FANDOM


Icona-consultabile Questo è un articolo consultabile della Javapedia.

Eras-legends30px-Era-rib

Prima

Difesa della Liberty

Dopo

Battaglia dei Cantieri Bajic

Battaglia di Eidoloni
Battaglia di Eidoloni
Conflitto

Guerra Civile Galattica

Data

3 ABY

Luogo

Sistema Eidoloni

Esiti

Vittoria ribelle

Combattenti

Alleanza Ribelle

Impero Galattico

Comandanti

Sconosciuto

Forze
Vittime

Modeste

Pesanti

  • Subjugator
  • Restrainer
  • DX-11a

La Battaglia di Eidoloni fu un conflitto scoppiato nel Sistema Eidoloni tra l'Impero Galattico e l'Alleanza Ribelle nel 3 ABY.

Sfondo

Dopo l'indagine su un Relè delle Comunicazioni imperiale, che trasmetteva i segreti imperiali ai Ribelli attraverso una vecchia frequenza non più in uso da qualche tempo utilizzata per un certo periodo dal comandante Zaletta, il quale era disposto a disertare dall'Impero. L'Alleanza individuò la posizione esatta del disertore in un avamposto chiamato DX-11a. L'Alleanza decise di attaccare l'avamposto per far uscire il disertore dalla clandestinità e permettergli di unirsi senza attirare sospetti. Tuttavia c'era il timore che la probabilità di una risposta imperiale fosse alta. I Ribelli non sospettarono che il comandante Kupalo era stato condizionato per essere una spia per conto dell'Impero.

Battaglia

La Fregata Redemption arrivò insieme a 4 caccia stellari T-65 X-Wing a qualche anno luce dall'avamposto in attesa del disertore, mentre i caccia saltarono direttamente verso la stazione e distrussero tutti i caccia TIE. Le altre due navi in zona, la Freedon (una nave cargo che trasportava rifornimenti per l'avamposto) e la Goga'tha (un'incrociatore pesante che fece tappa presso la stazione) saltarono nell'iperspazio lasciando la base indifesa. Dopo il cedimento degli scudi, 4 navette di classe Lambda si lanciarono dalla stazione nel tentativo di fuggire. Rosso 2, pilotato da Ace Azzameen, le ispezionò una per una e trovò nell'ultima di esse il disertore. L'Alleanza inviò alla navetta le coordinate per incontrarsi con i ribelli. Lo Shuttle le ricevette e si incontrò con la fregata. Nello stesso momento i caccia abbatterono la stazione e tornarono alla Redemption.

Quando Zaletta dichiarò la sua defezione ed entrò nell'hangar della Fregata, lo Star Destroyer classe Imperial II Subjugator e l'Interdictor Restrainer arrivarono in zona ​​nel tentativo di intercettare e distruggere la Redemption. La Liberty sopraggiunse in suo soccorso, lanciando un gruppo di Y-Wing per assistere nella distruzione del'Interdictor e di fornire copertura per la Redemption. Nonostante le grandi quantità del Subjugator di caccia TIE, TIE Interceptor, TIE Bomber e TIE Avengers l'Interdictor venne distrutto, consentendo ad entrambe le astronavi dell'Alleanza di fuggire nell'iperspazio.

Conseguenze

Zaletta fu rinchiuso in una cella della Liberty per sospetto tradimento fino a che l'Alleanza non avesse verificato la sua innocenza. Nel frattempo Kupalo, sapendo che presto le affermazioni di Zaletta sarebbero state verificate, tentò di rubare la navetta per cercare di rendere la defezione del fuggiasco inutile.

Curiosità

Gli obiettivi bonus sono la distruzione della Stazione Spaziale DX-11a, di tutti i caccia stellari imperiali e del Subjugator. Non è certo se tutti questi obiettivi bonus sono canonici.

Comparse

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale