Fandom

Javapedia

Bombad Jedi

4 105pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Epguide08.png
"Bombad Jedi"

"Jar Jar Jedi"

Serie

Star Wars: The Clone Wars

Stagione

Prima

Episodio

8

Mandato in onda
Cronologia dell'episodio
Era

Era dell'Ascesa dell'Impero

Episodio precedente

"Duel of the Droids"

Episodio successivo

"Cloak of Darkness"

"È la situazione a fare gli eroi"
―Morale[src]

Bombad Jedi (Jar Jar Jedi) è l'ottavo episodio della prima stagione della serie Star Wars: The Clone Wars.

Titolo di apertura

Bombad Jedi
La Guerra dei Cloni minaccia 
l'unità della Repubblica. Mentre 
le battaglie infuriano per tutta 
la galassia, sempre più mondi 
soccombono al richiamo seducente
dei Separatisti e lasciano la Repubblica. 
In una vitale missione di pace, 
la Senatrice Padmé Amidala si reca 
sul pianeta Rodia, nell'Orlo Esterno, 
nell'estremo tentativo di assicurare 
la sua lealtà alla Repubblica…


Trama

La Senatrice Padmé Amidala, insieme all'onorevole Jar Jar Binks e C-3PO è in missione diplomatica su Rodia per convincere la popolazione a non unirsi al CSI. Il senatore di Rodia è Onaconda Farr, un vecchio amico del padre di Padmé, che addirittura, gli si rivolge chiamandolo affettuosamente "zio", è molto pessimista: i rapporti tra Rodia e la Repubblica Galattica sono ad un punto critico, avendo quest'ultima mancato di aiutare il suo pianeta nel momento del bisogno. Onaconda le confessa che per superare la carestia che ha colpito la sua gente ha stretto un patto con la Federazione dei Mercanti: Rodia avrebbe ricevuto rifornimenti e protezione in cambio della prigionia della senatrice!

Padmé viene quindi circondata da una moltitudine di droidi da battaglia e rinchiusa in una cella. Jar Jar Binks intanto era rimasto a bordo della nave da trasporto senatoriale, per ordine di Amidala, ma la sua proverbiale sbadataggine gli permette di scampare alla cattura da parte dei droidi separatisti: vedendoli in azione, il senatore Gungan intuisce che Padmé è in pericolo e insieme a C-3PO si precipita in suo aiuto. Jar Jar trova un lungo mantello con cappuccio, molto simile alle vesti Jedi, e senza volerlo fa credere ai separatisti che si tratta proprio di un cavaliere Jedi.

Nute Gunray intanto giunge su Rodia e dopo essersi accertato che Padmè sia nelle sue grinfie, ordina ai droidi di uccidere il Jedi con qualunque mezzo; Farr, sin dall'inizio molto riluttante ad allearsi con i separatisti, e ora preda di pesanti rimorsi, chiede a Gunray quando riceveranno gli aiuti promessi. Con grande sorpresa il senatore si vede rinegoziare unilateralmente i termini dell'accordo: Gunray non invierà rifornimenti fino a che Padmé non verrà giustiziata.

Con una serie di mosse maldestre, quanto fortunate, Jar Jar riesce a salvare Padmé e a mettere alle strette il Vicerè della Federazione dei Mercanti: il Neimoidiano ricorda a Farr l'emergenza che affligge Rodia ma il senatore si ravvede e si schiera con Amidala, arrestandolo. Mentre Gunray viene condotto su un incrociatore della Repubblica per essere condotto su Coruscant, dove verrà giudicato per i suoi crimini, il Cancelliere Palpatine si congratula con i due senatori per il loro brillante "piano" per catturare il leader separatista e assicura Onaconda sull'arrivo degli aiuti tanto desiderati.

Comparse

Questa lista è incompleta; puoi migliorare questa wikia espandendola.

Per tipo
Personaggi Creature Modelli di droidi Eventi Luoghi
Organizzazioni e titoli Specie senzienti Veicoli e navi Armi e tecnologia Miscellanea

Inoltre su Fandom

Wiki a caso