FANDOM


Tab-canon-white   Tab-legends-black  

Eras-canon

Anakin Skywalker RotS
Anakin Skywalker
Info biologiche
Pianeta madre

Tatooine

Nato

42 BBY

Morto

4 ABY Morte Nera II

Descrizione fisica
Specie

Umano

Sesso

Maschio

Altezza
  • 1,88 metri
  • 2,03 metri (in armatura)
Massa

120 Kg (in armatura)

Colore capelli

Biondi/Marroni

Colore occhi

Blu, gialli (Lato oscuro)

Colore pelle

Chiara

Cybernetica

Braccio cibernetico, successivamente bracci gambe e sistema di supporto vitale

Info cronologiche e politiche
Affiliazione/i
Maestri
Apprendisti

Anakin Skywalker era un umano maschio sensibile alla Forza che servì la Repubblica Galattica come Cavaliere Jedi, e più tardi l'Impero Galattico come il Lord Sith Darth Vader. Si ritiene sia stato concepito dalla Forza. Naque da Shmi Skywalker e si trasferì sul pianeta di Tatooine in giovane età, dove lui e sua madre erano schiavi. Entrambi appartenevano a un rigattiere Toydariano nome Watto. In giovane età, Skywalker venne scoperto da Qui-Gon Jinn, che lo liberò dalla schiavitù.

Negli anni precedenti le Guerre dei Cloni, Anakin fù apprendista di Obi-Wan Kenobi. In seguito agli eventi della Battaglia di Geonosis, Skywalker sposò segretamente il suo amore d'infanzia, la senatrice Padmé Amidala. All'inizio della guerra, l'Alto Consiglio Jedi gli assegnò un Padawan, Ahsoka Tano; una studentessa di talento, che con suo grande dispiacere lasciò l'ordine pochi anni dopo.

Verso la fine della guerra, Skywalker ebbe la notizia di una paternità inattesa, quando Amidala gli annunciò che era gravida del loro primo figlio. Ma questa gioia si rivolse a un dolore opprimente, perchè Skywalker divenne afflitto da visioni della morte di sua moglie durante il parto. Il desiderio di Anakin di proteggere quelli che amava lo avrebbe guidato al lato oscuro della Forza. In un maldestro tentativo di salvare la vita di sua moglie e del bambino non ancora nato, Skywalker tradì i Jedi,assumendo il nome di Darth Vader e sottomettendosi agli insegnamenti del suo ex confidente e amico, il Cancelliere Supremo Palpatine (segretamente il Signore Oscuro dei Sith, Darth Sidious), che, conclusa la guerra, distrusse l'ordine Jedi, e si dichiarò imperatore galattico.

Essendo un maestro del lato oscuro, Vader diventò un flagello dei Jedi, continuando la Grande Purga Jedi che sarebbe durata fino al 1 BBY. Nello 0 BBY, La Super Arma dell'Impero, la Morte Nera, fu distrutta da un giovane pilota Ribelle. Vader diventò ossessionato nello scoprire l'identità di questo pilota, e spese molti anni cercandolo. Vader scoprendo che il nome del pilota era Luke Skywalker, capì che era suo figlio, nato prima della morte di Amidala. Vader combatté l'Alleanza Ribelle mentre complottava un piano per convertire suo figlio al lato oscuro.

Palpatine, tuttavia, era contro i suoi piani e iniziò il suo piano di far diventare Skywalker il suo apprendista. Nel 4 ABY l'Alleanza venne a scontrarsi con l'Impero su Endor per una grande battaglia per decidere il destino della galassia. Skywalker si ritrovò con l'Imperatore nella sala del trono della seconda Morte Nera, Palpatine cercò di corrompere il giovane Jedi al lato oscuro della forza facendolo duellare con Vader. Skywalker sconfisse Vader ma rifiutò di passare al lato oscuro, proclamandosi un Jedi, come suo padre prima di lui. Quando l'Imperatore cercò di uccidere Skywalker con i I Fulmini di Forza, Vader venne in difesa del figlio, salvandolo e uccidendo Palpatine gettandolo giù per il reattore principale. Circondato dai Fulmini di Forza, Vader morì poco dopo. Tuttavia morì con il nome di Anakin Skywalker, così riacquistò sé stesso salvando suo figlio.

Prima di morire, Vader seppe di avere anche una figlia, Leia Organa che successivamente sposò il contrabbandiere Han Solo ed ebbe un figlio di nome Ben Solo. Ben divenne ossessionato con il nonno e anche rivolto al lato oscuro, diventando Kylo Ren, Maestro dei Cavalieri di Ren, e apprendista di Snoke, il leader supremo del successore dell'Impero, il primo ordine.

Biografia

Vita Iniziale

Anakin nacque nel 42 BBY su un mondo sconosciuto e venne poi cresciuto su Tatooine dall'età di 3 anni. Sua madre, Shmi Skywalker, affermò che suo figlio era stato concepito senza atto carnale, e non capiva come potesse essere accaduto. Qui-Gon Jinn interpretò questo segno come parte di una profezia riguardante il Prescelto, che avrebbe distrutto i Sith e portato equilibrio nella Forza. Il maestro suggerì l'ipotesi che Anakin fosse stato creato dai midichlorian, a causa dell'elevatissimo conteggio che aveva di essi nel sangue, pari ad un valore di oltre 20.000, superiore perfino a Yoda.

Infanzia

Quando Anakin aveva 3 anni, lui e sua mamma divennero schiavi di Gardulla the Hutt. Anni dopo vennero venduti al Toydoriano Watto, che li trattava umanamente. Quando Qui-Gon e Padmé Amidala lo incontrarono, era un generoso bambino di 9 anni, capace di riparare qualsiasi cosa, al punto che aveva costruito da solo il suo sguscio e il suo droide protocollare, C-3PO.

Qui-Gon Jinn riuscì a dare la libertà al ragazzo vincendo una scommessa contro Watto. I riflessi sorprendenti di Anakin gli avevano fatto vincere la scommessa riguardante la corsa con gli sgusci dove il ragazzo riuscì a vincere. Anche se Anakin venne liberato, Shmi dovette rimanere con Watto. Anche dopo gli eventi della Battaglia di Naboo, dove Anakin partecipò coraggiosamente, la Repubblica non fece nulla per liberarla. La sua libertà arrivò sotto forma di un gentile contadino, Cliegg Lars, che la comprò da Watto.

Kenobi era davvero colpito dalla potenza del ragazzo nella Forza, ma inizialmente non era d'accordo sull'addestrarlo, perché ormai era già troppo vecchio e legato sentimentalmente a sua madre. La rivelazione delle doti di Anakin cementarono le convinzioni di Qui-Gon, che chiese al Consiglio Jedi di poterlo prendere come Padawan dopo che Obi-Wan fosse stato promosso Cavaliere. La richiesta venne respinta, in quanto il ragazzo era troppo vecchio, e le sue emozioni avrebbero influito sul suo addestramento. In particolare, esibì molta paura e rabbia, a causa del molto tempo passato come schiavo. Non potendo andare da nessuna parte su Coruscant, Anakin seguì i suoi amici nella missione per liberare Naboo.

Anakin finì in mezzo alla battaglia, e aiutò le forze di Naboo e quelle Gungan a vincere la resistenza della Federazione dei Mercanti distruggendo la nave di controllo orbitale. La vittoria venne resa triste dalla morte di Qui-Gon, ucciso dal Signore dei Sith Darth Maul. Morente, chiese a Obi-Wan di addestrare il ragazzo. Kenobi sentì di non poter rifiutare. Le imprese eroiche di Anakin in battaglia fecero cambiare idea al Consiglio, che diede possibilità a Obi-Wan di prenderlo come Padawan. Intanto il Supremo Cancelliere Palpatine promise ad Anakin di seguire la sua carriera di Jedi con grande interesse. Padmé Amidala cominciò a entrare nel cuore del ragazzo, sviluppando così un attaccamento sentimentale pericoloso.

Riunione con Padmè e ritorno su Tatooine

Dopo un attentato alla vita di Padmé, Anakin venne assegnato come sua guardia personale. Anakin non la vedeva da circa 10 anni, nonostante la pensasse ogni giorno da quando si erano incontrati a Naboo: l'aveva sempre amata e aveva sempre sperato di sposarla. Parlando con lei, le rivelò i suoi sentimenti nei suoi confronti, disse il suo punto di vista riguardo ad un certo tipo di governo, e la sua idea riguardo all'avere un leader forte. Entrambi erano però divisi sia socialmente, sia dai loro doveri. Anakin cercò di non inseguire il suo sogno di amore, che entrava in aperta violazione del Codice Jedi, che imponeva il celibato e un totale distaccamento da ogni cosa, eccetto la Forza: prova ne sia che quando uscì Star Wars: Episodio II - L'attacco dei cloni, tra i vari poster ufficiali ce ne era uno che diceva Un Jedi non dovrebbe conoscere la rabbia, né l'odio, né l'amore. Anakin aveva degli incubi ricorrenti su sua madre, Shmi, e andò insieme a Padmé su Tatooine per trovarla e controllare che stesse bene. Scoprirono che un certo Cliegg Lars aveva sposato Shmi, avendo un figlio, Owen Lars, e alla sua fattoria Anakin venne a sapere da Cliegg che la madre era stata portata via dai Sabbipodi. Anakin decise di andare alla ricerca di Shmi, scoprendo il campo dei Tusken, e localizzando la tenda in cui Shmi era tenuta prigioniera. La povera donna era quasi completamente disidratata, sfigurata, e non dormiva da molto tempo. Shmi morì con un sorriso tra le braccia del suo figlio, presumibilmente a causa di un'insufficienza cardiaca.

Anakin permise alla sua rabbia repressa di esplodere improvvisamente. Completamente preso dalla rabbia e dall'odio verso i Sabbipodi, li uccise tutti anche, come confessò a Padmé, le donne e i bambini, inoltre aggiunse, in preda al lato oscuro, che un giorno avrebbe impedito la morte di molte persone che a lui erano care, volendo evitare loro la fine di sua madre. Padmé venne impensierita dall'atto compiuto dall'amico, e provò a consolarlo, spiegandogli che la rabbia era un sentimento umano. Anakin le disse che temeva che i jedi non l'avrebbero mai perdonato. Anakin venne a sapere che il suo mentore, Obi-Wan Kenobi, era stato preso come ostaggio dalle forze Separatiste. Onorando le parole del Maestro Windu, che gli aveva detto di proteggere la Senatrice ad ogni costo, Anakin seguì Padmé accompagnandola a Geonosis per salvare Obi-Wan: lui stesso era felice della decisione di Padmé così poteva andare a salvare l'amico con lei, senza disubbidire agli ordini del Consiglio. Allo stesso tempo, però, stavano ignorando le istruzioni di Windu, che aveva imposto loro di rimanere su Tatooine. Su Geonosis, Anakin e Padmé vennero catturati e mandati nell'arena dei gladiatori, e poco prima di entrarvi si confessarono l'amore l'uno per l'altra, che avevano tentato di negare fino a quel momento. L'arrivo tempestivo della squadra di Windu e di Yoda scongiurarono la morte dei tre amici. Anakin e Obi-Wan, liberatisi, inseguirono il Conte Dooku, Signore dei Sith e Capo della Confederazione. Dooku, messo alle strette, usò i Fulmini di Forza contro Anakin, che gli si era avventato contro con un atteggiamento spavaldo. Anakin perse quindi il braccio destro nel duello con spada laser contro il Conte. In seguito il braccio di Anakin venne sostituito con un braccio meccanico. Nei primi giorni delle Guerre dei Cloni, Anakin sposò in gran segreto Padmé Amidala, alla presenza di pochi amici intimi.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale