Fandom

Javapedia

An'ya Kuro

4 109pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

An'ya Kuro.jpg
An'ya Kuro
Info biologiche
Morto

1 BBY, Cophrigin V[1]

Descrizione fisica
Specie

Umana[2]

Sesso

Femmina[2]

Colore capelli

Neri[2], in seguito argento[3]

Colore occhi

Blu[2]

Info cronologiche e politiche
Era/e

Era dell'Ascesa dell'Impero[2]

Affiliazione/i
Apprendisti

An'ya Kuro, che si rinominò Dark Woman (Donna Oscura), era un maestro Jedi che servì l'ordine negli ultimi anni della Repubblica Galattica. Kuro indossava vesti da Jedi Oscuro che contrastavano il colore argenteo dei capelli e usava una spada laser con lama viola.

Biografia

Dopo aver ottenuto il rango di Cavaliere, Kuro cominciò a viaggiare per la galassia per trovare bambini sensibili alla Forza che erano sfuggiti alla Repubblica. Subito la donna trovò un bambino di nome Ki-Adi-Mundi su Cerea. Su Coruscant, Kuro convinse il Consiglio Jedi a prendere Ki-Adi-Mundi come apprendista al servizio della donna. Quando crebbe abbastanza venne assegnato al maestro Yoda. Kuro utilizzava metodi non convenzionali di addestramento, cosa che convinse il Consiglio a darle candidati particolarmente difficili. I suoi metodi producevano forti Jedi che ereditavano un pizzico dell'oscurità di Kuro, come visto in Jon Antilles.

Nel 53 BBY circa, Kuro scoprì una bambina sensibile alla Forza nei bassifondi di Nar Shaddaa. Kuro portò la bambina a Coruscant e cominciò il suo addestramento. La bambina prese il nome Aurra Sing e venne assegnata a Kuro. All'età di nove anni Aurra non aveva ancora ricevuto il titolo di padawan. Durante una missione su Ord Namurt nel 44 BBY, Sing venne rapita da dei pirati che la convinsero del fatto che gli Jedi l'avevano venduta. Sing credette alla bugia e sviluppò un intenso odio verso i Jedi. Demoralizzata dalla perdita di Sing, Kuro si ritirò per meditare sul suo ruolo come Jedi, le sue tecniche di insegnamento e il futuro. Nel 32 BBY, dopo dodici anni di solitudine, Kuro tornò a Coruscant mentre Ki-Adi-Mundi, a quel punto Cavaliere Jedi di ampia fama, si stava preparando per una missione su Tatooine. Prima di partire Kuro avvisò il vecchio padawan di fare attenzione, perché aveva percepito una oscurità avvicinarsi sul pianeta. Poco tempo dopo, l'uccisione di due Jedi fece capire che Aurra Sing era tornata come assassino cacciatrice di Jedi e cacciatrice di taglie. Kuro richiese al Consiglio di mandarla in missione per catturare Sing, ma vennero mandati Ki-Adi-Mundi, il padawan A'Sharad Hett e Adi Gallia. Kuro tornò a Cophrigim 5, senza sapere che Sing era stata pagata per assassinarla. La task force dei Jedi arrivò mentre Kuro si stava ritirando mentre Sing si stava preparando a colpire. Hett ingaggiò Sing ma si vide costretto a dar sfogo alla sua rabbia per assicurarsi la vittoria. Scoraggiato dalla oscurità che aveva visto in sé stesso, Hett decise di smettere l'addestramento finché Kuro si offrì di addestrarlo a controllare la sua rabbia. Sing riuscì comunque a fuggire.

Kuro accompagnò maestro Mace Windu a Geonosis dove diede una mano nella battaglia. Durante le Guerre dei Cloni diede un sostanziale aiuto lavorando come spia invece di agire come generale. Insieme a Aayla Secura si infiltrò a Devaron per verificare la presenza di una base Separatista. Durante la missione Kuro venne osservata da Sing che era sul pianeta per uccidere il senatore Devaroniano. Sing fece scattare una trappola che colpì Tholme e Kuro intrappoolandoli sotto delle rocce, mentre Secura riuscì a evitarla. Kuro e Tholme rimasero vivi, curandosi con del bacta.

Durante la Grande Purga Jedi e la creazione dell'Impero Galattico, Kuro si nascose su Cophrigim 5. Tuttavia venne scoperta da Darth Vader che arrivò personalmente per uccidere il maestro Jedi. Kuro accettò il suo destino ma senza rifiutare di combattere. Fener riuscì a far cadere un albero per intrappolarla e con un colpo di spada la uccise. Subito dopo Anya apparve come spirito di fronte al Signore dei Sith per dirgli che Anakin poteva ancora rifiutare il Lato Oscuro, e in seguito scomparve.

Note

Inoltre su Fandom

Wiki a caso