come Darth Sidious, dopo aver emanato l'Ordine 66, e perciò dato inizio alla Grande Purga Jedi, diede inizio ad una serie di conflitti e di guerre in tutta la Galassia, per cercare di ottenere sempre più potere e controllo, sottomettendo ogni pianeta al gioco Imperiale.


Invasioni di pianeti

L'Impero invase diverse pianeti nella galassia schiavizzando i loro abitanti e utilizzandoli come risorse economiche o come basi militari.

Kashyyyk

Come tutti gli altri pianeti della Galassia, Kashyyyk, dovette seguire le regole imposte dalla dittatura. La situazione peggiorò circa un anno dopo la fondazione dell'Impero, quando i nativi si ribellarono e Palpatine ordinò che il pianeta passasse sotto il controllo diretto dell'Esercito Imperiale. Sotto le indicazioni di Darth Vader venne iniziata la ricerca dei Ribelli. Kashyyyk venne messo in quarantena, assieme a Tatooine per localizzare Chewbecca. Il giorno di celebrazione della sacra festa del "Giorno di Vita" la casa di Chewbecca venne depredata, ma gli Imperiali non trovarono lo Wookiee. In un'altra occasione, l'Alleanza Ribelle, prima della distruzione della prima Morte Nera, tentò di liberare il pianeta dalla schiavitù imposta. L'Impero riuscì a impedire che ciò avvenisse. Gli Wookiee durante l'invasione Imperiale vivevano in gabbie, in spazi molto ristretti.. in attesa di essere deportati da delle navicelle in altri pianeti per lavorare come schiavi.

Naboo

La nuova regina del pianeta natale dell'Imperatore nascose nella propria reggia un gruppo di Jedi sopravvissuti all'Ordine 66. L'impero decise di far intervenire i suoi migliori reparti armati per dare una lezione al nuovo governo nubiano. In una sola notte, gli uomini della 501esima Legione uccisero tutti i Jedi e la regina. Le forze di sicurezza nubiane vennero smantellate e venne nominata una nuova regina, con cui tentarono di farne un burattino. La nuova regina non tentò mai azioni eroiche che avrebbero messo inutilmente in pericolo il suo popolo, ma si impegnò a impedire qualsiasi forma di dittatura imperiale sul suo pianeta. Subito dopo la Battaglia di Endor tuttavia, i Naboo iniziarono una rivolta che portò alla liberazione del pianeta, che aderì alla Nuova Repubblica

Dantooine

Darth Fener, impegnato nella sua caccia ad ogni singolo Jedi sopravvissuto, scopre che gli abitanti di un villaggio di Dantooine stavano dando asilo ad un Cavaliere Jedi. Inviò quindi lo Squadrone Zeta della 501esima Legione guidata da X1 e X2 per dare loro un chiaro avvertimento. Fu solo grazie al coraggio di X2, che scelse di ribellarsi, a impedire il massacro. Per la prima volta un attacco della 501esima fu respinto con successo dai ribelli, ma l'obiettivo della loro missione fu raggiunto con la morte di Falon Grey. Drasticamente ridotto di unità, lo Squadrone Zeta si ritirò dal pianeta. Il successivo ritorno delle forze imperiali avvenne solo nello 0 BBY, quando la principessa Leila Organa fornì l'ubicazione della base ribelle, omettendo però che era già stata abbandonata.

Raxus Prime

Dopo la morte del Jedi Kazdan Paratus, l'Impero mobilitò il suo esercito nella conquista del pianeta-discarica. Le uniche forme di resistenza erano rappresentate da svariate unità droidi costruite dal Jedi pazzo durante il suo esilio e da alcuni clan di Jawa. Questo scontro ricordò agli imperiali la violenza dell'esercito Separatista durante le Guerre dei Cloni, se non fosse per il fatto che i droidi di Raxus Prime non disponevano più di un comandante, cosa che la rese una vittoria particolarmente facile.

Felucia

Durante il periodo di sottomissione del pianeta da parte delle forze Imperiali, Felucia trascorse un periodo di totale buio e avvicinamento alla forza Oscura per via dell'influenza Imperiale, ma soprattutto a causa del dolore che il popolo, la fauna, e la flora feluciana provavano dalla schiavizzazione imperiale. I Feluciani furono corrotti dal Lato Oscuro e diventarono molto più aggressivi e violenti, ma soprattutto ostili pressappoco verso chiunque. I Feluciani vennero probabilmente istruiti al Lato Oscuro da Maris Brood, un ex apprendista di Shaak Ti, Jedi sopravvissuta all'Ordine 66.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso