Fandom

Javapedia

All Terrain Armored Transport

4 105pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Icona-consultabile.png Questo è un articolo consultabile della Javapedia.

Wiki.png Questo articolo è un abbozzo. Ampliandolo aiuterai la Javapedia.

Il soggetto di questo articolo fa parte del brand "Legends".Il soggetto di questo articolo appare nella Era dell'Ascesa dell'Impero.Il soggetto di questo articolo appare nella Era della Ribellione. Il soggetto di questo articolo appare nella Era della Nuova Repubblica. Il soggetto di questo articolo appare nella Era del Nuovo Ordine Jedi. Il soggetto di questo articolo appare nella Era Legacy.

ATAT-SWFB.jpg
All Terrain Armored Transport
Info produzione
Costruttore
Linea di produzione

Serie All Terrain

Modello

All Terrain-Armored Transport

Classe

Camminatore d'assalto

Costo

Non disponibile per la vendita

Specifiche tecniche
Altezza/profondità

22,5 m

Massima velocità

60 km/h

Motore/i

Sistemi di guida a fusione compatti FW62 Cantieri Navali Kuat (2)

Armamento

Riprogrammazione post-Endor:

Veicoli

Equipaggio
Equipaggio minimo

3

Passeggeri

40 soldati o meno

Capacità di carico

1 t

Uso
Ruolo/i
  • Corazzato
  • Fanteria meccanizzata
  • Artiglieria semovente
  • Trasporto truppe
Era/e
Affiliazione/i
L'AT-AT (All Terrain-Armored Transport, letteralmente "Trasporto Corazzato per Ogni Terreno"), chiamato anche "quatropode", era un camminatore utilizzato dall'Impero Galattico. L' AT-AT era l'evoluzione dell'AT-TE, un camminatore a 6 zampe usato dal Grand'Esercito della Repubblica

Caratteristiche

AT-AT egvv.jpg

Gli schemi tecnici dell'AT-AT.

L'AT-AT era progettato per essere utilizzato sui terreni di molti mondi differenti, Un raggio blaster di una comune arma o torretta rimbalzava sull'armatura dell'AT-AT. La blindatura del camminatore, infatti, lo rendeva inerte a tutte le armi più comuni.

L'Esercito Imperiale usava spesso veicoli a repulsione ma i sensibilissimi sistemi di guida di questi veicoli erano facilmente influenzati da oscillazioni gravitazionali, da insoliti campi magnetici planetari o da altre situazioni anomale. Per questo gli AT-AT diventarono i veicoli più usati e graditi dell'Impero Galattico.

Gli AT-AT formavano il cuore di molte unità d'assalto terresti ed erano spesso i primi veicoli a lasciare i trasporti e ad entrare in combattimento. Questi mostri di metallo potevano distruggere qualunque cosa si trovasse su loro percorso semplicemente dandogli una zampata con i possenti piedi in duracciaio, che spesso causavano dei veri e propri micro-sismi prima ancora che gli AT-AT fossero in vista.

Nel ventre del camminatore, un reattore a fusione KDY FW62 produceva l'energia necessaria a muovere la pesantissima macchina. L'altezza del veicolo consentiva all'equipaggio di vedere oltre gli ostacoli che normalmente avrebbero interferito con altri veicoli da combattimento più piccoli, come alberi o edifici, facili da incontrare soprattutto in zone urbane.

La sezione di testa alloggiava tutte le armi: due blaster a ripetizione medi sulle guance e due cannoni laser pesanti sul mento. Questa ospitava la cabina di comando. All'interno, i sistemi di puntamento olografico supportavano l'artigliere fornendogli una visuale a 360° del campo di battaglia; queste stesse scansioni potevano essere visualizzate tramite un apposito periscopio a discesa oppure potevano essere proiettate presso il finestrone in tasparacciaio.

Atatpilota.jpg

Un pilota di AT-AT.

Poiché l'abitacolo poteva ruotare di 30° in verticale e di 90° in orizzontale, l'autiere e l'artigliere padroneggiavano completamente la zona d'assalto. Alcuni piloti molto qualificati sapevano di agire autonomamente su tutti i comandi ma, in situazioni normali, uno prestava servizio come autiere mentre l'altro come artigliere. In qualunque momento, i controlli di fuoco potevano essere ceduti al comandante del veicolo, il quale sedeva nel posto di coordinamento tattico dietro al sedile del guidatore.

[1][2]Il camminatore disponeva di un ingresso laterale a una decina di metri dal suolo.I piloti erano guidati da sensori di rilevamento posizionati sopra e sotto la cabina e da scanner ad impulsi incorporati nei piedi del camminatore. Gli scanner leggevano la natura e la conformazione del terreno sottostante, assicurando una camminata infallibile. Un tubo flessibile corazzato univa la testa al corpo ed era composto da anelli elettromagnetici che gli permettevano di flettersi o di rimanere fisso in una determinata posizione. Per sbarcare il proprio contingente di soldati, l'AT-AT poteva inginocchiarsi fino a tre metri da terra e far scivolare alcune rampe dal portellone di sbarco sul corpo principale, permettendo agli uomini di correre a terra e gettarsi nella mischia, momentaneamente protetti dal poderoso petto dell'AT-AT. Un'altra tecnica di sbarco - utilizzata più di frequente - richiedeva che l'AT-AT fosse equipaggiato con cavi a bardatura, uno per ogni boccaporto: i soldati si agganciavano alla bardatura e scorrevano giù da una fune a basso attrito; il camminatore sbarcava i suoi Assaltatori velocemente e senza il bisogno di fermarsi, così venivano scaricate anche le Speeder bikes anche se meno velocemente.

I quattro portelli laterali del corpo principale (due per lato) erano uscite di sicurezza che, in caso di emergenza, garantivano un rapido abbandono del camminatore. Questi portelli venivano anche usati per salire sull'AT-AT dalle piattaforme d'atterraggio. Il corpo dell'AT-AT si componeva di due ponti. Il ponte superiore era costituito a sua volta da due scompartimenti; lo scompartimento dietro la testa del camminatore era quello delle truppe, e conteneva sedili equipaggiati con unità di ricarica per le armature e cinture di sicurezza per trattenere i soldati durante la marcia. Per arrivare al ponte di sbarco, le truppe dovevano scendere una scaletta sul muro posteriore del loro reparto. Dietro allo scompartimento di sbarco c'era il garage delle speeder bikes, collegabile a quello dei soldati per ottenere un unico box da due AT-ST mentre dietro quello delle truppe stava la fuel cell di alimentazione.Il ponte di sbarco aveva anche alcuni sedili per soldati aggiuntivi, strutturati alla stessa maniera di quelli dello scompartimento truppe. Nel punto più alto del camminatore stava la presa d'aria che alimentava gli scambiatori atmosferici e l'unità di filtrazione, collocati nella parte posteriore del mezzo.

Gli AT-AT trasportavano solitamente un set di speeder bikes per l'esplorazione o per missioni di recupero dei sopravvissuti. La velocità e l'agilità delle speeder bikes completava le capacità dei camminatori, rendendo scrupoloso, approfondito ed efficace ogni assalto combinato con questi mezzi.


Gli AT-AT hanno molte varianti sviluppate dall' Impero come l'Aquatic Terrain Armored Transport ed altre.

Storia

I primi AT-AT vennero costruiti durante la Guerra dei Cloni dalla Kuat Drive Yards come evoluzione dell'AT-TE e dell'AT-PT successivamente la CSI si impadronì della tecnologia dell'AT-AT; l'Impero, che prima aveva abbandonato il progetto dell'AT-AT, ripese poi a costruirli impiegandoli in quasi tutte le battaglie.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso